Tapa (cucina spagnola)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "Tapas" rimanda qui. Se stai cercando la pratica delle religioni indiane, vedi Tapas (induismo).

Con il termine spagnolo tapa (in spagnolo usato prevalentemente al plurale: tapas) si indica un'ampia varietà di preparazioni alimentari tipiche della cucina spagnola che vengono consumate come aperitivi o antipasti.

Tapas a Barcellona

Generalmente le tapa sono servite in piccole porzioni accompagnate da bevande alcooliche o analcoliche consumate al ristorante o al bar. È inoltre diffusa tra gli spagnoli l'abitudine di gustarne un paio con una bevanda in un bar per poi proseguire allo stesso modo di locale in locale. Questo consumo ambulante è detto tapeo o ir de tapas. In molte regioni della Spagna è abbastanza frequente cenare fuori, soprattutto durante il fine settimana, spostandosi da un locale all'altro per consumare esclusivamente tapa (picar o picoteo).

Le tapa possono essere fredde (come ad esempio le olive miste ed il formaggio) o calde (come ad esempio polpo e calamari fritti).

Denominazione[modifica | modifica wikitesto]

L'origine della parola tapa deriva dall'antica usanza di coprire (in spagnolo tapar) i bicchieri di vino nelle taverne e nelle locande con un pezzo di Pane o Prosciutto per evitare di far entrare insetti o polvere. Esistono altre denominazioni nel territorio spagnolo, per esempio nei Paesi Baschi dicono poteo e a Navarra e Aragona dicono alifara.

Alcune tapas in uso in Spagna[modifica | modifica wikitesto]

Tra le preparazioni più usate troviamo:

Tapa di calamari.
  • Olive (aceitunas)
  • polpette (albondigas)
  • aioli, salsa a base di aglio e olio d'oliva dal sapore forte e servita sul pane come antipasto o aperitivo
  • bacalao, merluzzo saltato servito molto lentamente e generalmente con pane e pomodori
  • boquerones, acciughe bianche servite sotto aceto (en vinagre) o fritte (fritos)
  • calamares fritos, calamares a la romana o rabas, anelli di calamaro fritti
  • pinchos (o pintxos in basco), stuzzichini realizzati con vari ingredienti, infilzati con uno stuzzicadenti e collocati su una fetta di pane
  • patatas bravas, patatas a la brava o papas bravas, patate fritte accompagnate da una salsa piccante a base di pomodoro e pimenton
  • insalata russa (ensalada rusa o ensaladilla)
  • carne mechada, carne cucinata a fuoco lento, tenera come una bistecca.[1]
  • chopitos o puntillitas, piccoli calamari fritti
  • polipo alla galiziana (pulpo a la gallega in spagnolo, polbo á feira o pulpo á feira in galiziano), polipo bollito e condito con olio d'oliva, sale e paprica.
  • crocchette (croquetas) di patate con baccalà o prosciutto

Tapas nella letteratura e nel cinema[modifica | modifica wikitesto]

  • Francisco de Quevedo nel suo romanzo Vida del Buscón menziona già nel primo capitolo un alimento simile alla tapa.
  • Nel romanzo Lazarillo de Tormes la cui prima edizione risale al 1554 si narra in varie occasioni come si coprono (tapan) bicchieri con alimenti.
  • Il film spagnolo Tapas diretto da José Corbacho e Juan Cruz nel 2005 focalizza l'argomento in un tipico bar di tapas.
  • Nella serie spagnola Los ladrones van a la oficina che si ambienta in un bar, è frequente che si servano tapas e che vengano esposte nel bancone.

Variazioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

In alcune zone del Nord della Spagna (Cantabria, La Rioja, Paesi Baschi e Navarra) sono diffusi i pincho (stuzzichini composti da una fetta di pane e da vari ingredienti), che possono essere consumati al tavolo o al bancone. Il loro prezzo (di solito inferiore ai 2 euro a pezzo) varia a seconda degli ingredienti utilizzati nella preparazione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Carne Machada - Cachapas. URL consultato il 01.06.2009.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]