Tabella (database)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Una tabella in un database relazionale e in un database flat file è un insieme di elementi (valori) utilizzando un modello di colonne verticali (che sono identificate con il loro nome) e righe orizzontali, la cella del database è l'unità in cui una riga e colonna si intersecano.[1] Una tabella del database ha un numero già specificato di colonne, ma può avere un qualsiasi numero di righe.[2] Ogni riga è identificata dai valori che compaiono in un particolare sottoinsieme di colonna che è stata identificata come una chiave univoca, l'indice.

Tabella è un altro termine per la relazione del database, un insieme di tuple; anche se vi è la differenza che una tabella è di solito un multinsieme di righe in cui una relazione è un insieme che non consente duplicati. Oltre alle righe di dati reali, alle tabelle del database generalmente sono associati con loro alcuni metadato, come ad esempio i vincoli (predicato funzionale) sulla tabella o sui valori all'interno di particolari colonne.

I dati in una tabella non devono essere fisicamente memorizzati nel database. Le Viste sono anche tabelle relazionali, ma i loro dati sono calcolati in fase di query. Un altro esempio sono gli alias, che rappresentano un puntatore a una tabella in un altro database.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.merriam-webster.com/dictionary/cell. .
  2. ^ SQL Guide: Tables, rows, and columns in IBM. URL consultato l'11 dicembre 2013.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Informatica