Tatsuya Nakadai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« L'ottavo samurai »
(Chuck Stephens per The Criterion Collection[1])
Tatsuya Nakadai in Oggi a me... domani a te!

Tatsuya Nakadai (Tokyo, 13 dicembre 1932) è un attore giapponese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Divenne una stella del cinema nipponico dopo essere stato scoperto dal regista Masaki Kobayashi nei primi anni '50 mentre lavorava come commesso in un negozio.

Considerato uno dei più grandi attori viventi[2][1] e tra i più poliedrici e famosi del cinema giapponese[3], ha fornito, nell'arco della sua carriera, una vasta gamma di intense interpretazioni, distinguendosi per la capacità di aderire perfettamente a molti dei personaggi da lui caratterizzati. Dotato di uno sguardo definito magnetico,[4] di notevole espressività e presenza scenica[1], ha recitato, in diversi film, il ruolo dell'antagonista contrapposto a Toshiro Mifune, di cui era, in realtà, grande amico[3](insieme hanno recitato in 16 film).

È celebre in tutto il mondo per le sue interpretazioni in diversi film di Akira Kurosawa, rimpiazzando inoltre, come protagonista, Toshiro Mifune (che aveva rotto i rapporti con Kurosawa dopo Barbarossa) negli ultimi film del regista; ha preso parte a pellicole di grandi cineasti quali Kōzō Saeki, Kon Ichikawa, Hiroshi Teshigahara, Mikio Naruse, Hideo Gosha e soprattutto del suo mentore e scopritore Masaki Kobayashi, di cui ha interpretato tra gli altri la trilogia storica critica La condizione umana, conosciuta in Italia con il primo film Nessun amore è più grande.

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c The Criterion Collection[1]
  2. ^ The Confidential Report[2]
  3. ^ a b Biografia su imdb[3]
  4. ^ Biografia su mymovies.it[4]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 85111405 LCCN: n81030488