Tête Blanche (Alpi Pennine)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tête Blanche
Hauteroute.jpg
Vista dalla vetta della Tête Blanche. Si vedono il Dent d'Hérens ed il Cervino
Stati Italia Italia
Svizzera Svizzera
Regione Valle d'Aosta Valle d'Aosta
Vallese Vallese
Altezza 3.724 m s.l.m.
Catena Alpi
Coordinate 45°59′14.7″N 7°34′29.5″E / 45.987417°N 7.574861°E45.987417; 7.574861Coordinate: 45°59′14.7″N 7°34′29.5″E / 45.987417°N 7.574861°E45.987417; 7.574861
Data prima ascensione 15 agosto 1849
Autore/i prima ascensione Gottlieb Lauterburg, Gottlieb Studer, Melchior Ulrich, Anton e Joseph Binner, Niklaus Inderbinnen e Johann Madutz[1]
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Tête Blanche
Mappa di localizzazione: Alpi
Dati SOIUSA
Grande Parte Alpi Occidentali
Grande Settore Alpi Nord-occidentali
Sezione Alpi Pennine
Sottosezione Alpi del Weisshorn e del Cervino
Supergruppo Catena Bouquetins-Cervino
Gruppo Gruppo Bouquetins-Mont Brulé
Sottogruppo Sottogruppo dei Bouquetins
Codice I/B-9.II-A.1.b

La Tête Blanche (3.724 m s.l.m.) è una montagna delle Alpi Pennine lungo la linea di confine tra l'Italia e la Svizzera.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Dal versante italiano si trova al fondo della Valpelline; dal versante svizzero domina la Val d'Herens. Dal versante italiano si può salire sulla vetta partendo dal Rifugio Aosta.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Buscaini, op. cit., p. 256

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Gino Buscaini, Alpi Pennine, vol. II, Guida dei Monti d'Italia, Milano, Club Alpino Italiano e Touring Club Italiano, 1970.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]