Targhe automobilistiche austriache

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Esempio di targa austriaca del distretto urbano di Klagenfurt
Esempio di targa austriaca personalizzata

Le targhe automobilistiche dell'Austria sono composte, da sinistra a destra, da: una banda blu con le 12 stelle simbolo dell'Unione Europea e la sigla automobilistica internazionale A; da una sigla in nero su fondo bianco di due lettere del distretto (di una lettera se del distretto urbano del capoluogo), lo stemma del Land e una serie alfanumerica. Sono presenti due sottili bande orizzontali rappresentanti i colori austriaci.

È possibile, a pagamento, richiedere targhe personalizzate; diversamente da quelle ordinarie queste targhe hanno prima la serie di lettere e poi quella di cifre.

Talvolta i mezzi pubblici usano targhe personalizzate (per esempio il bus con matricola interna 450 dell'azienda IVB di Innsbruck avrà come targa I 450 IVB).

Sigle[modifica | modifica wikitesto]

Alta Austria Bassa Austria Burgenland Carinzia Salisburghese

L - Linz
BR - Braunau am Inn
EF - Eferding
FR - Freistadt
GM - Gmunden
GR - Grieskirchen
KI - Kirchdorf an der Krems
LL - Linz-Land
PE - Perg
RI - Ried im Innkreis
RO - Rohrbach
SD - Schärding
SE - Steyr-Land
SR - Steyr
UU - Urfahr-Umgebung
VB - Vöcklabruck
WE - Wels
WL - Wels-Land

P - Sankt Pölten
AM - Amstetten
BL - Bruck an der Leitha
BN - Baden
GD - Gmünd
GF - Gänserndorf
HL - Hollabrunn
HO - Horn
KO - Korneuburg
KR - Krems-Land
KS - Krems
LF - Lilienfeld
MD - Mödling
ME - Melk
MI - Mistelbach
NK - Neunkirchen
PL - Sankt Pölten-Land
SB - Distretto di Scheibbs
SW - Schwechat
TU - Tulln
WB - Wiener Neustadt-Land
WN - Wiener Neustadt
WT - Waidhofen an der Thaya
WU - Wien-Umgebung
WY - Waidhofen an der Ybbs
ZT - Zwettl

E - Eisenstadt
EU - Eisenstadt-U.
GS - Güssing
JE - Jennersdorf
MA - Mattersburg
ND - Neusiedl am See
OP - Oberpullendorf
OW - Oberwart

K - Klagenfurt
FE - Feldkirchen
HE - Hermagor
KL - Klagenfurt-Land
SV - Sankt Veit an der Glan
SP - Spittal an der Drau
VI - Villach
VL - Villach-Land
VK - Völkermarkt
WO - Wolfsberg

S - Salisburgo
HA - Hallein
JO - Sankt Johann im Pongau
SL - Salzburg-Land
TA - Tamsweg
ZE - Zell am See

Stiria Tirolo Vienna Vorarlberg Targhe speciali

G - Graz
BA - Bad Aussee
BM - Bruck an der Mur
DL - Deutschlandsberg
FB - Feldbach
FF - Fürstenfeld
GB - Gröbming
GU - Graz-Umgebung
HB - Hartberg
JU - Judenburg
KF - Knittelfeld
LB - Leibnitz
LE - Leoben
LI - Liezen
MU - Murau
MZ - Mürzzuschlag
RA - Radkersburg
VO - Voitsberg
WZ - Weiz

I - Innsbruck
IL - Innsbruck-Land
IM - Imst
KB - Kitzbühel
KU - Kufstein
LA - Landeck
LZ - Lienz
RE - Reutte
SZ - Schwaz

W - Vienna

B - Bregenz
BZ - Bludenz
DO - Dornbirn
FK - Feldkirch

BB - Ferrovie
BD - Servizio autobus
BH - Esercito
BP - Polizia federale
JW - Polizia penitenziaria
PT - Poste
RK - Rotes Kreuz (Croce Rossa)
WD - Corpo Diplomatico
ZW - Guardia di Frontiera

Vecchie targhe[modifica | modifica wikitesto]

Ad inizio del XX secolo l'Austria usava un sistema di targhe provinciali. Le targhe, bianche, si componevano di una combinazione in nero formata dalla lettera identificativa del Land seguita dal numero di serie, tenendo presente però la curiosità per cui le migliaia erano indicate con numeri romani. Le lettere provinciali non erano le iniziali del nome del Land, ma erano state assegnate in ordine alfabetico seguendo un immaginario itinerario attraverso l'impero.[1] Le province erano le seguenti:

Rappresentazione schematica:
  K IV 529  
modello di targa di Trieste

Anche dopo il disastro della Grande Guerra questo meccanismo fu mantenuto fino al 1930. Per il nuovo Land del Burgenland ceduto dall'Ungheria venne riciclata la lettera M rimasta libera.

Dal 1947 al 1990 le targhe erano nere con scritte in bianco, composte da una lettera indicante il land di provenienza seguita da una serie alfanumerica. Dal 1990 al 2002 venivano utilizzate targhe identiche a quelle in uso oggi senza però la banda blu dell'Unione Europea.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La parte ungherese usava però targhe proprie e completamente separate.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti