Sydney Greenstreet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sydney Greenstreet nel 1942

Sydney Hughes Greenstreet (Sandwich, 27 dicembre 1879Hollywood, 18 gennaio 1954) è stato un attore inglese di cinema e di teatro.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sydney Greenstreet nacque a Sandwich, nella contea inglese del Kent, da un mercante di pellami con sette figli. Lasciò la casa paterna all'età di 18 anni per tentare la fortuna come coltivatore di a Ceylon ma una siccità lo costrinse a ritirarsi dagli affari e a tornare in Inghilterra. Gestì una distilleria di birra e, come passatempo, prese lezioni di recitazione.

Il debutto[modifica | modifica wikitesto]

Il suo debutto avvenne nel 1902 al Marina Theatre di Ramsgate (Kent), interpretando un assassino chiamato Craigen, in una produzione basata sul personaggio di Sherlock Holmes creato da Arthur Conan Doyle. In seguito girò l'Inghilterra con la compagnia scespiriana di Ben Greet e, nel 1905, debuttò a New York.

Per alcuni decenni Greenstreet apparve in numerose produzioni in Inghilterra e negli Stati Uniti, lavorando per la maggior parte degli anni trenta con Alfred Lunt e Lynn Fontanne al Theatre Guild. Durante la sua lunga carriera teatrale, le sue interpretazioni variarono dalla commedia musicale a Shakespeare, procurandogli numerose richieste di partecipazioni cinematografiche, che tuttavia l'attore rifiutò fino all'età di 62 anni.

Il cinema[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1941 Greenstreet iniziò a lavorare per la Warner Bros.. Il suo primo ruolo cinematografico fu anche quello rimasto più famoso: Kasper Gutman ne Il mistero del falco, in cui appariva anche Peter Lorre, un'accoppiata che si dimostrò proficua e durevole per la Warner Bros. Basandosi sulla forte contrapposizione fisica e caratteriale (Greenstreet era corpulento, mellifluo e soavemente ambiguo, mentre Lorre era di corporatura esile, con modi nervosi e aria tormentata), il duo apparve in altri successivi otto film, a partire dal celeberrimo Casablanca (per il quale Greenstreet ricevette un compenso di 3.750 dollari la settimana per sette settimane di lavorazione), Le spie (1943), Il giuramento dei forzati (1944) con Humphrey Bogart e Claude Rains, ed altri.

Per il resto del decennio Greenstreet continuò a recitare in pregevoli pellicole, quali il noir L'idolo cinese di Jean Negulesco (1946), la commedia I trafficanti di Jack Conway (1947), accanto a Clark Gable e Ava Gardner, il melodramma Viale Flamingo di Michael Curtiz (1949), con Joan Crawford. Tennessee Williams scrisse un atto unico, The Last of My Solid Gold Watches, pensando espressamente a Sydney Greenstreet e dedicandoglielo.

Dopo soli otto anni, nel 1949 la carriera cinematografica di Greenstreet giunse al termine con Malesia, nel quale poté vantare il terzo posto in locandina dopo Spencer Tracy e James Stewart.

Nel 1950 e 1951 Greenstreet interpretò Nero Wolfe nel programma radiofonico The New Adventures of Nero Wolfe, liberamente ispirato al geniale investigatore creato da Rex Stout.

La malattia[modifica | modifica wikitesto]

Greenstreet soffrì per anni di diabete e della malattia di Bright, una grave patologia renale. Ad appena cinque anni dal suo definitivo ritiro dal cinema, Greenstreet morì nel 1954 per complicazioni. È sepolto al Forest Lawn Memorial Park di Glendale, in California

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Spettacoli teatrali[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

  • Mario Besesti in La storia del generale Custer, Casablanca, I cospiratori, Ho baciato una stella, L'idolo cinese, Viale Flamingo
  • Mario Erpichini in Il mistero del falco (ridoppiaggio)
  • Corrado Gaipa in Agguato ai tropici (ridoppiaggio)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 32189023 LCCN: n79029753