Tayasal

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Sito archeologico}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
Entrata al sito archeologico di Tayasal

Tayasal è un sito archeologico della civiltà Maya risalente al periodo Postclassico. Il sito si trova nella regione Maya meridionale su una piccola isola del lago Petén Itzá, parte del dipartimento di Petén in Guatemala. Tayasal fu una delle ultime città a mantenersi indipendenti quando gli spagnoli arrivarono nella regione, assieme a Zacpeten, Quexil, e Yalain, che vennero sottomesse nel 1697. La città venne distrutta in parte e gli spagnoli costruirono altri edifici.

Nel 1541, Hernán Cortés arrivò sull'isola decidendo di evitare un tentativo di conquista in quanto la città era in una posizione geografica efficace per la difesa.

Gli spagnoli mossero i primi passi verso la sottomissione della città nel 1629, partendo da Corozal in Belize e dallo Yucatan. Molti Maya Itza fuggirono nella giungle e vi restarono per molti anni, ma la città rimase indipendente fino al 1697. Dopo la conquista gli spagnoli costruirono una chiesa cattolica e molte case.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

James, Grant D. ; 1998 ; The Conquest of the Last Maya Kingdom ; Stanford University Press ; isbn 0-8047-3522-0 ; oclc=38747674

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]