Lapide di Bescanuova

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Tavola di Baška)
Lapide di Bescanuova

La lapide di Bescanuova[1][2][3] o lapide di Basca[4] (in lingua croata Baščanska ploča) è uno dei primi reperti che riporti un'iscrizione in lingua croata.

La lapide, databile al XII secolo, è stata ritrovata nel 1851 a San Giorgio (Jurandvor), presso Bescanuova (in croato Baška), nel pavimento della chiesa romanica di Santa Lucia (Sveta Lucija). A partire dal 1934 la stele è conservata presso l'Accademia croata delle Scienze e delle Arti a Zagabria.

L'iscrizione è scritta in alfabeto glagolitico e sancisce la donazione di alcuni terreni da parte di Demetrius Zvonimir in favore della chiesa benedettina al tempo dell'abate Drzhiha.

La stele simboleggia la data di nascita del popolo croato, in considerazione del fatto che per la prima volta vengono menzionati in lingua croata il termine Croazia e l'aggettivo corrispettivo.

Il testo della lapide[modifica | modifica wikitesto]

Glagolitic Letter Square Azu.svg ... [vъ ime ot]ca i sina [i sve]tago duxa azъ
opat[ъ] drъžixa pisaxъ s o ledině juže
da zvъnъmirъ kralъ xrъvatъskъ[i vъ]
dni svoę vъ svet[uju] luciju i s[vedo]
mi županъ desimra krъbavě mra[tin]ъ vъ l[i]
cě pr(ez)b(itr)ъ neb(o)gъ a ... ъ posl ... vin ... lě ... vъ ... v o
tocě da iže to por(e)če klъni i bo(gъ) i 12 a(posto)la i 4 e
va(n)g'(e)listi i s(ve)taě luciě am(e)nъ da iže sdě žive
tъ moli za ne boga azъ opatъ d(o)brovitъ zъ
daxъ crěkъvъ siju i svoeju bratiju sъ dev
etiju vъ dni kъneza kosъmъta oblad
ajucago vъsu kъrainu i běše vъ tъ dnIm
ikula vъ octočъcI sъ svetuju lucIju vъ edino

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La lapide di Bescanuova sul sito dell'ente turistico del Quarnero
  2. ^ Cfr. "lapide di Bescanuova" in Valona, un villaggio di pescatori, colorato dal mare, in La voce del popolo, 24 marzo 2007.
  3. ^ [1]
  4. ^ Dario Alberi, Dalmazia. Storia, arte, cultura, Lint Editoriale, Trebaseleghe (PD) 2008, p. 328.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]