Taksony d'Ungheria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Taksony d'Ungheria

Taksony (931 circa – 972) è stato capo degli ungari dal 955 fino alla sua morte.

Figlio di Zoltan capo degli Ungari. Poco si conosce della sua vita.

Al suo nome gli storici legano l'organizzazione di numerose incursioni nei territori intorno all'Ungheria. Probabilmente partecipò alla battaglia di Lechfeld il 10 agosto 955, dove l'esercito ungherese perse il suo capo Balcsù. In quel periodo anche le relazioni tra ungheresi e bizantini degenerarono gradualmente. Nonostante tutto Taksony chiese al papa Giovanni XII di inviare in Ungheria un vescovo per favorire la cristianizzazione. Taksony sposò una giovane cumana dalla quale ebbero due figli Géza e Mihály.

Predecessore capo degli Ungari Successore
Fajsz 931-972 Géza
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie