Tana Umaga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tana Umaga
Tana Umaga.jpg
Umaga nel 2005
Dati biografici
Nome Jonathan Falefasa Umaga
Paese Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Altezza 187 cm
Peso 100 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Tre quarti centro
Ritirato 2011
Carriera
Attività provinciale
1994-2007 Wellington Wellington 100 (?)
2010-2011 600px Rosso e Nero con striscia bianca.png Counties Manukau 10 (5)
Attività di club¹
1994-1995 Viadana Viadana
1996-2007 Hurricanes Hurricanes 122 (235)
2006-2010 Tolone Tolone 21 (15)
2011 Chiefs Chiefs 6 (5)
Attività da giocatore internazionale
1997-2005 Nuova Zelanda Nuova Zelanda 74 (180)
Attività da allenatore
2006-2008 Tolone Tolone
2008-2009 Tolone Tolone All. 3/4
2010- 600px Rosso e Nero con striscia bianca.png Counties Manukau
Palmarès internazionale
3º posto RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 2003

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 25 marzo 2013

Tana Umaga (IPA: [ˈtana ˈuːmaŋa]), all'anagrafe Jonathan Falefasa Umaga (Lower Hutt, 27 maggio 1973) è un ex rugbista a 15 e allenatore di rugby neozelandese, a lungo tre quarti centro degli Hurricanes e capitano degli All Blacks; è dal 2010 allenatore della formazione provinciale di Counties Manukau della quale, fino al 2011, è stato anche giocatore.

Cenni biografici[modifica | modifica sorgente]

Nasce a Lower Hutt, in Nuova Zelanda, il 27 maggio del 1973, figlio di immigrati samoani (suo fratello Michael è internazionale per Samoa)[1]. Umaga si dedicò inizialmente al rugby a 13[1], cosa che gli valse il soprannome di «ribelle» dalla sua famiglia, altresì dedita al rugby a 15[1].

Nel 1996 debuttò nella neonata franchise di Super Rugby degli Hurricanes, afferente a Wellington e territorio limitrofo; con tale club furono 12 le stagioni consecutive di militanza. Nel 1997 giunse anche l'esordio negli All Blacks a North Shore contro Figi (debutto con meta) e, due anni dopo, Umaga prese parte alla Coppa del Mondo di rugby 1999 in cui la squadra giunse quarta; fu quindi presente al primo Grande Slam nelle Isole Britanniche dal 1978, il tour del 2002 risoltosi con quattro vittorie nelle Home Nations.

Dopo la Coppa del Mondo di rugby 2003, conclusasi con il terzo posto, fu nominato capitano degli All Blacks raccogliendo il testimone di Reuben Thorne, del quale era il vice[2]; tenne la guida in campo della squadra fino a tutto il 2005, quando annunciò il suo ritiro dal rugby internazionale[3] e lasciò la fascia al suo vice Richie McCaw[4].

Nel 2007 si trasferì in Francia come giocatore-allenatore del Tolone, all'epoca in Pro D2, per una cifra di circa 300 000 euro/anno[5]; dopo aver condotto il club in prima divisione, ed essersi dedicato alla conduzione tecnica per tutta la stagione 2007-08, passò ad assistente di Philippe Saint-André, nel frattempo ingaggiato per divenire nuovo tecnico del club; lo stesso Saint-André schierò di nuovo Umaga in campo[6] quando la squadra stava affrontando un serio rischio retrocessione.

Nel 2010 tornò in Nuova Zelanda come allenatore-giocatore della provincia di Counties Manukau, all'epoca militante nella seconda divisione di ITM Cup; nel 2011 fu aggregato e schierato nella franchise degli Chiefs, cui Manukau afferisce[7], tornando così a giocare in Super Rugby dopo quasi quattro anni dal suo addio agli Hurricanes. Smessa defintivamente l'attività di giocatore, nel 2012, da allenatore, ha guidato Manukau alla vittoria nel campionato provinciale di seconda divisione e alla promozione nell'élite dell'ITM Cup[8].

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Ufficiale dell'Ordine al Merito della Nuova Zelanda - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine al Merito della Nuova Zelanda
«Per il contributo al rugby»
— 5 giugno 2006[9]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Flavio Vanetti, Ecco Umaga: «Sono l'altro Lomu» in Corriere della Sera, 23 novembre 2000. URL consultato il 25 marzo 2013.
  2. ^ (EN) All Blacks name Tana Umaga as captain in ABC, 25 maggio 2004. URL consultato il 25 marzo 2013.
  3. ^ (EN) Umaga quits international rugby in BBC, 10 gennaio 2006. URL consultato il 25 marzo 2013.
  4. ^ (EN) No surprise as McCaw named All Blacks captain in The New Zealand Herald, 13 maggio 2006. URL consultato il 30 ottobre 2012.
  5. ^ (EN) Umaga signs lucrative Toulon deal in BBC, 29 giugno 2006. URL consultato il 25 marzo 2013.
  6. ^ Torna Umaga, in campo per salvare il Tolone, 26 gennaio 2009. URL consultato il 27 gennaio 2009.
  7. ^ (EN) Evan Pedgen, Tana Umaga good to go again for Chiefs in Stuff, 7 marzo 2011.
  8. ^ (EN) David Long, Tana Umaga sticking with Counties Manukau in Stuff, 29 ottobre 2012. URL consultato il 25 marzo 2013.
  9. ^ (EN) The Queen's Birthday Honours List 2006, Department of the Prime Minister and the Cabinet of New Zealand, 5 giugno 2006. URL consultato il 25 marzo 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Controllo di autorità VIAF: 21586403 LCCN: n2007005972