Syndicate Wars

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Syndicate Wars
Sviluppo Bullfrog Productions
Pubblicazione Electronic Arts
Serie Syndicate
Data di pubblicazione 1996
Genere Strategia in tempo reale
Modalità di gioco Singolo giocatore
Piattaforma MS-DOS
Periferiche di input Mouse
Preceduto da Syndicate (1993)
Seguito da Syndicate (2012)

Syndicate Wars è un videogioco del tipo sparatutto strategico prodotto dalla Bullfrog Productions nel 1996. Questo fu l'ultimo titolo della serie di Syndicate. Il gioco utilizzò la grafica tridimensionale per le missioni in sostituzione della grafica bidimensionale utilizzata negli altri episodi.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il videogioco è ambientato 95 anni dopo la fine dell'espansione American Revolt. La Eurocorp Syndicate esercita il suo controllo politico, economico e militare sull'intera Terra. La Eurocorp Syndicate tramite l'utilizzo di Intelligenze artificiale comandate tramite una rete mondiale gestisce l'intero mondo.

L'introduzione del gioco mostra che il controllo della Eurocorp Syndicate è messo in crisi da un virus chiamato "Harbinger". Questo virus diffusosi tramite la rete globale ha infettato molti cittadini. Il virus nei cittadini interferisce con gli impianti di controllo mentali e permette ai cittadini di vedere come realmente è il mondo. Molti cittadini decidono di organizzarsi in gruppi armati e organizzano delle insurrezioni. Queste insurrezioni e il virus mettono fuori uso la rete globale isolando le intelligenze artificiali che controllano i territori. Il quartier generale di Londra decide di riportare l'ordine e di ristabilire il controllo del Mondo tramite l'utilizzo di una squadra di agenti armati.

Nel gioco l'obiettivo principale del giocatore è affrontare e sconfiggere la Church of the New Epoch una chiesa nata per contrastare il sindacato e responsabile dello sviluppo e della diffusione del virus. Inoltre il giocatore deve affrontare e sconfiggere i gruppi di resistenza armata organizzati dai cittadini e le stesse intelligenze artificiale che senza controllo sviluppano strategie indipendentiste e creano delle proprie alleanze per contrastare il sindacato.

È da notare che il sindacato e la Church of the New Epoch perseguono gli stessi obiettivi utilizzando strategie simili. Anche la Church of the New Epoch fa uso del controllo della mente e di gruppi di fuoco per le sue missioni. Difatti il gioco può essere giocato anche come elemento della Church of the New Epoch che combatte contro il sindacato.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Il motore grafico utilizzato in Dungeon Keeper è una versione modificata di quello utilizzato in Syndicate Wars che a sua volta è una versione Magic Carpet.
  • Alla conclusione di ogni missione come predicatore appare una citazione proveniente dalla The Church of the New Epoch. Nonostante le vendite ridotte del videogioco queste citazioni sono abbastanza comuni su internet.
  • Persuadendo il gestore del cinema nel primo livello con Eurocorm è possibile giocare a una versione da Breakout.
  • Nel CD di installazione c'è una directory chiamata MISC. Dentro la directory si trova un solo file che contiene il più grande numero primo conosciuto al momento della pubblicazione del videogioco.
  • Una pubblicità del film Ghost in the Shell è riconoscibile sotto forma di trailer cinematografico all'interno delle scene di gioco. Nella versione italiana del gioco, la voce del trailer traduce erroneamente il titolo del film in "Fantasma in conchiglia".

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]