Tamara Platonovna Karsavina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Tamara Platonovna Karsavina

Tamara Platonovna Karsavina (in russo: Тамара Платоновна Карсавина?; San Pietroburgo, 10 marzo 1885Beaconsfield, 26 maggio 1978) è stata una ballerina russa. Si trasferì in Inghilterra dove contribuì a fondare la Royal Academy of Dance nel 1920.

Vita e carriera[modifica | modifica sorgente]

Karsavina era figlia del danzatore Platon Karsavin. Bella e piena di talento fin da giovane, raggiunse presto gli alti vertici del balletto professionale. Dopo aver preso il diploma presso la Scuola Imperiale di Balletto, diventò la ballerina più importante del Balletto Imperiale dello Zar, danzando tutto il repertorio di Marius Petipa. I suoi ruoli più importanti furono Lisa ne La Fille Mal Gardée, Medora ne Le Corsaire, e la Zarina ne Il cavallino gobbo.

Il coreografo George Balanchine aveva avuto il privilegio di osservarla danzare mentre era ancora uno studente della Scuola Imperiale di Balletto e ne conservava un vivo ricordo.

Verso la fine del 1910, Karsavina iniziò a viaggiare regolarmente a Parigi per danzare con i Ballets Russes di Sergei Diaghilev. Fu durante questi anni in compagnia che creò molti dei suoi ruoli più famosi nei balletti di Mikhail Fokine, incluso Petrushka e Le Spectre de la Rose. Probabilmente il ruolo che la rese maggiormente famosa fu quello della parte principale ne L'uccello di fuoco di Fokine con Vaslav Nijinsky come partner, parte originariamente offerta a Anna Pavlova, che però non riuscì a scendere a patti con la partitura di Igor Stravinsky.

Karsavina lasciò la Russia nel 1917 dopo la rivoluzione, e continuò a danzare come ballerina principale per i Ballets Russes. Nelle sue memorie, Theatre Street, Karsavina narra del suo periodo di studio al Balletto Imperiale e della carriera al Teatro Mariinsky a ai Ballets Russes. Nel mondo ultra competitivo del balletto, lei, davvero molto bella, era anche molto amata ma ebbe una forte rivalità con Anna Pavlova, l'altra grande diva del tempo. Nel documentario A Portrait of Giselle (regia di Joseph Wishy) Karsavina ricorda un "malfunzionamento del guardaroba": durante una rappresentazione, la sua spallina cadde e la Pavlova la imbarazzò talmente tanto da ridurla in lacrime.

Nel 1917 sposò il diplomatico Henry James Bruce e si trasferì a Londra, dove iniziò ad insegnare balletto e a scrivere. Tra i suoi allievi vi fu la grande ballerina inglese Margot Fonteyn.

Rimase bella anche invecchiando e alla fine della sua carriera poteva succedere che un'intera stanza piena di gente si ammutolisse nel momento in cui lei entrava. Scandalosamente poco usata dalla direzione del Royal Ballet di Londra, occasionalmente poté insegnare i ruoli che lei aveva danzato in passato. Questo successe per Le Spectre de la Rose, con Margot Fonteyn e Rudolf Nureyev. Nel 1959 fece da consigliere a Sir Frederick Ashton nell'importante revival de La Fille Mal Gardée per il Royal Ballet, per il quale insegnò il mimo originale di Petipa nella celebre scena When I'm Married e la coreografia originale del Pas de Ruban - due momenti che sono tuttora nella produzione di Ashton.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 46815837 LCCN: n79122073