Swing (colonna sonora)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Swing
Artista Lisa Stansfield
Tipo album Studio
Pubblicazione Maggio 1999
Durata 40 min : 21 s
Dischi 1
Tracce 15
Genere Rhythm and blues
Ballata
Soul
Rhythm and blues
Soul
Etichetta BMG/Arista Records
Produttore Ian Devaney
Arrangiamenti Ian Devaney (musica)
Lisa Stansfield (voci)
Registrazione registrazione e missaggio:
«Gracieland»
(Rochdale, Lancashire);
«Gracieland 2»
(Dublino, Irlanda)
«Metropolis»
(Londra, UK)
masterizzazione:
«Metropolis»
(Londra, UK)
Note la colonna sonora ha raggiunto il Numero 6 nella classifica jazz USA, unica chart mondiale in cui è riuscita a piazzarsi;

comprende 15 brani: 10 interpretati da Lisa Stansfield; 2 affidati a Georgie Fame; e 3 strumentali, scritti e suonati da Ian Devaney (marito e collaboratore della Stansfield, nonché produttore e arrangiatore dell'intero disco e, con lei e altri, co-autore di gran parte dei brani);

include la cover del classico It Ain't What You Do e la cover di Our Love Is Here to Stay, composta da George & Ira Gershwin.
Lisa Stansfield - cronologia
Album precedente
(1997)
Album successivo
(2001)

Swing è la colonna sonora originale dell'omonimo film, Swing, pellicola indipendente del 1999, la protagonista femminile della quale, la cantante - e qui, per la prima volta, attrice - britannica Lisa Stansfield, ha scritto ed interpretato quasi tutti i nuovi brani, che si alternano a cover di classici e a inediti strumentali. La colonna sonora ha raggiunto il Numero 6 nella classifica jazz USA, ma non è entrata né in quella generale, la cosiddetta «Billboard Hot 200», né in altre classifiche di altri paesi, compresa quella britannica.

L'album è stato pubblicato per l'etichetta BMG/Arista, la major con cui era sotto contratto la cantante all'epoca, che lo ha ristampato - rimasterizzato e in digipak - nel 2003, in occasione della scadenza del contratto con la Stansfield e della conseguente uscita, in edizione deluxe, dell'intero «back catalogue» dell'artista (cioè il suo repertorio storico), costituito dai 5 album di studio fino ad allora realizzati, ripubblicati sia separatamente, con l'aggiunta di bonus tracks, sia in un'unica confezione, con il titolo collettivo di The Complete Collection, contenente un totale di 15 canzoni in più e un intero bonus disc, con lati B, rarità varie, remix e 1 inedito.

La colonna sonora del film Swing è l'unica delle ristampe in CD di Lisa a non contenere tracce aggiuntive, limitandosi a riproporre i 15 pezzi dell'edizione originale, tra cui Mack the Knife, Ain't Nobody Here But Us Chickens e la cover del classico It Ain't What You Do, brani di punta del lavoro, oltre a Gotta Get on This Train e I Thought That's What You Liked About Me, gli unici due brani non interpretati dalla stessa Stansfield (anche se scritti da lei e dai suoi collaboratori di fiducia, suo marito Ian Devaney e Richard Darbyshire), ma affidati a Georgie Fame. Il disco comprende anche tre strumentali, composti e suonati dal solo Devaney (i due Martin's Theme e il Love Theme).

Lo stile dell'album, più che allo swing a cui allude il titolo, sembra più orientato verso il white soul e l'r'n'b, con ampio spazio sia per il sottogenere preferito da Lisa Stansfield, la ballata sentimentale, che per i ritmi cadenzati della Motown, la storica etichetta che ha creato leggende quali Stevie Wonder e Aretha Franklin, nonché il paroliere Lamont Dozier, che qui scrive il brano intitolato Baby I Need Your Lovin', insieme ad altri due autori famosi, Eddie & Brian Holland. Il lavoro include anche la cover di un'altra coppia storica, George & Ira Gershwin, autori di Our Love Is Here to Stay.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Tutti i brani interpretati da Lisa Stansfield, tranne numero 4, numero 9 (interpretati da Georgie Fame), numero 5, numero 8 e numero 12 (strumentali, suonati da Ian Devaney).

  1. "It Ain't What You Do" - 2:43 (Sy Oliver/James Young)
  2. "Ain't Nobody Here But Us Chickens" - 2:42 (Kramer/Whitney)
  3. "Baby I Need Your Lovin'" - 3:38 (Brian Holland/Lamont Dozier/Eddie Holland)
  4. "Gotta Get On This Train" - 2:04 (Stansfield/Devaney/Darbyshire)
  5. "Martin's Theme" - 1:24 (Ian Devaney)
  6. "Why Do We Call It Love" - 4:54 (Stansfield/Devaney/Darbyshire)
  7. "Our Love Is Here to Stay" - 2:43 (George & Ira Gershwin)
  8. "Love Theme" - 1:06 (Ian Devaney)
  9. "I Thought That's What You Liked About Me" - 3:54 (Stansfield/Devaney/Darbyshire)
  10. "Watch the Birdie" - 2:25 (Don Raye/Gene Paul)
  11. "The Best Is Yet to Come" - 2:49 (Cy Coleman/Carolyn Leigh)
  12. "Martin's Theme (Reprise)" - 0:43 (Ian Devaney)
  13. "Blitzkrieg baby" - 2:38 (Fred Fisher/Doris Fisher)
  14. "Two Years Too Blue" - 3:56 (Stansfield/Devaney/Darbyshire/Mead)
  15. "Mack the Knife" - 3:12 (Kurt Weill)

Credits[modifica | modifica sorgente]

  • Lisa Stansfield: voce, testi e armonie vocali
  • Ian Devaney: tastiere, chitarre, produzione e arrangiamenti
  • Gavin Harrison, John Wadham, Kevin Whitehead: batteria
  • Geoff Gascoyne: basso
  • Nigel Mooney, Hugh Buckley: chitarre
  • Clarence Clemons, Leo Green, Chris "Snake" Davis, Richie Buckley, Carl Geraghty: sax
  • Matt Holland, John Thirkell: tromba
  • Vicky Brown: violini ed extra arrangiamenti
  • Stephen McDonnell: tromba ed extra arrangiamenti
  • Adrian McGovern: tecnico del suono per registrazione e missaggio
  • Tim Baxter: assistente tecnico del suono
  • Tony Cousins: masterizzazione
  • Tommy Manzi: management
  • Martin Rhodes: studio management
  • Jacquie Darbyshire: personal management
  • Rachel George: personal assistant