Tassiarco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Taxiarchēs)

Il tassiarco[1][2] o tassiarca[1] (anche taxiarchos o taxiarchēs; in greco, ταξίαρχος o ταξιάρχης) è un grado militare in uso nell'esercito greco, più o meno corrispondente all'attuale grado di brigadiere. Il grado è stato a lungo utilizzato negli eserciti della Grecia antica e dell'Impero bizantino.

Il termine deriva dal greco ταξίς ("ordine"), che in ambito militare significava "in formazione ordinata".

La Chiesa greco-ortodossa utilizza il termine per riferirsi agli arcangeli Michele and Gabriele, in qualità di capi della Milizia celeste.

Grecia antica[modifica | modifica sorgente]

Varie città-Stato greche utilizzavano il grado di taxiarchos. Ad Atene, ciascuna delle dieci tribù volute da Clistene aveva il proprio taxiarchos, che veniva subordinato allo stratega.

Il termine fu poi assunto dall'esercito macedone per definire il comandante dei pezeteri, le unità di fanteria pesante armate di "picca macedone".

Impero bizantino[modifica | modifica sorgente]

Il termine tassiarco fu utilizzato per la prima volta nello Strategikon dell'imperatore Maurizio (tardo VI secolo), per indicare il comandante degli optimatoi, ossia di un corpo mercenario d'élite.[3]

A partire dal X secolo, il termine passò a indicare il comandante di una brigata di fanteria (taxiarchia), composto da 500 fanti pesanti, da 300 arcieri e 200 fanti leggeri. Dal momento che la brigata era composta di mille uomini, le unità erano anche chiamate chiliarchie e il loro comandante chiliarchi. Il grado era equivalente a quello di drungarios, in uso nella marina bizantina.[3][4]

Lungo l'XI secolo, con la riforma dell'esercito e il superamento della suddivisione in thema, la taxiarchia diventò la formazione di fanteria più ampia e più importante, aumentando l'importanza del taxiarches.

Esercito greco moderno[modifica | modifica sorgente]

Nell'Esercito ellenico, il grado di taxiarchos (abbreviato in Ταξχος) è equivalente a quello di generale di brigata o di brigadier generale (codice Nato OF-6).[5] Il grado fu istituito con decreto reale del 5 giugno 1946[6] e la relativa mostrina sempre nel 1946.[7] Il grado è superiore a quello di Syntagmatarchis (Colonnello) e inferiore a quello di Ypostratigos (Maggior generale).

Il grado è usato anche dalla Aeronautica militare greca (Taxiarchos tis Aeroporias, "Brigadiere dell'Aeronautica")[8] e dalla Polizia greca. In passato, fu usato anche dal predecessore della Polizia greca, la Gendarmeria greca.

È attualmente in uso anche nella Guardia Nazionale cipriota.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Cfr. il lemma "tassiarco" sull'Encilopedia Treccani
  2. ^ Cfr. il lemma "tassiarco" sull'Nuova Encilopedia Universale Rizzoli-Larousse a p. 469, vol XIX.
  3. ^ a b Oxford Dictionary of Bizantium, op. cit.
  4. ^ Haldon, op. cit., p. 115
  5. ^ STANAG 2116, op. cit., p. A-2
  6. ^ Staff Generale dell'Esercito ellenico, op. cit., p. 410
  7. ^ Staff Generale dell'Esercito ellenico, op. cit., p. 427
  8. ^ STANAG 2116, op. cit., p. C-2

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EL) Διεύθυνση Ιστορίας Στρατού (Direttorato per la Storia dell'Esercito), Η ιστορία της οργάνωσης του ελληνικού στρατού (1821-1954), 2ª ed., Atene, Γενικό Επιτελείο Στρατού (Staff Generale dell'Esercito ellenico), 2005.
  • (EN) STANAG 2116: NATO codes for grades of military personnel, 6ª ed., NATO, 2010.
  • (EN) Alexander Kazhdan, Oxford Dictionary of Byzantium, Oxford, Oxford University Press, 1991, p. 2018, ISBN 978-0-19-504652-6.
  • (EN) John F. Haldon, Warfare, state and society in the Byzantine world, 565–1204, Londra, Routledge, 1999, ISBN 978-1-85728-494-1.