Tangos - L'esilio di Gardel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tangos - L'esilio di Gardel
Titolo originale Tangos. El exilio de Gardel
Paese di produzione Argentina, Francia
Anno 1985
Durata 119 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Fernando E. Solanas
Sceneggiatura Fernando E. Solanas
Fotografia Félix Monti
Montaggio Luis César D'Angiolillo e Jacques Gaillard
Musiche Fernando E. Solanas, José Luis Castiñeira de Dios e Astor Piazzolla
Scenografia Jimmy Vansteenkiste e Fernando E. Solanas
Interpreti e personaggi
Premi

Tangos - L'esilio di Gardel (Tangos. El exilio de Gardel) è un film del 1985, diretto dal regista Fernando E. Solanas.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Verso la fine degli anni settanta un gruppo di artisti argentini in esilio a Parigi cercano di mettere in scena uno spettacolo di musica e danza, dedicato al grande cantante e attore Carlos Gardel, per uscire dall'apatia dell'esilio.
Lo spettacolo, in cui convivono contenuti politici (legati alla Dittatura militare argentina) e personali, non viene però capito dai finanziatori francesi che lo giudicano "troppo argentino", lontano dai gusti europei e non andrà mai in scena.

Buona parte del film è un'antologia di numeri di tango, con le musiche originali di Astor Piazzolla, l'orchestra di Osvaldo Pugliese e la voce di Gardel.

Note[modifica | modifica wikitesto]


cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema