Svetlana Gladyševa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Svetlana Gladyševa
Svetlana Gladyševa a Soči Krasnaja Poljana nel 2008
Svetlana Gladyševa a Soči Krasnaja Poljana nel 2008
Nome Svetlana Alekseevna Gladyševa
Nazionalità URSS URSS
Russia Russia (dal 1991)
Altezza 175 cm
Peso 73 kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Specialità Discesa libera, supergigante
Squadra Sukolovo Moscou Isezirk
Ritirata 1998
Palmarès
URSS URSS
Mondiali 0 0 1
Mondiali juniores 1 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Russia Russia
Olimpiadi 0 1 0
Coppa Europa 1 vittoria
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Svetlana Alekseevna Gladyševa (cirillico Светлана Алексеевна Гладышева; Ufa, 13 settembre 1971) è un'ex sciatrice alpina russa, specialista di discesa libera e supergigante. Agli inizi della carriera, prima della dissoluzione dell'Unione Sovietica (1991), gareggiò per la nazionale sovietica; ai XVI Giochi olimpici invernali di Albertville 1992 fece parte della Squadra Unificata.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Stagioni 1989-1992[modifica | modifica wikitesto]

La Gladyševa debuttò in campo internazionale ai Mondiali juniores di Aleyska 1989 e ottenne il primo piazzamento di rilievo in Coppa del Mondo il 14 gennaio 1990 nella combinata di Haus, giungendo 15ª. Due mesi dopo, il 21 e 22 marzo, colse i primi risultati importanti della carriera vincendo l'oro nella discesa libera e l'argento nel supergigante ai Mondiali juniores di Zinal.

Alla sua prima partecipazione ai Campionati mondiali, Saalbach-Hinterglemm 1991, vinse a sorpresa[senza fonte] la medaglia di bronzo nella discesa libera. Il 9 marzo dello stesso anno conquistò il suo primo podio in Coppa del Mondo, a Lake Louise in discesa libera, mentre l'anno dopo, ai XVI Giochi olimpici invernali di Albertville 1992 - suo debutto olimpico -, si classificò 8ª nella discesa libera, 25ª nel supergigante e 12ª nella combinata.

Stagioni 1993-1998[modifica | modifica wikitesto]

Ai Mondiali di Morioka 1993 fu 16ª nella discesa libera e 30ª nel supergigante e l'anno dopo, ai XVII Giochi olimpici invernali di Lillehammer 1994, vinse la medaglia d'argento nel supergigante partendo col pettorale 35[1] e giungendo dietro alla statunitense Diann Roffe Steinrotter. Fu inoltre 17ª nella discesa libera e non concluse la combinata. Nella stagione 1994-1995 vinse la Coppa Europa, a pari merito con la svizzera Sylviane Berthod, e in quella successiva partecipò ai Mondiali della Sierra Nevada, classificandosi 17ª nella discesa libera, 31ª nel supergigante, 25ª nello slalom gigante e 21ª nello slalom speciale.

All'inizio della stagione 1996-1997, il 7 dicembre a Vail, ottenne in supergigante la sua sua unica vittoria, nonché ultimo podio, in Coppa del Mondo; l'atleta russa prese quindi parte ai Mondiali di Sestriere, sua ultima presenza iridata, chiudendo 19ª nella discesa libera, 14ª nel supergigante e non completando lo slalom gigante. Si congedò dai Giochi olimpici a Nagano 1998, dove fu 5ª nella discesa libera e 13ª nel supergigante, e si ritirò nello stesso anno: la sua ultima gara in carriera fu il supergigante di Coppa del Mondo disputato a Val-d'Isère il 10 dicembre, che la Gladyševa non portò a termine.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Olimpiadi[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali juniores[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 25ª nel 1997
  • 3 podi:
    • 1 vittoria
    • 2 terzi posti

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Località Paese Specialità
7 dicembre 1996 Vail Stati Uniti Stati Uniti SG

Legenda:
SG = supergigante

Coppa Europa[modifica | modifica wikitesto]

Campionati russi[modifica | modifica wikitesto]

  • 10 medaglie[2]:
    • 6 ori (supergigante, slalom gigante nel 1995; discesa libera, supergigante, slalom gigante, slalom speciale nel 1996)
    • 3 argenti (discesa libera, supergigante nel 1997; discesa libera nel 1998)
    • 1 bronzo (supergigante nel 1998)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda Sports-reference. URL consultato il 22 agosto 2010.
  2. ^ (EN) Profilo FIS (dati parziali). URL consultato il 23 dicembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]