Tat'jana Nikitična Tolstaja

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Tat'jana Tolstaja nel 2008

Tat'jana Nikitična Tolstaja, in russo: Татья́на Ники́тична Толста́я[?] (San Pietroburgo, 3 maggio 1951), è una scrittrice e personaggio televisivo russa.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Famiglia[modifica | modifica sorgente]

La Tolstaja nasce in una famiglia di ricche tradizioni letterarie: suo nonno paterno era Aleksej Nikolaevič Tolstoj, autore di romanzi fra cui Pietro I (Пётр Первый); suo nonno materno invece era il traduttore Mikhail Lozinsky.

Suo figlio Artemy Lebedev è il fondatore e il proprietario dell'Art. Lebedev Studio, noto studio di web design in Russia[senza fonte]. La scrittrice ricevette la sua educazione al dipartimento di filologia classica nell'Università Statale di Leningrado. Nel 1980 si trasferì a Mosca e cominciò a lavorare nella casa editrice Nauka.

Attività letteraria[modifica | modifica sorgente]

Il suo primo racconto breve, Sotto il portico dorato (На златом крыльце сидели), comparve sul giornale Avrora nel 1983 e rappresenta l'inizio della carriera della Tolstaja. Uno dei suoi racconti tratto da Женский день, Sonja, venne scelto per il teatro dal regista Alvis Hermanis.

Il suo romanzo più conosciuto è Кысь (The Slynx, 2000), di genere distopico, ricco di allusioni letterarie; quest'opera è stata tradotta anche in inglese e in francese, e ha ricevuto il premio Trionfo. Si tratta di un romanzo postmoderno, ironico, pieno di taboo e stereotipi tipici della Russia. L'arma più potente della scrittrice è la lingua, storpiata e nuova, che rende il romanzo una vera chicca nell'ambiente del fantasy, dal contenuto macabro ma anche divertente ed autoironico. Il libro si compone di 33 capitoli, ogni capitolo porta il nome di una lettera dell'alfabeto russo con i nomi arcaici che probabilmente provengono dallo slavo ecclesiastico, inoltre c'è un richiamo fortissimo al disastro di Černobyl'.

Molte collezioni di storie brevi della Tolstaja sono famose in tutta la Russia, negli Stati Uniti (dove ha vissuto per nove anni) e in Inghilterra.

Attività televisiva[modifica | modifica sorgente]

La Tolstaja compare in televisione sul canale Kul'tura nel talk show School of Scandal. Nel programma è presente, insieme alla Tolstaja, la sceneggiatrice Dunya Smirnova.

Opere[modifica | modifica sorgente]

In russo[modifica | modifica sorgente]

  • На золотом крыльце сидели М.: Молодая гвардия, 1987
  • Любишь — не любишь М.: Оникс; ОЛМА-пресс, 1997
  • Сёстры М.: Изд. дом "Подкова", 1998
  • Река Оккервиль М.: Подкова; Эксмо, 2005
  • Двое М.: Подкова, 2001
  • Кысь М.: Подкова, 2001.
  • Изюм Эксмо, 2002
  • Круг Эксмо, 2003
  • Белые стены М.: Эксмо, 2004
  • Женский день М.: Эксмо; Олимп, 2006
  • День. Личное М.: Эксмо, 2007
  • Ночь М.: Эксмо, 2007
  • Не кысь 2007
  • Река 2007
  • Кысь. Зверотур. Рассказы 2009

In inglese[modifica | modifica sorgente]

  • On the Golden Porch, and other stories Alfred A. Knopf, New York, 1989, then Penguin, 1990, ISBN 0-14-012275-3.
  • The Slynx New York Review of Books Classics, 2007, ISBN 1-59017-196-9
  • White Walls New York Review of Books Classics, 2007, ISBN 1-59017-197-7
  • Sleepwalker in a Fog, 1992

In italiano[modifica | modifica sorgente]

  • Sotto il portico dorato, traduzione di Claudia Sugliano, La Tartaruga edizioni, Milano, 1989. ISBN 8877380411
  • La più amata, traduzione di Claudia Sugliano, Einaudi, Torino, 1994. ISBN 8806133179

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Testi on-line[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 101873704 LCCN: no89009411