Symphodus roissali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Tordo verde
Symphodus roissali 17-04-06 (Stefano Guerrieri).jpg

Symphodus roissali Rab.JPG
Maschio in livrea nuziale (in alto)

Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa Bilateria
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Labroidei
Famiglia Labridae
Genere Symphodus
Specie S. roissali
Nomenclatura binomiale
Symphodus roissali
(Risso, 1810)
Sinonimi

Crenilabrus aeruginosus, Crenilabrus arcuatus, Crenilabrus capistratus, Crenilabrus quinquemaculatus, Crenilabrus roissali, Crenilabrus tigrinus, Labrus aeruginosus, Labrus capistratus, Labrus oculusperdix, Lutjanus alberti, Lutjanus roissali, Symphodus quinquemaculatus Crenilabrus aeruginosus (Pallas, 1814)
Crenilabrus arcuatus Risso, 1827
Crenilabrus capistratus (Pallas, 1814)
Crenilabrus quinquemaculatus Risso, 1827
Crenilabrus tigrinus Risso, 1827
Labrus aeruginosus Pallas, 1814
Labrus capistratus Pallas, 1814
Labrus oculusperdix Rafinesque, 1810
Lutjanus alberti Risso, 1810
Lutjanus roissali Risso, 1810
Symphodus quinquemaculatus (Risso, 1827)

Symphodus roissali, conosciuto comunemente come tordo verde è un pesce d'acqua salata del genere Symphodus, appartenente alla famiglia Labridae.

Habitat e distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Diffuso nell'Oceano Atlantico orientale, dal golfo di Guascogna fino a Gibilterra, nel Mar Mediterraneo e nel Mar Nero, su fondali rocciosi ricchi di vegetazione, da 8 a circa 30 metri di profondità.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Corpo di colore verde, talvolta marrone, con 5 chiazze marrone scuro sotto la pinna dorsale e una sul peduncolo caudale. Fino a 17 centimetri, il maschio più grande della femmina.

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

Specie generalmente solitaria, poco propensa ad avventurarsi in acque aperte.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Il nido per la deposizione delle uova, da cui il pesce non si allontana molto spesso, viene costruito dal maschio tra aprile e giugno con alghe.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si nutre principalmente di molluschi (bivalvi, gasteropodi), di gamberi, ricci di mare e idroidi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Symphodus roissali in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Patrick Louisy in Trainito, Egidio (a cura di), Guida all'identificazione dei pesci marini d'Europa e del Mediterraneo, Milano, Il Castello, 2006. ISBN 88-8039-472-X.
  • (EN) Quignard, J.P., A. Pras, Fishes of the north-eastern Atlantic and the Mediterranean, vol. 2, Parigi, UNESCO, 1986, pp. 919-942.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci