Tarunzio (cratere)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cratere Tarunzio
Tipo Crater
Satellite Luna
Dati topografici
Coordinate

9°06′N 45°00′E / 9.1°N 45°E9.1; 45Coordinate: 9°06′N 45°00′E / 9.1°N 45°E9.1; 45

Estensione 56 km
Profondità 1.0 km
Localizzazione
Cratere Tarunzio
Mappa topografica della Luna. Proiezione di Mercatore. Area rappresentata: 90°N-90°S; 180°W-180°E.

Tarunzio (Taruntius nella letteratura internazionale) è un cratere lunare sul lato nordoccidentale del Mare Fecunditatis. A nordovest si trova il cratere effusivo Lawrence, e a nord giacciono i crateri Watts e da Vinci. La superficie in prossimità di Tarunzio ha un numero insolito di crateri fantasma e caratteristiche di effusioni laviche, specialmente a sudovest del Mare Fecunditatis.

Il margine esterno di Tarunzio è basso poco rilevato, ma dà vita, soprattutto a nord e sudovest, ad un complesso bastione, attraversato da venature, sul vicino mare lunare. Il bordo è interrotto a nordovest dal piccolo cratere Cameron. Il bordo interno è privo di terrazzamenti, ma l'interno del cratere presenta un insolito bordo interiore concentrico, fortemente usurato e irregolare. È un cratere derivante dalla fratturazione del fondo, probabilmente determinata dal sollevamento e intrusione nell'interno di materiali del mare, provenienti dal basso. Vi è un complesso centrale di modeste cime nel mezzo del fondo interno relativamente piatto. Vi sono inoltre alcuni sottili canali lunari, i cosiddetti rima, disposti in maniera concentrica al bordo.

Il cratere ha una coppia di deboli macchie scure. Una è localizzata proprio a sud del picco centrale mentre l'altra giace sui fianchi del bordo settentrionale presso Cameron. Si tratta probabilmente del risultato del deposito di ceneri vulcaniche dovuto a deboli venti. Tarunzio possiede una formazione radiale che si estende per un raggio di oltre 600 chilometri, e ha probabilmente un'età inferiore al miliardo di anni.

Il personaggio eponimo è Lucio Tarunzio Firmano (I secolo a.C.), matematico ed astronomo dell'antica Roma.

Crateri satelliti[modifica | modifica sorgente]

Per convenzione, questi elementi aggiuntivi sono identificati sulle mappe lunari aggiungendo la lettera sul lato del punto di mezzo del cratere che è più vicino a Taruntius.

Taruntius Latitude Longitude Diameter
B 3.3° N 46.6° E 7 km
F 4.0° N 40.5° E 11 km
H 0.3° N 49.9° E 8 km
K 0.6° N 51.6° E 5 km
L 5.5° N 44.4° E 14 km
O 2.2° N 54.3° E 7 km
P 0.1° N 51.6° E 7 km
R 6.1° N 47.9° E 5 km
S 4.9° N 42.4° E 5 km
T 3.4° N 47.5° E 10 km
U 5.6° N 50.1° E 12 km
V 4.5° N 49.8° E 21 km
W 5.5° N 48.9° E 15 km
X 7.7° N 53.0° E 23 km
Z 7.6° N 44.9° E 17 km

I seguenti crateri sono stati rinominati dalla International Astronomical Union:

Riferimenti[modifica | modifica sorgente]

  • Chuck Wood, Terrific Taruntius, Lunar Photo of the Day, 19 settembre 2006. URL consultato il 19 settembre 2006.
Geologia lunare La Luna
Formazioni geologiche: CatenaeCrateriDorsaFossaeLacūsMariaMontesOceaniPaludesPlanitiaePromontoriaRimaeRupēsStationesSinūsValles
Voci correlate: LunaEsogeologia
Stub astronomia.png Questo box:     vedi · disc. · mod.
sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare