Suzanne Collins

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Suzanne Collins

Suzanne Collins (Hartford, 10 agosto 1962) è una scrittrice e sceneggiatrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

La sua carriera inizia nel 1991, quando inizia a scrivere sceneggiature per programmi televisivi per bambini. È diventata famosa grazie al romanzo Hunger Games, primo di una trilogia. L'idea degli Hunger Games (giochi della fame) si è fatta strada nella sua mente quando faceva zapping tra le immagini dei reality show e quelle della guerra vera. I suoi libri sono stati tradotti in 40 paesi e continuamente ristampati: negli Stati Uniti Hunger Games ha raggiunto i 60 milioni di copie.

Un vero caso editoriale, tanto che la rivista "Time" ha nominato Suzanne Collins tra le 100 più influenti personalità nel 2010.[1]

Nel novembre 2013 è uscito il film Hunger Games: La ragazza di fuoco di cui è stata anche produttrice.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Gregor (The Underland Chronicles)[modifica | modifica sorgente]

  1. Gregor - La prima profezia (Gregor the Overlander), 2013
  2. Gregor - La profezia del flagello (Gregor and the Prophecy of Bane), 2013
  3. Gregor - La profezia del sangue (Gregor and the Curse of the Warmbloods), 2013
  4. Gregor - La profezia segreta (Gregor and the Marks of Secret), 2014
  5. Gregor - La profezia del tempo (Gregor and the Code of Claw), 30 settembre 2014

La Trilogia di Hunger Games (The Hunger Games trilogy)[modifica | modifica sorgente]

  1. Hunger Games (The Hunger Games, 2008) ISBN 978-88-04-62161-4
  2. La ragazza di fuoco (Catching Fire, 2009) ISBN 978-88-04-60352-8
  3. Il canto della rivolta (Mockingjay, 2010) ISBN 978-88-04-62188-1
  • Hunger Games: La Trilogia, 2014 (The Hunger Games trilogy), edizione che racchiude tutti e tre i volumi della saga - Edizione Flipback Mondadori.

Altre opere[modifica | modifica sorgente]

  • Fire Proof: Shelby Woo #11 (1999)
  • When Charlie McButton Lost Power (2005)
  • When Charlie McButton Gained Power (2009)

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Sceneggiatrice[modifica | modifica sorgente]

Produttrice[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Lizzie Skurnick, The 2010 Time 100: Suzanne Collins in Time, 29 aprile 2010. URL consultato il 2 maggio 2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 150638554 LCCN: n/2010/078950