Türk Telekom Arena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ali Sami Yen Spor Kompleksi - Türk Telekom Arena
Türk Telekom Arena
Il giorno dell'inaugurazione
Il giorno dell'inaugurazione
Informazioni
Stato Template:Turchia
Ubicazione Istanbul, Turchia
Inizio lavori 2009
Inaugurazione 15 gennaio 2011
Costo 180 milioni
Dim. del terreno 105 x 68
Proprietario Galatasaray Galatasaray
Uso e beneficiari
Calcio Galatasaray Galatasaray
Capienza
Posti a sedere 52.652
 

La Türk Telekom Arena (o Stadio Aslantepe Ali Sami Yen, Seyrantepe Stadium, o Nuovo Stadio Ali Sami Yen) è uno stadio situato a Istanbul, in Turchia.

È stato inaugurato il 15 gennaio 2011 ed è la nuova sede della squadra di calcio Galatasaray SK, in sostituzione dello stadio Ali Sami Yen. Lo stadio ha una capacità di circa 52.652 spettatori.

Il complesso ospiterà anche un palazzo dello sport da 15.000 posti, un centro sportivo ed un centro commerciale.

Il nome dello stadio deriva dalla sponsorizzazione della Türk Telekom, società di telecomunicazioni turca.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Negli ultimi anni sono state avanzate numerose proposte per la demolizione dell'attuale stadio e la costruzione di uno più grande nella stessa posizione, ma questo è stato impossibile a causa della mancanza di spazio. Il nuovo stadio è stato costruito in un terreno nei pressi del quartiere finanziario di Maslak.

Il vecchio nome del quartiere, Seyrantepe, è stato cambiato in Aslantepe (Colle dei Leoni) dopo che Galatasaray ha acquistato il terreno; il leone (Aslan) è il simbolo del Galatasaray. L'idea è quella di realizzare uno stadio sul modello della Veltins-Arena nel quartiere Schalke di Gelsenkirchen.

Il nuovo stadio ha una capacità di 58.500 spettatori (il che lo rende il più grande stadio di proprietà privata di un club in Turchia) ed è dotato di una copertura retrattile.

Asta[modifica | modifica wikitesto]

Il 19 luglio 2007 l'Agenzia turca per lo sviluppo abitativo, la TOKI, ha annunciato l'asta per il complesso sportivo; il Galatasaray possiede comunque i diritti sul complesso per un periodo di 49 anni.

Tra le 4 società che hanno partecipato, l'offerta migliore fu quella presentata della Eren Talu-ALKE che si impegnava consegnare il nuovo impianto in 24 mesi. Il contratto con questa società è stato annullato il 2 luglio 2009 poiché la compagnia non ha rispettato i tempi previsti nel progetto, che prevedeva la fine dei lavori nel dicembre 2009. Il 3 luglio 2009 è stata lanciata una nuova gara d'appalto, alla quale ha partecipato solo la Siyah Kalem Muhendislik ve Insaat. L'offerta è stata giudicata troppo bassa dall'agenzia per lo sviluppo abitativo (TOKI), che ha annullato la gara d'appalto e ne ha indetta una nuova per il 21 agosto.

Cerimonia di inaugurazione[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 dicembre 2007 la costruzione è iniziata ufficialmente dopo una sfarzosa cerimonia a cui hanno partecipato i vertici del club, alcuni giocatori, il ministro dello sport della Turchia; in tale evento il presidente Özhan Canaydın ha voluto celebrare l'importanza del nuovo stadio per la città e per lo sport in Turchia.

Concerti[modifica | modifica wikitesto]

Lo stadio ha ospitato il concerto dei Bon Jovi, l'8 luglio 2011, durante il loro tour Bon Jovi Live, e il concerto di Madonna, il 7 giugno 2012, durante il suo MDNA Tour. Entrambi hanno registrato il tutto esaurito.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]