Sweet Tooth

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sweet Tooth
fumetto
Copertina italiana di Vetigo Hits - Sweet Tooth TP 1
Copertina italiana di Vetigo Hits - Sweet Tooth TP 1
Titolo originale Sweet Tooth
Testi Jeff Lemire
Disegni
Editore DC Comics - Vertigo
1ª edizione 2 settembre 2009 – 5 dicembre 2012
Periodicità mensile
Albi 40 (completa)
Rilegatura spillato
Pagine 22
Editore it. RW Edizioni
1ª edizione it. maggio 2012
Collana 1ª ed. it. Vertigo Hits
Periodicità it. irregolare
Formato it. 16,8 cm × 25,6 cm
Rilegatura it. brossura
Pagine it. 128
Testi it.

Sweet Tooth è una serie a fumetti statunitense creata dall'autore canadese Jeff Lemire,che ne realizza sia i testi che i disegni. Viene pubblicata tra il 2009 e il 2012 dalla casa editrice DC Comics per l'etichetta Vertigo.

La storia ricorda romanzi quali La strada e L'ombra dello scorpione, presentandoci una nuova visione post-apocalittica del mondo, attraverso la quale l'autore sottolinea il contrasto tra innocenza e crudeltà ed esalta valori quali l'amicizia e la speranza, prerogative fondamentali per superare i giorni più oscuri[1].

Trama[modifica | modifica sorgente]

La storia comincia circa sette anni dopo una pandemia denominata l'Afflizione la quale ha ucciso miliardi di persone e il conseguente collasso della società e delle istituzioni. Da allora sono comparsi dei bambini appartenenti ad una nuova razza ibrida in parte umana in parte animale. Gus è uno di questi bambini e vive con il padre che lo obbliga ad una vita da recluso nei boschi del Nebraska. Pare non abbia mai incontrato altri uomini in quanto il genitore lo tiene nascosto da quando è nato e la madre è morta da tempo. Il motivo di questo isolamento risiede nel fatto che questa nuova razza ibrida viene cacciata e ognuno di questi bambini ha una taglia sulla testa, a ciò si aggiunge il timore del padre di non saper proteggere il figlio in un mondo ormai privo di regole e governato dalla legge del più forte. Dopo la morte del padre Gus rimane solo ed è incuriosito da cosa possa esistere al di là del bosco. L'atteggiamento imprudente lo porta ad essere braccato da dei cacciatori che lo voglio catturare. Fortunosamente viene salvato da un uomo di nome Jepperd che gli promette di portarlo in salvo in un luogo chiamato La Riserva, dove si trovano diversi bambini come lui. Jepperd sembra voler realmente aiutare il bambino e rimane anche ferito affrontando una banda di uomini mascherati e armati con mazze chiodate. Una volta arrivati alla Riserva Gus si trova di fronte ad un insieme di baracche circondate da una recinzione e custodite da uomini armati. Jepperd lo lascia in questa nuova prigione in cambio di una ricompensa e lo abbandona.

Gus si ritrova prigioniero insieme ad altri bambini ibridi mezzi-animali trattati come bestie ed utilizzati come cavie da laboratorio[2]. Ognuno di questi ha caratteristiche antropomorfe differenti in quanto vi sono individui con caratteristiche prese da razze animali diverse, c'è un bambino in parte felino, uno in parte cavallo, uno in parte maiale, uno in parte cane e un altro ancora indecifrabile[2]. Non tutti però riescono a parlare o dimostrano processi di ragionamento tipici della mente umana. Gus ha quindi difficoltà a comunicare con loro ma quasi immediatamente viene prelevato per essere portato in un laboratorio gestito dal Dottor Singh[2]. Questo medico studia la malattia che ha decimato l'umanità, la chiama H5-G9 e compie degli esperimenti disumani e spesso mortali sui soggetti ibridi perché sostiene che siano apparsi come sottoprodotto della malattia e ne siano immuni[2]. Con Gus compie però un'incredibile scoperta in quanto il bambino-ibrido ha nove anni ed è quindi nato prima dell'Afflizione (scoppiata otto anni addietro) e inoltre non ha l'ombelico, possibile segno del fatto che sia stato concepito in laboratorio[2].

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

  • Gus: protagonista della storia (appare in Sweet Tooth n.1), è un bambino appartenente ad una nuova razza ibrida in parte umana in parte animale. Esternamente, oltre ad avere sembianze umanoidi, presenta tratti somatici di un cervo. Rispetto ad altri individui di questa nuova specie mantiene le facoltà cognitive e razionali della mente umana oltre ad avere un animo sensibile ed ingenuo. Ha infatti passato la sua infanzia in totale reclusione insieme al padre che gli ha evitato contatti con il mondo esterno e gli ha impartatito una rigida educazione religiosa. Jeppard lo chiama Golosone in quanto è goloso di dolci, soprattutto barrette al cioccolato. Da questa caratteristica deriva anche il titolo della serie Sweet Tooth (dall'idioma inglese To have a sweet tooth, cioè -essere goloso di dolci-[3]).
  • Tommy Jepperd: è un ex-giocatore di hockey dei Minnesota Wildcats e ha la reputazione di giocatore violento e poco attento al fair play[2]. Prima dell'Afflizione è sposato con Louise, un'artista di New York molto sensibile e diversa da lui[2]. I due conducono una vita serena in una villa di campagna nel Minnesota fino allo scoppio dell'epidemia. Tommy non riesce a proteggere la moglie (in cinta) e rimane solo[2]. Diviene un cacciatore di esseri ibridi e percorre una strada di autodistruzione che lo porta alle soglie del suicidio[2].

Realizzazione[modifica | modifica sorgente]

L'idea alla base dell'opera, sovviene a Lemire quando sta lavorando alla graphic novel The Nobody per l'etichetta Vertigo della DC[4]. La storia prendeva spunto dal romanzo L'uomo invisibile di Herbert George Wells e di conseguenza l'attenzione dell'autore si è spostata verso un'altra opera di Wells; L'isola del Dottor Moreau che descrive l'esistenza di esseri ibridi umano/animali[4]. Da tale presupposto nasce il personaggio principale di Sweet Tooth e cioè Gus, un ragazzino in gran parte umano ma che presenta tratti somatici di un cervo. Lo sfondo sul quale si muove la sua storia è quello di un futuro post-apocalittico per il quale Lemire si è ispirato alla serie di film Mad Max con Mel Gibson e (sul fronte fumettistico) ha tratto ispirazione dalla serie Kamandi di Jack Kirby[4].

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

La serie viene distribuita a partire dal 2 settembre 2009[5] dall'etichetta Vertigo, imprint dedicato a pubblicazioni per una fascia di età più adulta rispetto a quella mediamente interessata ai comics dei supereroi DC. L'opera è infatti consigliata ad un pubblico maturo e non rientra tra le pubblicazioni mainstream della DC Comics[6]. Per cercare di attirare i lettori, il primo numero viene venduto al prezzo ridotto di $1.00 (un dollaro) mentre le altre serie e miniserie Vertigo avevano mediamente un prezzo di $2.99 (due dollari e novantanove centesimi)[6]. Inoltre all'interno del n.37 della serie regolare mensile Jack of Fables viene offerta una preview gratutita del numero di debutto di Sweet Tooth[7]. Lo stesso mese in cui la Vertigo lancia Sweet Tooth, non offre altre nuove serie o miniserie ma invece annuncia l'uscita di una graphic novel originale di Kevin Baker dal titolo Luna Park[6].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Jeff Lemire (testi-disegni), Vertigo Hits - Sweet Tooth TP 1: Fuori dai guai, RW Edizioni-Lion Comics, Novara, maggio 2012, v. presentazione dell'opera in quarta di copertina.
  2. ^ a b c d e f g h i Jeff Lemire (testi-disegni), Vertigo Hits - Sweet Tooth TP 2: In cattività, RW Edizioni-Lion Comics, Novara, maggio 2013
  3. ^ AA.VV., Dizionario Inglese, Antonio Villardi Editore s.u.r.l. Gruppo Editoriale Mauri Spagnol, Milano, 2011, p.609
  4. ^ a b c Sweet Tooth like Mad Max with Antlers. URL consultato il 16-08-2013.
  5. ^ La data di copertina è novembre 2009. Di consuetudine gli albi americani hanno la data sulla copertina posticipata di due mesi rispetto alla distribuzione diretta.
  6. ^ a b c AA.VV., Vertigo - comics and books for mature readers, da Previews n.250, Diamond Comic Distributors, Timonium MD, luglio 2009, pp.103-117
  7. ^ AA.VV., Jack of Fables n.37, DC Comics-Vertigo, New York, ottobre 2009
DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics