Swietenia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Mogano
Fruit with leaves at Branch Canopy I IMG 8673.jpg
Foglie e frutto di Swietenia macrophylla
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Rosidae
Ordine Sapindales
Famiglia Meliaceae
Genere Swietenia
Jacq., 1760
Specie

Il mogano (genere Swietenia Jacq.) è un albero della famiglia delle Meliaceae, il cui legno è stato per secoli tra i più apprezzati in ebanisteria. Gli alberi del genere Swietenia possono raggiungere l'altezza di 50 metri (altezza media 30 metri) e un diametro di 2-3 metri.

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

Secondo alcuni furono i primi schiavi africani che fecero notare ai conquistatori spagnoli le stupende qualità del m'oganwo (“Re Legname”), i quali lo importarono in Europa. Gli spagnoli lo denominarono col termine indigeno caoba, che per i taino voleva dire “frutto che non si mangia”, facendo riferimento alla grande capsula legnosa che contiene i semi alati. Gli inglesi, seguendo la pronuncia africana lo chiamarono mahogany, nome con il quale è conosciuto commercialmente ed in varie lingue.

Specie[modifica | modifica sorgente]

Esistono tre specie di mogano:

  • Swietenia mahagoni dell'area Antille (Cuba), classificata da Linneo nel 1759. È stata la prima specie conosciuta ed ampiamente usata in passato per le sue uniche qualità. Il legno si caratterizza per una trama fine e lucida. Il colore è meno rossiccio delle altre specie ed è più denso, compatto e duro. Si tratta di una specie praticamente estinta dal punto di vista commerciale.
  • Swietenia humilis, di distribuzione centroamericana principalmente nel versante del Pacifico.
  • Swietenia macrophylla, di più ampia distribuzione, dal Messico fino alla Bolivia.

Coltivazione e mercato[modifica | modifica sorgente]

La coltivazione per fini commerciali è molto complessa a causa di un insetto che ne divora gli apici fogliari (Hypsipyla grandella) causandone la ramificazione. La pianta è però facilmente coltivabile per fini estetici e di giardinaggio nei climi appropriati.

Attualmente il principale esportatore mondiale di legno di mogano è il Brasile. Durante gli anni '90 il principale esportatore fu la Bolivia ma, a causa di uno sfruttamento inadeguato, in questo paese la specie è quasi scomparsa per fini commerciali.

Il mogano è un legno molto adatto per la costruzione di strumenti musicali. Questa essenza conferisce al suono un timbro particolarmente caldo, corposo, bilanciato e ricco di sostegno.

Nel mercato mondiale vengono spesso vendute come mogano essenze diverse, in particolar modo legno del genere africano Khaya, sempre della famiglia delle Meliaceae.

Protezione[modifica | modifica sorgente]

Dopo un lungo confronto tra i paesi membri del CITES, da pochi anni il mogano è stato incluso nell'appendice II che ne regola il commercio in base a precisi parametri di sostenibilità ambientale.

Simbologia[modifica | modifica sorgente]

Il mogano è l'albero simbolo nazionale della Repubblica Dominicana. Inoltre è rappresentato sulla bandiera del Belize.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica