Suze (amaro)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bottiglia fotografata nel 2008

Suze è un amaro a base di genziane gialle di colore dorato, prodotto in Francia dalla distilleria Rousseau a Maisons-Alfort. È un marchio depositato di proprietà del gruppo Pernod Ricard.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

  • Miscuglio di infusi e di grappa di genziana (di cui 50% di radici selvagge), e di estratti di piante aromatiche macerate, e completato con molti estratti di piante aromatiche.
  • Colore giallo oro.
  • Grado d'alcool: 15° (Svizzera 20°)
  • Zucchero: 200 gr/litro

Storia[modifica | modifica sorgente]

  • Nel 1795, creazione della distilleria Rousseau, Laurens e Moureaux a Maisons-Alfort
  • Nel 1885, il distillatore Fernand Moureaux desidera fare un aperitivo senza usare del vino, e così gli viene l'idea di distillare radici di genziane.
  • Nel 1889, viene creata la marca Suze con la sua bottiglia famosa. All'epoca è un alcool forte (32% di alcool con 80 gr di zucchero/litro)
  • Nel 1912, Picasso fa un collage « Verre et bouteille de Suze » (vetro e bottiglia di Suze).
  • Nel 1945, cambia contenuto di alcool al 16% con 200 gr zucchero/litro
  • Nel 1965, la distilleria viene acquistata dal gruppo Pernod-Ricard
  • Nel 1992, Suze crea bottiglie vendute in un numero limitato:
    • 1992, Suze Picasso
    • 1995, Suze Racines
    • 1996, La bouteille du siècle (la bottiglia del secolo)
    • 1997, Fille de gentiane (ragazza di genziana)
    • 1998, Saga Suze
  • 2001, edizione limitata di Jean-Charles de Castelbajac
  • 2002, edizione limitata di Christian Lacroix
  • 2003, vetro per Suze dell'architetto Jean Nouvel
  • 2003, edizione limitata di Christian Lacroix
  • 2004, edizione limitata di Sonia Rykiel
  • 2005, edizione limitata di Paco Rabanne
  • 2006, edizione limitata di Thierry Mugler
  • 2007, edizione limitata di Gaspard Yurkievich

Origini del nome[modifica | modifica sorgente]

L'origine del nome non è definita; potrebbe derivare dal nome Suzanne Gaspard, cognata dell'inventore, o dal nome di un corso d'acqua in Svizzera, Suze.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • J.-L Clade et Ch. Jollès, La Gentiane, l'aventure de la fée jaune, 2006, Éditions Cabédita

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Alcolici Portale Alcolici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Alcolici