Synema globosum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ragno Napoleone
Synema globosum 0023.JPG
Synema globosum
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Arthropoda
Subphylum Chelicerata
Classe Arachnida
Ordine Araneae
Famiglia Thomisidae
Sottofamiglia Thomisinae
Genere Synema
Specie S. globosum
Nomenclatura binomiale
Synema globosum
Fabricius, 1775
Sinonimi

Synaema globosum

Sottospecie
  • S. globosum clarum
  • S. globosum flavum
  • S. globosum nigriventre
  • S. globosum pulchellum

Il ragno napoleone (Synema globosum Fabricius, 1775) è un ragno della famiglia Thomisidae, diffuso in Europa e Asia.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Femmina

La femmina di Synema globosum misura 7-8 millimetri di diametro, mentre il maschio non supera i 2-4 mm. Le due paia di arti anteriori, utilizzate per la caccia, sono più sviluppate di quelle posteriori, che hanno prevalente funzione locomotoria.

La caratteristica saliente di questa specie è la colorazione dell'addome che può essere rosso o giallo, ornato da un disegno nero; in quest'ultimo alcuni autori hanno trovato una certa somiglianza con la silhouette di Napoleone, da cui il nome comune attribuito alla specie.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Al pari di altre specie della famiglia Thomisidae questi ragni non tessono una ragnatela ma sorprendono le prede attaccandole direttamente.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

È una specie molto comune in gran parte dell'area paleartica, dalle regioni del bacino del Mar Mediterraneo sino all'Asia centrale e orientale.

Sottospecie[modifica | modifica wikitesto]

  • Synema globosum clarum Franganillo, 1913
  • Synema globosum flavum Franganillo, 1913
  • Synema globosum nigriventer Kulczynski, 1901
  • Synema globosum pulchellum Franganillo, 1926

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi