Sylvilagus nuttallii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Silvilago di montagna[1]
Sylvilagus nuttallii
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[2]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Eutheria
Superordine Euarchontoglires
(clade) Glires
Ordine Lagomorpha
Famiglia Leporidae
Genere Sylvilagus
Specie S. nuttallii
Nomenclatura binomiale
Sylvilagus nuttallii
(Bachman, 1837)

Il silvilago di montagna (Sylvilagus nuttallii Bachman, 1837), o silvilago di Nuttall, è una specie nordamericana di Leporide.

È diffuso nella fascia intermontana che va dalla Columbia Britannica e dal Saskatchewan meridionali, in Canada, fino alla California meridionale, al Nevada, all'Arizona centrale e al Nuovo Messico nord-occidentale, negli Stati Uniti.

Ricoprendo un'area molto esteso, occupa habitat diversi a seconda dell'areale. A nord vive soprattutto nelle boscaglie di Artemisia tridentata (o sagebrush), mentre a sud si incontra con più facilità in aree boschive.

Questo silvilago, lungo 33,8-37,1 cm, si nutre tutto l'anno di Artemisia tridentata e ginepro, ma in primavera ed estate consuma anche moltissima erba. Dopo una gestazione di 28-30 giorni, la femmina dà alla luce da quattro a sei coniglietti. Come tutti i conigli, anche questa è una specie molto prolifica, tanto che ogni anno una femmina può partorire da due a cinque nidiate. Il periodo della riproduzione varia a seconda della distribuzione.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Scheda in (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ (EN) Johnston, C.H. and Smith, A.T. (Lagomorph Red List Authority) 2008, Sylvilagus nuttallii in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi