Tanya Wexler

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tanya Wexler al Toronto International Film Festival nel 2011

Tanya Wexler (Chicago, 5 agosto 1970) è una regista statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Wexler è nata e cresciuta a Chicago. Si è laureata in psicologia all'Università di Yale e successivamente ha ottenuto un master in regia cinematografica presso la Columbia University School of the Arts, realizzando due cortometraggi: The Dance e Cool Shoes.[1]

Nel 1998 ha diretto il suo primo lungometraggio, Finding North, interpretato da Wendy Makkena e John Benjamin Hickey e presentato a vari festival, tra cui il Palm Springs International Film Festival, l'Outfest e il Gay and Lesbian Film Festival di New York e San Francisco. Il secondo lungometraggio di Wexler, Ball in the House, vede come attori principali Jennifer Tilly, David Straithairn, Jonathan Tucker e Ethan Embry ed è stato presentato al Toronto International Film Festival. Nel 2011 ha diretto la commedia Hysteria, interpretata Hugh Dancy, Maggie Gyllenhaal e Rupert Everett.[1]

Wexler è apertamente lesbica e vive a New York con la moglie Amy Zimmerman e quattro figli, i quali sono apparsi brevemente in Hysteria, nella scena ambientata in asilo.[1][2]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Tanya Wexler, Vancouver International Film Festival. URL consultato l'8 settembre 2012.
  2. ^ “Il vibratore spiegato a mia madre” – intervista a Tanya Wexler, Yahoo! Cinema, 28 ottobre 2011. URL consultato il 23 dicembre 2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]