Puntigrus tetrazona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Systomus tetrazona)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Barbo tigre
Puntius tetrazona (aka).jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Cypriniformes
Superfamiglia Cyprinoidea
Famiglia Cyprinidae
Sottofamiglia Cyprininae
Genere Puntigrus
Specie P. tetrazona
Nomenclatura binomiale
Puntigrus tetrazona
(Bleeker, 1855)

Puntigrus tetrazona[1] (già Barbus tetrazona) conosciuto in Italia come Barbo tigre è un pesce d'acqua dolce appartenente alla famiglia Cyprinidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è diffusa nel Borneo e a Sumatra. Nel corso del XX secolo, per favorire la vendita per l'acquariofilia, è stato introdotto anche a Porto Rico, in Colombia, nelle Filippine e in Australia.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il corpo è alto, compresso ai lati, con coda forcuta e pinne corte e appuntite.
La caratteristica più evidente del Barbo tigre è la livrea, con 4 bande nere verticali che attraversano il corpo del pesce: una passa sull'occhio, una dopo l'opercolo branchiale e due sul peduncolo caudale. Le pinne sono rossastre: la dorsale e l'anale hanno la base nera.
La femmina differisce dal maschio per le fattezze arrotondate, mentre il maschio ha una corporatura più minuta e slanciata.
Può arrivare fino ai 6 cm di lunghezza.

Varietà[modifica | modifica wikitesto]

Varietà verde

Esistono alcune varietà di colore, create artificialmente dall'uomo: in una di esse le bande nere sono allargate fino a formare un'unica zona nero-verde con riflessi metallici lungo i fianchi del pesce. Questa varietà è conosciuta anche come Barbo verde.
Un'altra invece presenta caratteristiche tipiche dell'albinismo, ed ha livrea rosa-gialla.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Il rituale d'accoppiamento prevede fecondazione esterna. Le uova sono deposte sul substrato e la schiusa avviene entro 24 ore.

Allevamento in acquario[modifica | modifica wikitesto]

Visto il particolare aspetto e la facilità d'allevamento, il Barbo tigre è diventato ben presto un ospite fisso in molti acquari occidentali.
È un pesce generalmente tranquillo, vive in branchi, predilige la caccia notturna, anche se è sconsigliata la convivenza con i Poeciliidae e con tutti i pesci dalle pinne allungate, vista la voracità nell'attaccare queste parti del corpo di altri pesci. I tetrazona richiedono: una introduzione graduale in vasche capienti, con uno strato di ghiaia molto fine (o preferibilmente sabbia), una temperatura dell'acqua tra i 20 ed i 25 °C, un Ph Acido-Neutro, ambienti ben ossigenati e non troppo affollati. Possono riprodursi con facilità, specialmente in acquari privi di predatori.

Crystal Clear app babelfish.png Mantenimento in acquario
Nota : Le informazioni qui mostrate sono solamente a titolo indicativo. Leggere attentamente il testo.
Origine Sudest asiatico Acqua dolce
Durezza dell'acqua 9-12 °GH pH <6
Temperatura da 22 a 26 °C Volume min. minimo 50 l
Alimentazione onnivoro Taglia da adulto 6 cm
Riproduzione ovipara Zone occupate centrale, inferiore
Socialità Coppia, piccolo gruppo Difficoltà Facile

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda su Fishbase. URL consultato il 22 gennaio 2014.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci