TUIfly

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
TUIfly
Tuifly logo.svg
Compagnia aerea charter
Codice IATA X3
Codice ICAO TUI
Identificativo di chiamata TUIJET
Inizio operazioni di volo 23 novembre 2005 (come Jetairfly)
Descrizione
Hub Aeroporto di Hannover-Langenhagen
Alleanza TUI Airlines
Flotta 38
Destinazioni 36
Azienda
Fondazione 1972, sotto il nome di Hapag-Llyod-Flug
Stato Germania Germania
Sede Langenhagen
Persone chiave Michael Frenzel
Sito web www.tuifly.com
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

TUIfly è una compagnia aerea low cost con sede ad Hannover, in Germania.

La compagnia è nata nel gennaio 2007 dalla cooperazione fra due società indipendenti e controllate al 100% dal gruppo TUI AG: Hapag-Lloyd Flug GmbH, responsabile dei voli, e Hapag-Lloyd Express GmbH, responsabile della distribuzione. Oltre ad Hapag-Lloyd Flug, alcuni voli sono eseguiti da Germania (una società di voli charter).

Prima dell'integrazione in TUIfly, Hapag-Lloyd Express GmbH ha operato voli a basso costo attraverso i marchi HLX.com e Hapagfly.

Il sistema del prezzo di TUIfly è costruito in modo simile a quello di altre compagnie aeree concorrenti. Per ogni volo, viene messo a disposizione un certo contingente di biglietti a prezzi convenienti, mentre il resto dei biglietti viene venduto ad un prezzo più alto, che tuttavia è spesso inferiore ai prezzi delle compagnie aeree "tradizionali".[senza fonte]

Tramite una convenzione con le ferrovie tedesche, inoltre, si può acquistare il proseguimento in treno in Germania che consente di collegare l'aeroporto di arrivo e una qualsiasi destinazione con un biglietto di seconda classe.

La TUIfly fa rotta su 75 mete in 17 stati europei e del mediterraneo e utilizza 48 aeromobili, principalmente Boeing 737. Dopo Lufthansa e Air Berlin, TUI risulta pertanto possedere la terza flotta tedesca, con oltre 13,5 milioni di passeggeri l’anno.

Boeing 737-800
Boeing 737-800 con effigie di Bach

Rotte[modifica | modifica wikitesto]

In Italia, TUIfly decollava da:

  • Bari (Colonia/Bonn, Hannover, Monaco, Stoccarda)
  • Bologna (Colonia/Bonn)
  • Brindisi (Monaco)
  • Cagliari (Colonia/Bonn, Monaco, Stoccarda)
  • Catania (Basilea, Berlino-Tegel, Colonia/Bonn, Düsseldorf, Francoforte, Hannover, Monaco, Munster, Norimberga, Stoccarda, Zurigo)
  • Firenze (Stoccarda)
  • Lamezia Terme (Basilea, Berlino-Tegel, Colonia/Bonn, Düsseldorf, Francoforte, Karlsruhe, Lipsia, Monaco, Norimberga, Stoccarda, Zurigo)
  • Bergamo - Orio al Serio (Berlino-Tegel, Colonia/Bonn, Düsseldorf, Hannover, Norimberga, Stoccarda)
  • Napoli (Amburgo, Amsterdam, Berlino-Tegel, Colonia/Bonn, Düsseldorf, Francoforte, Monaco, Norimberga, Stoccarda, Zurigo)
  • Olbia (Amburgo, Berlino-Tegel, Colonia/Bonn, Düsseldorf, Francoforte, Hannover, Monaco, Stoccarda)
  • Palermo (Colonia/Bonn, Monaco, Stoccarda, Zurigo)
  • Pisa (Amsterdam, Colonia/Bonn)
  • Roma - Fiumicino (Amburgo, Berlino-Tegel, Colonia/Bonn, Düsseldorf, Hannover, Norimberga, Rotterdam, Stoccarda)
  • Treviso (Amsterdam, Colonia/Bonn, Hannover)
  • Venezia (Amburgo, Berlino-Tegel, Düsseldorf, Londra-Gatwick, Stoccarda)
  • Verona (Colonia/Bonn)

Nell 25 ottobre 2009 con un accordo tra Air Berlin e Tuifly, Air Berlin ha preso tutti i voli da e per l'Italia. Per Wet-Lease, 14 aerei di TUIfly sono stati ceduti a Air Berlin.

Inoltre in Italia ha stretto un accordo commerciale con Meridiana, in modo che in entrambi i siti delle due compagnie si possano acquistare i biglietti per le rispettive rotte.

La rete delle rotte TUIfly si estende, inoltre, nei principali paesi europei. ma solo da media e abitanti del posto. Al momento nessuna inchiesta è stata avviata. Nessuna nota è stata data dalla compagnia tedesca.

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

Flotta TUIfly aggiornata a giugno 2011:

Codici[modifica | modifica wikitesto]

Boeing 737-700 con la vecchia livrea HLX

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]