TNFRSF18

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Recettore del fattore di necrosi tissutale 18
Gene
HUGO TNFRSF18 AITR; CD357; GITR; GITR-D
Entrez 8784
Locus Chr. 1 p36.33
Proteina
OMIM 603905
UniProt Q9Y5U5

Il recettore del fattore di necrosi tumorale 18, noto anche come recettore della famiglia TNFR attivazione-inducibile[1] (AITR) e proteina indotta dai glucocorticoidi correlata al TNFR (GITR) è una proteina recettoriale che, nell'essere umano, è codificata dal gene TNFRSF17 e fa parte della superfamiglia dei recettori del fattore di necrosi tumorale[2][3][4].

Funzione[modifica | modifica wikitesto]

Tale recettore è espresso soprattutto a livello dei linfociti T attivati e si ritiene giochi un ruolo chiave nella tolleranza immunologica mediata da linfociti T regolatori CD25+/CD4+. Alcuni studi suggeriscano che possa essere coinvolto anche nella regolazione dell'attivazione dei linfociti T mediata da CD3 e nella morte cellulare programmata. Ne sono state descritte tre isoforme[4].

AITR[modifica | modifica wikitesto]

Agisce come importante co-stimolatore nella patogenesi delle malattie autoimmuni ma, ciononostante, il suo ruolo nella reazione autoimmune secondaria a ernia del disco non è ancora stata ben studiata[5].

GITR[modifica | modifica wikitesto]

Agisce come recettore di membrana inibendo l'attività soppressiva dei linfociti T regolatori e aumentando la sopravvivenza dei linfociti T effettori. Inizialmente si pensava che fossero presenti solo nella prima categoria di linfociti e che potessere essere utilizzati come marker specifici, tuttavia, studi successivi hanno dimostrato che posso essere rilevati in tutte le cellule T attivate[6]. Nel ratto può essere sovraespresso in seguito al legame sia con i glucocorticoidi, sia con i linfociti T; nell'uomo, invece, solo la seconda modalità è stata dimostrata[7].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kim YS, Jung HW, Choi J, Kwon BS, Ham SY, Jung AK, Ko BK, Expression of AITR and AITR ligand in breast cancer patients in Oncol Rep, vol. 18, nº 5, novembre 2007, pp. 1189–94, PMID 17914571.
  2. ^ Nocentini G, Giunchi L, Ronchetti S, Krausz LT, Bartoli A, Moraca R, Migliorati G, Riccardi C, A new member of the tumor necrosis factor/nerve growth factor receptor family inhibits T cell receptor-induced apoptosis in Proc Natl Acad Sci U S A, vol. 94, nº 12, luglio 1997, pp. 6216–21, DOI:10.1073/pnas.94.12.6216, PMC 21029, PMID 9177197.
  3. ^ Kwon B, Yu KY, Ni J, Yu GL, Jang IK, Kim YJ, Xing L, Liu D, Wang SX, Kwon BS, Identification of a novel activation-inducible protein of the tumor necrosis factor receptor superfamily and its ligand in J Biol Chem, vol. 274, nº 10, marzo 1999, pp. 6056–61, DOI:10.1074/jbc.274.10.6056, PMID 10037686.
  4. ^ a b Entrez Gene: TNFRSF18 tumor necrosis factor receptor superfamily, member 18.
  5. ^ Park MS, Lee HM, Hahn SB, Moon SH, Kim YT, Lee CS, Jung HW, Kwon BS, Riew KD, The Association of the Activation-Inducible Tumor Necrosis Factor Receptor and Ligand with Lumbar Disc Herniation in Yonsei Med J, vol. 48, nº 5, ottobre 2007, pp. 839–46, DOI:10.3349/ymj.2007.48.5.839, PMC 2628152, PMID 17963343.
  6. ^ Shimizu J, Yamazaki S, Takahashi T, Ishida Y, Sakaguchi S, Stimulation of CD25(+)CD4(+) regulatory T cells through GITR breaks immunological self-tolerance in Nat. Immunol., vol. 3, nº 2, febbraio 2002, pp. 135–42, DOI:10.1038/ni759, PMID 11812990.
  7. ^ Yifan Zhan, David P. Funda, Alison L. Every, Petra Fundova, Jared F. Purton, Douglas R. Liddicoat, Timothy J. Cole, Dale I. Godfrey, Jamie L. Brady, Stuart I. Mannering, Leonard C. Harrison and Andrew M. Lew, TCR-mediated activation promotes GITR upregulation in T cells and resistance to glucocorticoid-induced death in International Immunology, vol. 16, nº 9, 2004, pp. 1315–1321, DOI:10.1093/intimm/dxh134, PMID 15262900.

Approfondimenti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]