Tangeri Med

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tangeri Med
Il porto di Tangeri Med
Il porto di Tangeri Med
Stato Marocco Marocco
Regione Tangeri-Tétouan
Provincia o prefettura Tangeri-Assilah
Città Tangeri
Località Oued Rmel
Mare Mar Mediterraneo
Tipo commerciale, turistico
Gestori porto autonomo
Passeggeri 7 mln l'anno (2008)
Traffico merci 700.000 veicoli l'anno (2008)
Coordinate 35°50′38.07″N 5°33′28.99″W / 35.843908°N 5.558052°W35.843908; -5.558052Coordinate: 35°50′38.07″N 5°33′28.99″W / 35.843908°N 5.558052°W35.843908; -5.558052
Mappa di localizzazione: Marocco

Tangeri Med è un porto marittimo del Marocco, la cui costruzione è iniziata nel 2004, e l'inaugurazione è avvenuta nel luglio del 2007. Il porto si trova a 14 km dalla Spagna in una posizione strategica sulla via di passaggio tra Asia, Europa, Nord America e Sud America. È circondato da una zona franca di attività industriali e logistiche[1].

Posizione geografica[modifica | modifica sorgente]

Il porto Tanger Med è situato a Oued Rmel, a 22 km a est di Tangeri e 46 km a nord di Tétouan sullo stretto di Gibilterra, nel Mediterraneo. Esso tange l'enclave spagnola di Ceuta, poiché è situato ad appena 14 km dalle coste spagnole, e si trova sulla via di passaggio commerciale marittima mondiale est-ovest tra Asia, Europa e Nord America. Grazie a questa posizione strategica, Tangeri Med è divenuto una piattaforma logistica di vari porti europei, basandosi sul funzionamento della produzione just in time. In meno di 24 ore, una commessa può lasciare il nord del Marocco e raggiungere il porto di Barcellona o di Marsiglia.

Il porto è situato sulla seconda via marittima più frequentata al mondo, lo stretto di Gibilterra, con più di 100 000 barche l'anno. La sua attività principale è il trasbordo di container. La costruzione è stata affidata ad una società chiamata Agence Spéciale Tanger Méditerranée (TMSA)[2]. Il porto ha due terminal per i container, di una capacità totale di 3,5 milioni di TEU, un terminal porta rinfuse, un porto passeggeri e un terminal per idrocarburi. Il terminal 1 è stato concesso da Maersk per la durata di 30 anni, così come il 2 che appartiene al consorzio Eurogate-Contship / MSC / CMA-CGM.

Attività[modifica | modifica sorgente]

Il porto ha registrato un traffico di 2,058 milioni di container nel 2010 e si prevedono 2,6 milioni nel 2011. Nel 2013, Tangeri Med potrebbe arrivare a trattare 3,5 milioni di container e diventerà così il più grande porto africano per quanto riguarda i trasbordi.

In seguito all'ultimazione del collegamento autostradale e ferroviario e l'inaugurazione della zona franca logistica (medhub) nel 2008, l'apertura del terminal idrocarburi e il binario rinfuse nel 2009, il terminal per i veicoli ha visto il collegamento con Algeciras nel maggio 2011, le altre linee sono ancora assicurate a Tangeri-Ville fino all'ottobre 2013.

La gestione del porto è assicurata dalla Tanger Med Port Authority (TMPA). Quest'ultima ha realizzato un attivo di 166 milioni di dirham al titolo dell'esercizio 2008, che contrassegna il primo anno di pieno exploit commerciale[3].

Estensione[modifica | modifica sorgente]

Situata sul fianco ovest di Tangeri Med, l'estensione Tangeri Med II rinforzerà le capacità del primo porto con due nuovi terminal per container in acque profonde che offriranno una capacità supplementare di 5 milioni di TEU; il che porterà a 8,5 milioni la capacità totale dei due porti insieme. Il terminal 3, di una capacità di 3 milioni di container TEU sarà principalmente dedicato alla compagnia Maersk Line (Danimarca). Il terminal 4, invece, di una capacità di 2 milioni di TEU sarà di tipo Common User, e sarà aperto ad un largo ventaglio di compagnie marittime nazionali ed internazionali.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tanger voit grand www.lexpress.fr
  2. ^ Site Web de l'Agence Spéciale Tanger Méditerranée (TMSA)
  3. ^ L'Autorité portuaire Tanger-Med réalise un chiffre d'affaires de 166 MDH en 2008

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]