Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Tashfin ibn Ali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Tāshfīn ibn ʿAlī (in arabo: تاشفين بن علي; ... – 23 marzo o 25 marzo 1145) fu un sultano della dinastia almoravide, nel Maghreb al-Aqsa (Marocco) e nella Spagna islamica (al-Andalus), dal 1143 al 1145.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di ʿAlī b. Yūsuf, della dinastia berbera degli Almoravidi (appartenenti alla tribù dei Sanhaja).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Prima di salire al trono, sotto il regno del padre ʿAlī b. Yūsuf, servì come gvernatore della Spagna islamica, conducendo una serie di vittoriose spedizioni contro il Regno di Castiglia e contro ribelli e banditi vari. Nel 1030 strappò ai castigliani una fortezza non molto lontana da Toledo. Nel 1034 conquistò la fortezza di Idiana e la città di Escalona.

Nel 1138, dopo la morte del fratello maggiore, fu nominato erede ufficiale dal padre ʿAlī b. Yūsuf.

Nel 1143 succedette a suo padre sui territori dell'impero almoravide, che erano rimasti in Marocco (molto ridotti dopo gli attacchi degli Almohadi), e su una parte della penisola iberica (al-Andalus), dove era iniziato il periodo detto "seconda Taifa".

Nel 1144, praticamente tutta al-Andalus si era ricostituita in tanti "regni di Taifa" (emirati indipendenti) e gli Almoravidi ne erano stati espulsi.

Nel 1145, Tāshfīn ibn ʿAlī, perse la vita precipitando in un dirupo mentre fuggiva a cavallo assieme alla moglie dopo essere stato sconfitto in battaglia dagli Almohadi nei pressi di Orano.

Gli succedette il figlio Ibrahim ibn Tashfin, ancora bambino.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Rafael Altamira, La Spagna (1031-1248), in <<Storia del mondo medievale>>, vol. V, 1999, pp. 865-896
  • A. Huici Miranda, El gobierno de Tasfin Ben Ali Ben Yusuf en Andalus
Controllo di autorità VIAF: 72201257 · GND: 119311062
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie