TG LA7

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
TG LA7
Logo del programma TG LA7
Anno 1976- in corso
Genere telegiornale
Durata 20 min (edizione delle 7.30)
30 min (edizione delle 13.30)
35 min (edizione delle 20.00)
20 min (edizione delle 24.00)
Rete LA7
Sito web www.tgla7.it

TG LA7 è il telegiornale di LA7. L'attuale direttore della testata è Enrico Mentana mentre il vicedirettore è Pina Debbi[1][2].

Storia[modifica | modifica sorgente]

Gli albori[modifica | modifica sorgente]

Il telegiornale di LA7 raccoglie l'eredità della redazione del TG di Telemontecarlo, fondato nel 1976 da Indro Montanelli.

La testata nacque nel 1976 con la denominazione de Le notizie del "Giornale Nuovo", ed era realizzato dalla redazione de Il Giornale. L'obiettivo era quello di preparare un telegiornale per l'emittente, pagando però lo spazio, che veniva considerato pubblicità del quotidiano.

Il TG era condensato in dieci minuti e diviso in due parti: nella prima (annunciata dalle guide tv come Notiziario) un annunciatore, Antonio Devia, leggeva le notizie più importanti della giornata (il TG era all'inizio trasmesso senza immagini); nella seconda (annunciata come L'editoriale o Il commento) appariva in video Indro Montanelli, o uno degli editorialisti del quotidiano milanese, tra cui Enzo Bettiza, Mario Cervi, Cesare Zappulli), che commentava il fatto più significativo. Il TG era registrato in tarda mattinata a Milano e poi trasportato a Monaco per essere trasmesso nell'edizione delle ore 20.50.

Dal 1977 il Notiziario venne preceduto dal programma di attualità Montecarlo Sera, curato da Luisella Berrino, che subì col passare del tempo degli spostamenti d'orario. Nello stesso anno (ma solo per qualche tempo) la durata del Notiziario fu estesa a mezz'ora. Successivamente le edizioni del TG diventarono due, diminuendo così la loro durata (la prima andava in onda all'ora di cena e la seconda era trasmessa in tarda notte con tanto di replica dell'editoriale de Il Giornale andato in onda nella precedente edizione). Nello stesso anno l'emittente si ritagliò anche uno spazio per il bollettino meteorologico. Verso la fine del 1979 Montecarlo sera, trasmesso oramai dopo il TG della notte, fu cancellato. Poco dopo nel palinsesto fu aggiunto un nuovo notiziario pomeridiano, della durata di un quarto d'ora circa, chiamato Montecarlo News. In questo periodo l'editoriale de Il Giornale, pur essendo trasmesso ancora all'interno del notiziario, comincia a diventare un programma a sé stante. Oltre ad esso, nel 1980/1981 durante la mattinata fu inserito il programma di approfondimento Sul giornale oggi, cancellato nell'autunno del 1981 a causa della soppressione del palinsesto mattutino. Nello stesso anno iniziò anche ad andare in onda un rotocalco settimanale.

Nel 1982, con il parziale acquisto della Rai di Telemontecarlo, a causa di disguidi Il Giornale lasciò l'emittente e contemporaneamente sparì Montecarlo News. Rimasero solo due brevi notiziari (nel 1985 ne rimase uno solo), annunciati come Notizie flash o Notiziario, trasmessi dalla sede nel Principato di Monaco. In questo periodo i lettori del giornale erano Cinzia Sgambati, Rossella Fonda, Antonio Devia, Beppe Bonazzol.

Nel frattempo iniziarono anche a nascere i TG sportivi (come Sport flash o TMC sport), che sostituirono lo storico programma Puntosport curato da Gianni Brera.

TMC News[modifica | modifica sorgente]

Nel febbraio del 1986 la testata cambiò nome in TMC News (Tele Monte Carlo News) con la direzione di Ricardo Pereira (direttore editoriale) affiancato da Roberto Quintini (direttore dell'informazione di TMC)[3][4] La formula che si iniziò ad attuare in questo periodo fu quella di trasmettere molto sport ed informazione. Fu il primo TG in Italia a doppia conduzione (alternata fra un giornalista uomo e una giornalista donna) e con riprese (in studio) dinamiche (non statiche). I notiziari sono due, uno alle 12.30 e l' altro alle 19.30 e solo nel primo è prevista la doppia conduzione. Hanno una durata di 15 minuti e sono preceduti da una decina di minuti di informazioni regionali. Il TG serale è diviso in tre parti: la prima è caratterizzata dalla presenza di "hard news" senza commento, la seconda di filmati dall'Italia e dall'estero e la terza di interviste.[5]. La sigla del notiziario faceva parte in realtà del vecchio materiale brasiliano: era infatti la vecchia sigla del TG notturno di Rede Globo Jornal da globo del 1982-83 con sovrimpresso il nuovo marchio di TMC News. In questo periodo l'edizione delle 12:30 venne denominata Oggi News.

Intanto iniziano man mano ad essere irradiati i TG sportivi di cui i principali andati in onda durante la gestione Marinho sono TMC Sport (che nel 1989 diventerà Stasera sport), Sportissimo e Sport News. Viene anche mandata in onda una rubrica settimanale il mercoledì in seconda serata chiamata TMC Reporter (l'omonima trasmissione di Globo Reporter). Con il passare del tempo l'informazione ricopre sempre più appuntamenti nel palinsesto e vede anche un restyling delle testate nel 1987 che prevedeva, oltre all'allungamento delle edizioni dei TG, anche l'aggiunta della pagina sportiva all'interno dell'ultima parte di TMC News. Anche in questa occasione alcune sigle furono solo "ritoccate": un esempio era quella di TMC News (durata fino al 1989) creata da alcuni frammenti di quella del famoso programma di Globo Fantastico (in particolare la sigla del 1983) aggiungendoci solo l'animazione del logo della testata. Dal 16 marzo 87 si aggiungono una terza ed una quarta edizione del TG di TMC chiamate Flash News, della durata di 5 minuti, cancellata già 5 giorni dopo la sua prima messa in onda e Notte News, dalla durata di 15 minuti circa. Vengono poi aggiunti nella programmazione altri brevi TG flash trasmessi durante tutto l'arco della giornata, chiamati Telemontecarlo informa. Intanto Oggi News (che nella seconda metà del 1988 si chiamerà semplicemente Oggi) inizia ad avere la conduzione unica (diventa doppia in TMC News) e viene strutturato in questo modo: un giornalista di turno elenca il sommario del programma, per poi dare la linea alla redazione per le notizie (10 minuti circa). Ritornata la linea al giornalista dopo uno stacco pubblicitario, approfondisce dei fatti in compagnia di un ospite (già presentato all'inizio della trasmissione). Infine prendono il via delle rubriche. Questa scaletta rimarrà così fino al 1990 per poi diventare quella di un normale telegiornale.

Per allargare ancora di più la scelta informativa viene stipulato nel 1988 un contratto tra TMC e il network statunitense CBS: ogni mattina sarà irradiato attraverso un collegamento l'edizione mattutina di CBS News. Nell'autunno dello stesso anno Notte News viene cancellato dalla programmazione e per un breve periodo TMC, non manda in onda Tg serali, se non il consueto blocco di Telemontecarlo informa. Poco dopo arriva Telemontecarlo Stasera che prende così il posto del precedente notiziario. Verso la fine dell'88 il TG notturno cambia nome e diventa Stasera News. Il 25 settembre 1989 la programmazione dell'emittente viene estesa e quindi la rete subisce un successivo restyling, in cui viene anche aggiunto un settimanale d'informazione Collegamento Internazionale divenuto nel 91' Speciale TMC News. Bisogna poi ricordare il grande impegno messo dall'emittente nel raccontare giorno per giorno gli avvenimenti della guerra del Golfo, attraverso degli speciali (Bollettini di guerra), oltre ai tre TG. Infatti, visto che disponevano della diretta, potevano interrompere i programmi con dei TG ogni volta fosse necessario. Dall'autunno 1991 i TG della rete (Oggi, Stasera News e TMC News) presero tutti la denominazione del notiziario principale, rinnovando la loro veste. Lo stesso accadde a Sport News ed a Stasera Sport, accorpati entrambi in un unico TMC Sport. Un'altra rubrica significativa per la testata in questo periodo è stata Retrospettiva, uno speciale che riassumeva i fatti più importanti dell'anno. Veniva infatti trasmesso durante la vigilia di capodanno, fino a quando Rede Globo non lasciò l'emittente. Il programma era l'omonimo di quello brasiliano Retrospectiva, che viene trasmesso tutt'oggi.

Terminata la gestione di Rede Globo nel 1993, la direzione di TMC News viene affidata a Sandro Curzi e prenderà il nome di Tmc News - Telegiornale con una veste che tentava di rendere il TG più competitivo[6] il quale lancia una nuova edizione flash del TG alle 20.25 con un ampio spazio dedicato al meteo[7] e divide il TG serale in due parti:

  • I fatti: un notiziario trasmesso dalle 18.45 e della durata di 15 minuti,
  • I commenti: un approfondimento alle 19.00 e della durata di 30 minuti con gli interventi dei giornalisti della carta stampata e degli ospiti di Tappeto volante[7].

Dall'aprile del 1995 il TG subisce una serie di cambiamenti in vista dell'imminente rilevamento, da parte di Auditel, degli ascolti dell'emittente. Al TMC News delle 18.45 viene affiancata l'edizione delle 20.00 della durata di 30 minuti, in diretta concorrenza con TG1 e TG5, ed è caratterizzata dalla presenza di tre o quattro notizie principali date come in una prima pagina di quotidiano (titolo, occhiello, sommario) e il conduttore legge con ritmo veloce. Lo studio viene cambiato ed è presente un editoriale, che non supera il minuto e mezzo di durata. L'ultimo quarto d'ora viene dedicato agli approfondimenti e viene chiamato Primo piano.

L'edizione delle 22.30 viene affidata al vicedirettore Ivano Santovincenzo e alle 24.30 ci sono le anticipazioni dei giornali del giorno seguente (MONTECARLO Nuovogiorno). Alle 7.00 viene lanciata la rassegna stampa (Buongiorno MONTECARLO), segue dopo un rullo di notizie lette da un giornalista. Alle 13.30 viene lanciato TMC Sport e subito dopo alle 14.00 TMC News della durata di un quarto d'ora circa, affidato ad anchorwoman..

Nel 1995 TMC News ingloba i colleghi del VMG Video Music Giornale di Videomusic di Marco Giudici (divenuta TMC 2 a giugno del 96', provocando così anche il cambiamento della testata in Flash - Telegiornale di TMC2 ( dizione utilizzata anche nell'attuale MTV Italia fino alla nascita di MTV News).

Da novembre dello stesso anno TMC News rinnova la sua veste: Il nuovo simbolo delle News è rappresentato da una sfera luminosa formata da fasce composte da scritte e lettere, una sorta di testina rotante stilizzata. Da adesso ogni tg avrà un proprio nome. Gli appuntamenti saranno i seguenti: 7.00 Buongiorno TMC (rassegna stampa), 12.15 TMC Flash, 13.00 TMC Ore 13, 20.00 TMC ore 20 (con lo stesso Curzi al timone), 22.30 TMC Sera e 24.30 TMC Domani (con le anticipazioni dei giornali del giorno seguente).

Nel gennaio del 96' a causa di disguidi con Cecchi Gori, Curzi considerato dall'editore "ingombrante" viene improvvisamente licenziato e sostituito ad "interim" da Ivano Santovincenzo. La notizia del licenziamento di Curzi sarà oggetto di discussione nei giorni seguenti. Santovincenzo lascia il posto a marzo al  caporedattore centrale di Famiglia Cristiana  Pier Michele Girola che sposta il TG delle 20:00 alle 19:30, cambiandogli la sigla e dandogli la denominazione del notiziario principale (TMC News). Durante il periodo delle elezioni Girola condurrà 'Votofinish-l'Italia che conta giudica i risultati elettorali'. Durante l'estate del 96' Girola annuncia che avrebbe lasciato l'incarico il 30 settembre, decidendo successivamente di restare fino al 31 dicembre dello stesso anno. 

Il 7 aprile 1997 diviene direttore del TG Antonio Lubrano e condirettore Luca Airoldi[8]. Con Lubrano gli appuntamenti principali con l'informazione sono alle 12.50, con Tmc ore 13, dieci minuti di informazione veloce sui fatti principali del giorno, alla sera invece rimane invariato l'appuntamento con TMC News alle 19:30. Alle 22.30 circa, dopo il film di prima serata, Tmc Sera, quindici minuti di aggiornamento e commento sulle news della giornata. Infine, dopo la mezzanotte, finito il film di seconda serata, ultimo appuntamento con le news con Tmc Domani, con quindici minuti di riassunto dei fatti del giorno e le anticipazioni del giorno successivo. In agosto dalle 7 alle 9 "Good Morning Italia" sostituisce Buongiorno TMC. Nello stesso anno Lubrano conduce Candido, un nuovo appuntamento quotidiano in onda all'interno di TMC News, ed il venerdi prima di TMC Sera "la posta del direttore". Nel dicembre 97' Lubrano sposta la rassegna stampa alle 8.30 e ne affida inizialmente la conduzione ad Andrea Pancani[9]. Nel 98' inizia ad andare in onda il settimanale TMC Speciale News curato da Carmine Fotia.

Nell'aprile del 1998 TMC News diventa "TMC Telegiornale", arricchendosi e cambiando orario. La fascia mattutina prevede tre edizioni: alle 7.00 con cinque minuti di notizie sui fatti principali della giornata, montate a ritmo serrato e con voce fuori campo, alle 8.25 un TG di cinque minuti, condotto in studio, approfondisce le notizie del giorno ed infine la rubrica "I giornali oggi" illustra le notizie dei principali quotidiani nazionali. Alle 12.40 il TG dell'ora di pranzo, che precede la rubrica economica Soldi soldi. Nel pomeriggio, alle 18.00 un breve aggiornamento di 2 minuti sui fatti della giornata. La fascia serale prevede altre 3 edizioni del TG: quella delle 19.30 viene spostata alle 20.25, la penultima alle 22.40 ed all' 01.30 circa l'ultimo appuntamento con il Telegiornale, dedicato ai fatti e ai personaggi che hanno caratterizzato la giornata appena trascorsa. Il tutto arricchito da 2 edizioni di TMC Sport (12.55 e 19.55) con in più una rassegna stampa sportiva alle 7.05, all'interno della prima edizione del TG. Il cambiamento si fa sentire anche nella rubrica di Fotia, diventata "SPECIALE TELEGIORNALE".

Dal 16 novembre 1998 il Telegiornale cambiò orario e ridusse le sue edizioni. Le tre principali venivano trasmesse alle 12.45, alle 19.45 ed alle 22.45. L'edizione delle 19.45 era a metà strada tra un tg e un 'Mi manda Lubrano', condotta da lui stesso trattava anche di informazioni sociali, di attualità civile e dei diritti degli utenti e dei consumatori, parlando di ambiente, pensione, cittadini tartassati oltre alle notizie del giorno.

Dal luglio del 1999 al 2001 il direttore della testata è stato Ivano Santovincenzo, già giornalista di TMC News dal 1986 e vicedirettore dal 1994.[4] In questo periodo i vari TG sono tornati a chiamarsi tutti TMC News e così sarà fino alla chiusura dell'emittente. Viene così ripristinata la vecchia sigla del 96'. Anche in questa occasione i notiziari cambiano orario e raddoppiano. Si inizia alle 7.30 con l'Edicola di Andrea Pancani, seguita da Sport Edicola. Alle 10.00 una breve edizione del TG, ed alle 12.45 l'edizione dell'ora di pranzo di TMC News. L'edizione principale della sera dura oltre 30 minuti e non più un quarto d'ora e viene spostata dalle 19.45 alle 19.30. Questa edizione viene divisa in due parti: 'Tmc News' con il notiziario e 'Tg oltre', un approfondimento su storie, fatti e personaggi d'attualita' condotto da Flavia Fratello. Alle 22.45 viene confermato il TG di mezza sera e all'1.00 l'ultimo appuntamento con Tmc News Edicola Notte. Confermate le rubriche che andavano in onda anche precedentemente come Due minuti un libro, Tg Incontra,Trenta minuti,La settimana di Montanelli,Rosa Rosae e I Quindici. Carmine Fotia ritorna con un nuovo speciale: Tmc Reporter.

Una settimana prima della nascita di LA7 la direzione di TMC News viene assunta da Gad Lerner, e sarà lui a guidare il telegiornale nella fase di passaggio da Tele Monte Carlo a LA7.

TG LA7[modifica | modifica sorgente]

Logo del TG LA7 utilizzato dal 2002 al 2004, e quello del Punto TG.
 
Logo del TG LA7 utilizzato dal 2002 al 2004, e quello del Punto TG.
Logo del TG LA7 utilizzato dal 2002 al 2004, e quello del Punto TG.

Con la nascita di LA7, avvenuta il 24 giugno 2001, il tg cambia nome in TG LA7. Il primo direttore della testata è Gad Lerner, proveniente dalla breve esperienza al TG1. Gli è succeduto per una breve stagione Nino Rizzo Nervo e quindi Giulio Giustiniani, che guida il telegiornale per oltre quattro anni e mezzo. Inizialmente, le edizioni erano due: la prima alle ore 12:00 e la seconda alle 19:45. Successivamente le edizioni sono state fissate alle 12:30 e alle 20:00, con l'aggiunta di un'edizione notturna.

Nel 2005, dopo il successo personale ottenuto con Omnibus, la conduzione dell'edizione delle ore 20:00 è stata affidata al vicedirettore Antonello Piroso, poi promosso direttore nel 2006, che ha inaugurato una nuova impostazione del TG, improntata all'approfondimento. Si alternano alla conduzione anche Armando Sommajuolo, volto storico della rete, e Fabio Angelicchio. Oltre alla copertina che apre il notiziario, viene data voce ai telespettatori con un quotidiano televoto sui principali temi posti dall'attualità, e con la presenza di un ospite in studio, per un commento a caldo delle notizie.

Screenshot della sigla del TG LA7 delle 20:00, in uso dal 30 agosto 2010.

Il 2 luglio 2010 la direzione del TG LA7 è stata assunta da Enrico Mentana, già fondatore ed ex direttore del TG5[10] (l'ex direttore Piroso rimane comunque come collaboratore esterno), che dal 30 agosto 2010 è tornato anche a svolgere il suo ruolo di anchorman alla conduzione dell'edizione delle 20:00. L'edizione comincia precisamente alle 19:56 con le anticipazioni; a causa di ciò, i concorrenti TG1 e TG5 hanno anche loro leggermente anticipato l'inizio di qualche minuto. Sempre in tale giorno il TG ha avuto un nuovo studio, una nuova sigla (la cui tonalità del colore varia a seconda dell'edizione del telegiornale) ed una nuova veste grafica; l'edizione del giorno è stata posticipata di un'ora, iniziando non più alle 12:30 bensì alle 13:30, andando così a competere con l'edizione meridiana del TG1. Inoltre, sono iniziate le trasmissioni del TG in 16:9; quello di LA7 è il primo telegiornale nazionale italiano a trasmettere in tale formato, e anche a non avere i titoli di coda a fine edizione. Mentana ha anche lanciato TG LA7 Morning News, un nuovo modo di fare informazione al mattino, dalle 06:00 alle 07:00 e l'edizione delle 7.30 che ha sostituito PuntoTg. L'edizione delle 20, dal 30 agosto al 5 settembre 2010, è stata trasmessa anche in live streaming su YouTube, diventando così il primo TG in Europa a proporre tale modalità di fruizione[11]. Con la direzione Mentana, il TG LA7 ha riscontrato un forte aumento negli ascolti[12].

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Ascolti[modifica | modifica sorgente]

Il pubblico del tg è costituito per il 54% da donne e per il 46% da uomini, entrambi residenti principalmente al Nord-Est e al Centro, dove il tg supera la media dell'11%[14].

Tra i laureati il tg ottiene una media di share pari al 21,66%.

L'8 novembre 2011 il TG LA7 delle 20:00 realizza il record storico di ascolti pari alla media del 14,58% di share e 4.012.000 telespettatori[15].

Il voto medio del 96% del pubblico di LA7, sul proprio livello di soddisfazione riguardo al TG LA7, risulta pari a 7,9.

TG LA7 Sport[modifica | modifica sorgente]

Il TG LA7 Sport è una testata autonoma il cui direttore è attualmente Darwin Pastorin; tra i giornalisti conduttori del TG sportivo troviamo: Ugo Francica Nava, Luca Speciale, Bruno Vesica, Daniela Comirato, Edoardo Soldati e Paolo Cecinelli.

Il TG LA7 Sport va in onda ogni giorno, a 00:55, dopo il TG LA7 Night Desk. I servizi della redazione sportiva sono trasmessi anche all'interno del TG LA7.

TG LA7 Morning News[modifica | modifica sorgente]

TG LA7 Morning News è un'edizione del TG LA7 che va in onda tutti i giorni dalle 06:00 alle 07:00.

Prevede nell'ordine i seguenti spazi:

  • Notizie;
  • Meteo;
  • Oroscopo;
  • Traffico.

Essi vengono ripetuti ogni 10 minuti.

Si tratta di un "rullo" di notizie brevi, lette da voci professionali senza la tradizionale figura del giornalista-conduttore.

Tutti gli Speciali del TG LA7[modifica | modifica sorgente]

Tra le edizioni di SPECIALE TG LA7 realizzate:

  • Direzione Giustiniani

02/04/2005 - Funerali di Giovanni Paolo II
15/04/2005 - Israel Day
08/01/2005 - Tsunami
18/04/2005 - Conclave
08/06/2005 - Le donne e il referendum

  • Direzione Piroso

07/09/2006 - Intervista a Natasha
09/09/2006 - La sottile linea blu
28/09/2006 - Prodi alla Camera
17/02/2007 - L'Africa delle donne
18/03/2007 - Scatti e ricatti
31/03/2007 - Bucarest, Europa
06/05/2007 - Elezioni francesi
09/06/2007 - George W. Bush a Roma
07/07/2007 - Il discorso di Veltroni al Lingotto
07/07/2007 - Viva l'Amazzonia
08/07/2007 - Live Earth: il discorso di Al Gore
14/07/2007 - Paris, Hilton
17/09/2007 - Ground Zero
21/11/2007 - Silvio Berlusconi: la presentazione del nuovo partito
28/08/2007 - Garlasco, delitto show
22/01/2008 - Prodi sull'orlo di una crisi di governo
23/01/2008 - Governo Prodi: cade o non cade?
24/01/2008 - Prodi ultimo atto?
08/03/2008 - Presentazione campagna elettorale PDL
14/04/2008 - Election Day 2008
20/05/2008 - Rogo di Primavalle
09/06/2008 - Nero Artico
25/10/2008 - Veltroni: vado al massimo
29/10/2008 - Scuola, sciopero generale
12/12/2008 - Allarme Roma
20/01/2009 - Yes, he can
27/03/2009 - Il primo congresso del PDL
04/04/2009 - La Cgil in piazza a Roma: futuro sì, indietro no
07/06/2009 - Europee e amministrative
30/06/2009 - Esplosione di Viareggio
08/07/2009 - G8
17/09/2009 - Attentato a Kabul
21/09/2009 - L'omaggio ai sei parà uccisi a Kabul
03/10/2009 - Il Fango di Messina
14/01/2010 - Haiti

  • Direzione Mentana

05/09/2010 - Cosa dirà Fini
25/09/2010 - Messaggio web di Fini
06/11/2010 - Il crollo di Pompei
14/12/2010 - La mozione di sfiducia a Berlusconi
11/03/2011 - Terremoto Giappone
02/05/2011 - Obama: "Abbiamo ucciso Bin Laden"
16/05/2011 - Elezioni amministrative 2011
30/05/2011 - Ballottaggi elezioni amministrative
13/06/2011 - Referendum popolari 2011
19/06/2011 - Raduno di Pontida 2011
03/08/2011 - Discorso di Berlusconi alle Camere
04/11/2011 - Alluvione a Genova
08/11/2011 - Voto di fiducia alla Camera
12/11/2011 - Dimissioni di Berlusconi
16/11/2011 - Giuramento Governo Monti[16]
14/01/2012 - Il naufragio della Costa Concordia[17]
07/05/2012 - Elezioni amministrative 2012
29/05/2012 - Terremoto in Emilia
27/10/2012 - Conferenza stampa di Silvio Berlusconi
29/10/2012 - Elezioni regionali in Sicilia[18]
06/11/2012 - Obama o Romney?[19]
23/12/2012 - Conferenza stampa fine anno di Monti
11/02/2013 - Annuncio dimissioni di Papa Benedetto XVI
25/02/2013 - Elezioni Politiche 2013
26/02/2013 - Elezioni Amministrative 2013
13/03/2013 - Elezione di Papa Francesco[20]
16/03/2013 - Elezioni dei presidenti della Camera Boldrini[21] e del Senato Grasso[22][23]
21-22/03/2013 - Consultazioni al Quirinale ed affidamento dell'incarico a Bersani
27/03/2013 - Consultazioni Bersani-Movimento 5 Stelle
27/03/2013 - Informativa urgente del Presidente Monti sulle dimissioni del Ministro Terzi
28/03/2013 - Esito delle consultazioni e salita al Quirinale di Bersani
29/03/2013 - Esito delle nuove consultazioni del Presidente della Repubblica
30/03/2013 - Comunicazioni del Presidente della Repubblica sulle consultazioni
16/04/2013 - Attentato alla maratona di Boston
17/04/2013 - Funerali solenni di Margaret Thatcher
18-19-20/04/2013 - Elezione del Presidente della Repubblica
22/04/2013 - Giuramento e discorso alle Camere del Presidente Giorgio Napolitano
23/04/2013 - Riunione urgente della direzione del Partito Democratico ed esito consultazioni lampo al Quirinale
24/04/2013 - Salita al Quirinale e conferimento dell'incarico di Presidente del Consiglio a Enrico Letta
25/04/2013 - Consultazioni Letta-Movimento 5 Stelle
27/04/2013 - Comunicazioni del Presidente del Consiglio incaricato Enrico Letta al termine del colloquio con Napolitano e annuncio della lista dei ministri
28/04/2013 - Giuramento del Governo Letta[24]
29/04/2013 - Discorso programmatico alle Camere del Presidente del Consiglio Enrico Letta e dibattito sulla fiducia al Governo
28/05/2013 - Elezioni Comunali 2013
10/06/2013 - Ballottaggio elezioni Comunali 2013
24/06/2013 - Sentenza "Processo Ruby"
03/07/2013 - Colpo di Stato in Egitto
08/07/2013 - Visita di Papa Francesco a Lampedusa
16/07/2013 - Relazione del Ministro Alfano al Senato sul caso Kazakystan
31/07-01/08/2013 - Sentenza Cassazione processo Mediaset: Silvio, ultimo atto?
04/08/2013 - Manifestazione Pdl a sostegno di Berlusconi davanti a Palazzo Grazioli
16/09/2013 - Recupero della Costa Concordia
02/10/2013 - Comunicazioni al Senato del Presidente del Consiglio Letta e successivo dibattito sulla fiducia al governo
16/11/2013 - Consiglio Nazionale del PdL verso Forza Italia, la resa dei conti
19/11/2013 - Nubifragio in Sardegna
27/11/2013 - Voto sulla decadenza da senatore di Silvio Berlusconi
01/12/2013 - "Oltre il V-day" e comizio in piazza di Beppe Grillo a Genova
12/02/2014 - Conferenza stampa a Palazzo Chigi del Presidente del Consiglio Letta[25]
13/02/2014 - Riunione della Direzione nazionale del Partito Democratico sulla questione del Governo Letta[26]
15/02/2014 - Consultazioni al Quirinale in seguito alle dimissioni del Governo Letta sfiduciato dal documento Renzi[27]
19/02/2014 - Consultazioni Renzi-Movimento 5 Stelle alla presenza di Beppe Grillo[28]
21/02/2014 - Comunicazioni del Presidente del Consiglio incaricato Matteo Renzi al termine del colloquio con il Presidente Napolitano e annuncio della lista dei ministri
22/02/2014 - Giuramento del Governo Renzi
24-25/02/2014 - Discorso programmatico alle Camere del Presidente del Consiglio Matteo Renzi e dibattito sulla fiducia al Governo
12/03/2014 - Conferenza stampa a Palazzo Chigi del Presidente del Consiglio Renzi, con la presentazione di misure e provvedimenti su fisco e lavoro per rilanciare l'economia

Direttori del telegiornale[modifica | modifica sorgente]

Nome della testata Direttore Periodo
Il Giornale Nuovo o Notiziario Indro Montanelli 1976-1982
Notizie flash 1982-1986
TMC News Ricardo Pereira/Roberto Quintini 1986-1993
Sandro Curzi 1993-1996
Ivano Santovincenzo 1996 ad interim
Pier Michele Girola 1996-1997
Antonio Lubrano 1997-1999
Ivano Santovincenzo 1999-2001
Gad Lerner 2001
TG LA7 Gad Lerner 2001
Nino Rizzo Nervo 2001-2002
Giulio Giustiniani 2002-2006
Antonello Piroso 2006-2010
Enrico Mentana dal 2010

Edizioni del telegiornale e organigramma conduttori attuale[modifica | modifica sorgente]

Il tg ha due sedi, una a Roma e l'altra a Milano, ma è trasmesso quasi sempre dagli studi romani di LA7, al secondo piano di Via Umberto Novaro 32.

Dal 2010, le principali edizioni del telegiornale sono:

  • TG LA7 Morning News, in onda tutti i giorni dalle 06:00 alle 07:00.
  • TG LA7 ore 07:30, in onda tutti i giorni all'interno di Omnibus.
  • TG LA7 ore 13:30, in onda tutti i giorni alle 13:30 dopo il programma L'aria che tira - Noi e l'economia.
  • TG LA7 Cronache, il telegiornale dedicato ai fatti di cronaca in onda tutti i giorni alle 14:00.
  • TG LA7 ore 20:00, in onda tutti i giorni alle 19:56 con le anticipazioni, per poi partire alle 20:00 con il telegiornale.
  • TG LA7 Night Desk, approfondimento politico in onda tutti i giorni tra la seconda e la terza serata alle 24:00 circa.

I conduttori attuali (dal 2010)[modifica | modifica sorgente]

TG LA7 ore 07:30[modifica | modifica sorgente]

In onda tutti i giorni alle 07:30 con una durata di 20 minuti. I conduttori sono:

TG LA7 ore 13:30[modifica | modifica sorgente]

In onda tutti i giorni alle 13:30 con una durata di 30 minuti. I conduttori sono:

TG LA7 Cronache[modifica | modifica sorgente]

In onda tutti i giorni alle 14:05 con una durata di 30 minuti. I conduttori sono:

TG LA7 ore 20:00[modifica | modifica sorgente]

In onda tutti i giorni alle 20:00 con una durata di 35 minuti. I conduttori sono:

Nei weekend e nei giorni festivi si alternano alla conduzione:

TG LA7 Night Desk[modifica | modifica sorgente]

Approfondimenti a cura della redazione del TG LA7[modifica | modifica sorgente]

Rubriche del TG LA7[modifica | modifica sorgente]

Rubriche cessate del TG LA7 e di TMC News[modifica | modifica sorgente]

Rubriche del TG LA7 Sport[modifica | modifica sorgente]

  • V-ictory - con Paolo Colombo e gli avvenimenti che hanno fatto la storia dello sport.

Giornalisti della testata[29][modifica | modifica sorgente]

Questa lista è suscettibile di variazioni e potrebbe non essere aggiornata.

TG LA7 mobile[modifica | modifica sorgente]

Logo dell'applicazione TG LA7 mobile

A gennaio 2011[30] viene lanciata un'applicazione dedicata al tg, compatibile con iOS, Android e Symbian organizzata in diverse sezioni:

  • Primo piano: video news del TG
  • Flash news: le ultime notizie dalle agenzie
  • Ultime edizioni: dirette streaming e repliche integrali del TG (ultimi 5 gg).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Pina Debbi per Amnesty International (22/11/2012) - YouTube
  2. ^ Radio Monte Carlo Podcast
  3. ^ È L' IMMAGINE CHE DA' LA NOTIZIA - Repubblica.it » Ricerca
  4. ^ a b Sorrisi e Canzoni TV - Ivano Santovincenzo
  5. ^ RITMO E IMMAGINI ANCHE DAL BRASILE NEL 'TMC NEWS' - Repubblica.it » Ricerca
  6. ^ TMC NEWS, CURZI DIRETTORE LIGUORI VA A STUDIO APERTO
  7. ^ a b CURZI: IL MIO TG BRUCERA' TUTTI SUL TEMPO - Repubblica.it » Ricerca
  8. ^ LUBRANO: 'IL MIO TG SENZA CHIACCHIERE' - Repubblica.it » Ricerca
  9. ^ LA CRONACA NEL MATTINO DI TMC NEWS - Repubblica.it » Ricerca
  10. ^ La 7, comincia l'era di Mentana, da venerdì dirigerà il telegiornale. URL consultato il 1º luglio 2010.
  11. ^ TGLA7 - IN DIRETTA WEB ALLE 20.00, FINO A DOMENICA 5 SETTEMBRE - YouTube
  12. ^ Tvblog - TgLa7, Il boom degli ascolti di Mentana
  13. ^ TG La7 - video - 21/02/2011 : Premio Tv Etica al notiziario de LA7
  14. ^ Auditel, Ascolti Tv 30 maggio 2011
  15. ^ Auditel, Ascolti Tv 30 maggio 2011
  16. ^ Tg La7 - SPECIALE TG - Il Giuramento dei Ministri del nuovo Governo Monti - YouTube
  17. ^ Nave affondata nel Giglio, lo speciale del TgLa7 sostituisce la Dandini
  18. ^ ELEZIONI IN SICILIA, SPECIALE TG LA 7 LUNEDI' 29/10
  19. ^ SPECIALE TG LA7 ELEZIONI USA - OBAMA O ROMNEY? - YouTube
  20. ^ Tg La7 - Edizione delle ore 20.00 del 13/03/2013 - YouTube
  21. ^ Il Discorso Integrale Del Nuovo Presidente Della Camera - Youtube
  22. ^ SENATO: PIETRO GRASSO (PD) E' IL NUOVO PRESIDENTE - YouTube
  23. ^ Senato: Il Discorso Di Insediamento Del Nuovo Presidente Pietro Grasso - Youtube
  24. ^ Il giuramento del nuovo governo Letta - YouTube
  25. ^ Conferenza stampa di Enrico Letta a P. Chigi - YouTube
  26. ^ Riunione della Direzione del Pd sul Governo Letta - YouTube
  27. ^ Consultazioni al Quirinale - YouTube
  28. ^ Il "faccia a faccia" fra Renzi e Grillo - YouTube
  29. ^ Giornalisti del TG LA7
  30. ^ TG LA7 Mobile, l’applicazione ufficiale per iPhone - iPhone Italia – Il blog italiano sull'Apple iPhone 4S, iPhone 4 e 3GS

Pubblicazioni[modifica | modifica sorgente]

  • Stefano Buccafusca, Telecenerentola. Da Telemontecarlo a La7: la sfida avventurosa della tv antiduopolio. Prefazione di Enrico Mentana, Centro di Documentazione Giornalistica, Roma, 2013.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]