Tantive IV

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La Tantive IV durante l'attacco subito per il rapimento della principessa

La Tantive IV è una astronave vista nell'universo di Guerre stellari, nei film Una nuova speranza e La vendetta dei Sith. Era una corvetta Corelliana in possesso della casa Reale di Alderaan.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Tantive IV era stata costruita dalla Corellian Engineering Corporation, qualche tempo prima della fine delle Guerre dei Cloni.Originalmente chiamata Stella di Alderaan, era stata rinominata in onore di alcuni diplomatici provenienti dal sistema Tantive per visitare Alderaan. Durante il periodo delle Guerre dei Cloni, la nave era il vascello consolare del Senatore Alderaaniano della Repubblica, Bail Organa.

Dopo aver visto il tradimento delle truppe nei confronti degli Jedi, il Senatore Organa andò verso Coruscant per cercare di salvarne il più possibile dalla Grande Purga Jedi. Usando un segnalatore Jedi, Organa riuscì a contattare e salvare gli ultimi due membri del Consiglio Jedi, i Maestri Yoda e Obi-Wan Kenobi. Dopo la morte di Padmé Amidala sulla nave vennero decisi i destini dei due bambini Luke e Leila.

Durante i giorni dell'Impero, la nave era sotto il comando di Colton Antilles, il figlio di Raymus. Leila Organa usava la nave e la sua posizione nel Senato Imperiale per aiutare la Alleanza Ribelle, svolgendo missioni segrete sotto la copertura di lavori umanitari.

L'ultimo viaggio della nave avvenne durante una missione verso Toprawa per ottenere i piani della nuova stazione spaziale dell'Impero, la Morte Nera. Mentre i piani da Toprawa erano originari di Danuta, e solo parziali, sembra che il secondo pezzo dei piani fosse proveniente da Polis Massa. La seconda parte della missione consisteva nel trovare un vecchio Jedi, Obi-Wan Kenobi, su Tatooine, e portarlo ad Alderaan, insieme ai piani della Morte Nera. Sfortunatamente prima che la nave arrivasse a Tatooine venne intercettata dal Distruttore Stellare Devastator, la nave ammiraglia del SIgnore Oscuro dei Sith Dart Fener. La Tantive IV venne catturata in fretta, e anche se i ribelli a bordo offrirono qualche resistenza, gli Storm Trooper della Legione 501 eliminarono presto le truppe ribelli e catturarono la Principessa Leila. Non riuscendo a trovare i piani (che erano stati dati in segreto al droide R2-D2) Fener prese Leila e lasciò distruggere la Tantive IV, dichiarando che era stata distrutta in un tragico incidente.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

I corridoi della Tantive IV avevano in gran parte dei muri color bianco luminoso e i pavimenti grigi. La nave ospitava stanze di diverso tipo per usi diversi, come stanze per pranzare e per conferenze. La Principessa Leila aveva una stanza lussuosa nel livello più alto della nave. Dentro erano presenti diversi mobili costosi e molte comodità. La stanza aveva inoltre altre più piccole stanze, come un soggiorno con un tavolo da caffè e due divani larghi e rossi.

Apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • Star Wars Chronicles: The Prequels

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Guerre stellari Portale Guerre stellari: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Guerre stellari