Tangenziale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il significato di relativo a una tangente geometrica, vedi Tangente (geometria).

Tangenziale, termine di derivazione geometrica e insiemistica, viene utilizzato per descrivere una strada a scorrimento veloce, realizzata in zone particolarmente urbanizzate, per permettere il transito degli autoveicoli senza dover entrare in contatto diretto con la circolazione urbana.

La tangenziale di Bologna parallela al tratto urbano della A14.

Si può presentare come una classica autostrada o superstrada, a due o più corsie per ogni senso di marcia oltre in alcuni casi alla corsia di emergenza; può essere a pagamento, e quindi prevedere caselli per la riscossione del pedaggio, e può avere diverse uscite sia in corrispondenza delle principali strade cittadine, sia di collegamento con il restante sistema autostradale.

Può altresì presentarsi come una strada a carreggiata singola, con una sola corsia per senso di marcia, con o senza intersezioni a raso.

Restrizioni al transito e limiti di velocità in Italia[modifica | modifica sorgente]

Eventuali divieti di accesso alla tangenziale e i limiti di velocità dipendono da come essa è classificata secondo le vigenti normative.

Se è una autostrada, valgono le prescrizioni delle autostrade: la segnaletica è a sfondo verde, non vi possono transitare ad esempio pedoni, biciclette, macchine agricole, ciclomotori e veicoli a trazione animale, nonché motocicli di cilindrata inferiore ai 150 cc. Il limite di velocità massimo consentito è di 130 chilometri orari, salvo diversa indicazione.

Se è una strada extraurbana principale, valgono le prescrizioni delle strade extraurbane principali: la segnaletica è a sfondo blu, presenta le medesime restrizioni ai veicoli lenti previste per le autostrade, e il limite di velocità massimo consentito è di 110 chilometri orari, salvo diversa indicazione.

Se è una strada extraurbana secondaria, ha segnaletica a sfondo blu e non vigono particolari divieti di transito, a meno che agli accessi della tangenziale non sia posto un segnale specifico. Il limite di velocità non può essere superiore ai 90 chilometri orari.

In alcuni tratti, come ad esempio nelle tangenziali milanesi, per gli autocarri ed altri mezzi utilizzati per il trasporto merci, la velocità massima prevista è di 70 km/h.

Tangenziali italiane[modifica | modifica sorgente]

I più importanti centri urbani in Italia sono attualmente provvisti di una o più strade a scorrimento veloce (conosciute anche come superstrade) che permettono di evitarne l'attraversamento ai mezzi diretti ad altre destinazioni.

Alcune di esse fanno parte della rete autostradale italiana e pertanto sono dotate di un numero che le qualifica come autostrada o come raccordo autostradale:

A50 Tangenziale Ovest di Milano (Viboldone - Trezzano sul Naviglio - Rho - Arese)
A51 Tangenziale Est di Milano (San Donato Milanese - Usmate)
A52 Tangenziale Nord di Milano (Sesto San Giovanni - Paderno Dugnano)
A54 Tangenziale di Pavia (Pavia Nord - San Martino Siccomario)
A55 Tangenziale Nord/Tangenziale Sud di Torino (Falchera - Rivoli - Trofarello)
A56 Tangenziale di Napoli (Napoli - Pozzuoli)
A57 Tangenziale di Mestre (Dolo - Quarto d'Altino)
A90 Grande Raccordo Anulare (A90) (Roma)
Italian traffic signs - raccordo autostradale 1.svg Tangenziale Nord di Bologna (Casalecchio di Reno - San Lazzaro di Savena)
Italian traffic signs - raccordo autostradale 15.svg Tangenziale di Catania (Catania)

Altre città italiane hanno una o più tangenziali che fanno parte della rete delle strade statali italiane, della rete delle strade regionali o delle strade provinciali, pertanto sono soggette alla numerazione prevista dall'ente gestore (ad esempio, il RA6 e la Variante Aurelia fungono rispettivamente da tangenziali alle città di Perugia e Livorno).

Alcuni capoluoghi di provincia italiani possiedono un sistema di tangenziali che cinge completamente il centro urbano formando un anello. Oltre a Milano e Roma, citate nell'elenco, sono attualmente provviste di un sistema anulare di tangenziali le città di Benevento (considerando il tratto terminale del Raccordo autostradale 9), Lecce, Padova e Parma.

Tangenziali estere[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti