Società Sportiva Sutor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Sutor Basket Montegranaro)
Società Sportiva Sutor
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Kit body.png
Kit body basketball.png
Kit shorts.png
Kit shorts.svg
Casa
Kit body.png
Kit body basketball.png
Kit shorts.png
Kit shorts.svg
Trasferta
Colori sociali 600px Giallo e Blu (Strisce).png Giallo e blu
Dati societari
Città Montegranaro
Paese Italia Italia
Confederazione FIBA Europe
Federazione FIP
Campionato non iscritta
Fondazione 1947
Denominazione Società Sportiva Enzo Bassi (1947-1955)
Società Sportiva Sutor (dal 1955)
Presidente Italia Tiziano Basso
Palazzetto PalaSavelli (Porto San Giorgio)
(3.800 posti)
Sito web www.sutorbasket.it
Palmarès
Altri titoli 1 Serie B1 (2003-2004)

La Società Sportiva Sutor è la squadra di pallacanestro di Montegranaro (in provincia di Fermo).

Fondata nel 1955, dalla stagione 2006/2007 alla stagione 2013/2014 milita nella Lega Basket Serie A. È riuscita ad emergere nel XXI secolo, scalando in breve tempo i Campionati Italiani fino a raggiungere il 4 giugno 2006 la storica promozione nella massima serie. Montegranaro detiene anche un piccolo primato: è la più piccola città italiana (13.400 abitanti) a schierare una squadra nel massimo campionato di basket.

La Sutor gioca al PalaSavelli di Porto San Giorgio in provincia di Fermo e i suoi colori sociali sono il giallo e il blu.

Lo sponsor per la stagione 2010-2011 e per la 2011-2012 è stata la "Fabi", un'azienda del settore calzaturiero. In precedenza gli sponsor sono stati la ditta "Premiata" (dalla stagione 2001-02) e la "Sigma coatings" (stagione 2009-10), impresa impegnata nel campo della pittura edilizia.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Gli esordi[modifica | modifica sorgente]

La pallacanestro approdò per la prima volta a Montegranaro negli anni trenta quando dei giovani montegranaresi si avvicinarono a questo sport nel “Campetto dei Tigli”. Nel 1947 si ebbe la prima associazione del dopoguerra, la Società Sportiva “Enzo Bassi”. In seguito, nel 1955 nacque la Società Sportiva Sutor; Sutor in latino significa ciabattino: venne scelto questo nome dal parroco del paese Don Gaetano Campanelli in onore della tradizione calzaturiera di Montegranaro. La squadra si distinse a livello regionale e interregionale, lottando tra serie B e serie C, sfiorando la promozione in Serie A2 nel 1985. A quei tempi le partite si giocavano nel "campo dei tigli", all'aperto, esposto alle intemperie specialmente durante il periodo invernale.

Venne promossa in Serie B1 nella stagione 1998/1999. Da qui inizia la scalata, sotto lo sponsor "Premiata". La formazione veregrense, allenata da Antonio Bocchino, salì per la prima volta in A2 nel 2001/2002. Scelte sbagliate e inesperienza la fecero retrocedere ma nella stagione 2003/2004 la Sutor, allenata prima da Gebbia e poi presa in corsa da Stefano Pillastrini, riuscì a conquistare di nuovo la Legadue sconfiggendo la Nuova Sebastiani Rieti 2-1 in una finale in cui per 3 volte venne ribaltato il fattore campo.

2004/2006 Legadue[modifica | modifica sorgente]

Nella stagione 2004/2005 la Sutor è la rivelazione del campionato tanto da riuscire ad arrivare in finale come neopromossa, e giocarsi l'accesso in Serie A contro la Virtus Bologna dalla quale viene però sconfitta 3-0.

Nella stagione 2005/2006 guidata dal “professore” Randolph Childress, forte di giovani talenti come Valerio Amoroso, Luca Vitali, Matteo Canavesi e Giuliano Maresca (tutti nel giro della Nazionale sperimentale), dell'esperto capitano Óscar Chiaramello e rinforzata dal tedesco Eyinmisan Nikagbatse (giunto a febbraio), la Sutor arriva 7ª alla fine della regular season, nonostante tanti infortuni la perseguitino fino a marzo. Nei playoff supera, sempre col fattore campo a sfavore, la Coopsette Rimini (3-1 ai quarti), la JuveCaserta (3-2 in semifinale) e la Nuova A.M.G. Sebastiani Basket Rieti (3-1 in finale) raggiungendo così la promozione in serie A il 4 giugno 2006.

2006/2007 Lega Basket Serie A[modifica | modifica sorgente]

La Sutor fa il suo esordio in Serie A al PalaSavelli di Porto San Giorgio l'11 ottobre 2006 battendo la Lottomatica Roma di Jasmin Repeša e Dejan Bodiroga. Confermato il gruppo artefice della promozione, con gli innesti di Jobey Thomas, Ron Slay e in febbraio di Aloysius Anagonye, guidata ancora da Randy Childress e in panchina da Stefano Pillastrini, la Sutor Premiata Montegranaro si dimostra una bella realtà: l'eccellente programmazione da parte della società e la fiducia in giovani promesse italiane, unite all'esperienza del coach e alla serietà dimostrata dai giocatori, fanno sì che al primo tentativo Montegranaro riesca a qualificarsi alla fine del girone d'andata tra le prime 8 in graduatoria, partecipando quindi alla "Final Eight" di Coppa Italia (battuta nei Quarti di Finale dall'Armani Jeans Milano). Alla fine concluderà il Campionato al 9º posto, sfiorando la partecipazione ai playoff, mancati per un soffio all'ultima giornata, in casa contro Teramo.

2007/2008 Lega Basket Serie A[modifica | modifica sorgente]

Dopo l'addio di Pillastrini, in estate la panchina viene affidata ad Alessandro Finelli, coach di scuola Fortitudo Bologna proveniente da Montecatini, con molte esperienze in Legadue ed una sola apparizione in Serie A (2001-02 con l'Andrea Costa Imola). Il roster della stagione 2007-08 fa affidamento su Jobey Thomas (UNC Charlotte, unico americano confermato), cui vengono affiancati il playmaker Kiwane Garris (Illinois, proveniente dall'Olimpia Milano), la Guardia Ricky Minard (Morehead State, proveniente dalla Pallacanestro Reggiana) e come ala-centro Sharrod Ford (Clemson, proveniente dall'Alba Berlino); poi l'argentino di passaporto italiano Demián Filloy (da Basket Rimini) ed i giovani Andrea Cinciarini (da Basket Pistoia) e Luca Lechthaler (in prestito dalla Mens Sana Basket Siena). La squadra è completata dal capitano Valerio Amoroso, Luca Vitali, Matteo Canavesi e dal ceco David Šteffel. Dopo un buon inizio, Montegranaro per il secondo anno consecutivo rientra fra le prime 8 squadre al termine del girone d'andata e partecipa dunque alla "Final Eight" di Coppa Italia dove stavolta viene eliminata dall'Air Avellino. Dopo aver toccato anche il secondo posto in classifica dietro soltanto alla Montepaschi Siena, Campione d'Italia, alla fine della regular season la Sutor è quarta, a soli 2 punti da Roma e Avellino, accedendo per la prima volta ai play off scudetto. Qui si deve arrendere all'esperienza e alla maggiore lucidità dell'Olimpia Milano, vincitrice per 3-2 con due vittorie al PalaSavelli, mentre la Premiata si era tolta la soddisfazione di andare a vincere gara-4 al Datch Forum di Milano. Il quinto posto finale vale la qualificazione diretta in Uleb Cup (alla quale poi Montegranaro deciderà di rinunciare).

2008/2009 Lega Basket Serie A[modifica | modifica sorgente]

La Premiata nella stagione 2008/2009 riparte dal rinnovo di Kiwane Garris, cui si uniranno gli Yankees Darius Rice e Bryce Taylor e l'Australiano Wade Helliwell, dalla conferma di Demián Filloy e dagli acquisti di Daniele Cavaliero e Óscar Chiaramello, quest'utimo tornato dopo aver portato la Premiata in Serie A e trascorso due anni tra B1 e Legadue col Pistoia Basket 2000. Il roster viene completato dai giovani Nicola Temperini e Marco Portannese dalla Mens Sana Siena. I grandi protagonisti della stagione precedente non ci sono più: Luca Vitali e Jobey Thomas finiscono all'Armani Jeans Milano, insieme al General Manager Lucio Zanca; Sharrod Ford va alla Virtus Bologna; il capitano Valerio Amoroso viene ceduto al Teramo Basket; Ricky Minard resta in attesa di un team che gli consenta di giocare le Coppe Europee; il promettente Luca Lechthaler rientra alla Mens Sana Siena per fine prestito; Andrea Cinciarini va a fare esperienza nella Nuova Pallacanestro Pavia in Legadue; Matteo Canavesi, dopo due gravi infortuni al ginocchio, si trasferisce all'Andrea Costa Imola in Legadue. L'estate trascorre nell'attesa di veder arrivare una grande stella NBA, Shawn Kemp, fermo da 5 anni ma intenzionato a tornare a giocare in Europa scegliendo proprio la Premiata Montegranaro. "The Rainman" sbarca in Italia il 6 settembre dopo una serie di rinvii ed un'attesa protrattasi per 22 giorni, gioca 3 amichevoli e riparte il 15 settembre per ritirare il visto consolare a Houston, senza fare più ritorno. Inizia da questo momento una nuova strategia della società che prima trova l'accordo con l'ex Pallacanestro Biella Brandon Hunter, quindi taglia Darius Rice e richiama dagli States Ricky Minard, completando il roster a 2 giorni dall'inizio del campionato con Simone Flamini svincolatosi a causa dell'esclusione dell'Orlandina Basket.

La Sutor Montegranaro finirà la stagione al dodicesimo posto, con all'attivo 12 vittorie e 18 sconfitte.

2009/2010 Lega Basket Serie A[modifica | modifica sorgente]

Fase di gioco di Avellino - Montegranaro, presso il PalaDelMauro di Avellino

Dopo l'addio di Alessandro Finelli arriva in panchina Fabrizio Frates. La dirigenza e il general manager Gianmaria Vacirca devono ricostruire la squadra dopo l'addio di numerosi giocatori. In cabina di regia viene preso il promettente play Anthony Maestranzi dall'Aurora Basket Jesi in Legadue e ritorna in squadra dopo un anno di prestito Andrea Cinciarini. Nel ruolo di guardia viene confermato Daniele Cavaliero, dal quale ci si attende un pronto riscatto dopo la deludente stagione appena trascorsa, e viene ingaggiato Robert Hite che però non riesce ad integrarsi con l'ambiente e viene ceduto dopo poche partite. Per il ruolo di ala vengono ingaggiati Marquinhos e Michele Antonutti proveniente da ottime stagioni alla Snaidero Udine. Nel ruolo di ala grande vengono confermati Dejan Ivanov e Demián Filloy, ma il vero colpo viene messo a segno con l'ingaggio di Greg Brunner proveniente da una buona stagione nell'Angelico Biella, che andrà a ricoprire il ruolo di pivot insieme a Luca Lechthaler, nuovamente in prestito dalla Mens Sana Siena. La squadra inizia il campionato con un rendimento altalenante, ma conclude il campionato al sesto posto grazie anche a una striscia di 10 vittorie consecutive. Nei play-off affronta nuovamente l'Olimpia Milano che si aggiudica la serie per 3-0.

2010/2011 Lega Basket Serie A[modifica | modifica sorgente]

Nell'estate del 2010 torna in panchina Stefano Pillastrini. La società e il general manager Gianmaria Vacirca vogliono ridare entusiasmo alla calorosa tifoseria dopo un anno buono sotto l'aspetto del risultato ma meno per quanto riguarda lo spettacolo e il gioco. Con un grosso sacrificio la dirigenza riesce a riportare a Montegranaro Sharrod Ford "eroe" della stagione 2007-2008 con la casacca gialloblu. A luglio del 2010 arrivano anche Allan Ray e Bobby Jones. Il primo viene da un brutto infortunio che lo ha tenuto fermo per tutta la scorsa stagione ma il suo talento è indiscutibile mentre il secondo arriva da Teramo dove si è dimostrato un po' discontinuo nel rendimento ma con ottime qualità atletiche. Il resto del gruppo è formato da Anthony Maestranzi, Andrea Cinciarini (capitano), Daniele Cavaliero, Dejan Ivanov, Matteo Canavesi, Michele Antonutti e Kristof Ongenaet, questo per dimostrare che la dirigenza come sempre crede nei giovani, soprattutto se italiani.

Il 21 novembre del 2010 alla sesta giornata di campionato ottiene un risultato storico sbancando per 77-79 il Futurshow Station di Bologna battendo la Virtus Pallacanestro Bologna[1].

Il 16 gennaio del 2011 vince a Biella per 78-86 conquistando così le Final Eight come 4º classificata alla fine del girone di andata. Le Final Eight si disputeranno al Palasport Olimpico di Torino dal 10-13 febbraio e Montegranaro parteciperà per il quinto anno consecutivo.[2]

Il 23 gennaio 2011 gioca contro Sassari la sua 150º partita in Serie A vincendo per 80-81 al Palasport Roberta Serradimigni.

Il 31 gennaio 2011 arriva per un periodo di prova dal Caja Laboral Vitoria il giovane serbo Dejan Musli. Dopo questo periodo le due società si accorderanno per un eventuale prestito[3], ufficializzato l'8 febbraio[4].

Il 10 febbraio del 2011 per la prima volta nella sua storia approda alle semifinali di Final Eight battendo nei quarti la Virtus Bologna per 82-73[5]. In semifinale viene battuta dalla Montepaschi Siena con il punteggio di 80-67. Il 28 febbraio 2011 viene ingaggiata la guardia Ryan Toolson in uscita dalla Benetton Treviso[6] e interrotto il contratto con Bobby Jones.

Il 1º marzo tramite un comunicato ufficiale il presidente Tiziano Basso dichiara finita la collaborazione con la gestione del PalaSavelli[7][8].

Il 19 marzo 2011 viene ingaggiato Shammond Williams a causa del prolungato infortunio di Anthony Maestranzi[9]. Il 28 marzo 2011 arriva con un contratto quadriennale Valerio Mazzola dal Basket Club Ferrara[10]. Il 24 aprile l'allenatore Stefano Pillastrini viene esonerato dall'incarico[11]. Il 25 aprile Sharon Drucker viene nominato nuovo allenatore[12].

Il 29 aprile viene ingaggiato P.J. Tucker dall'Aris Salonicco.[13].

Chiude la stagione al 13º posto in classifica salvandosi all'ultima giornata di campionato in virtù della sconfitta di Teramo sul campo della Virtus Bologna all'ultimo secondo.

2011/2012 Lega Basket Serie A[modifica | modifica sorgente]

Viene confermato l'allenatore Sharon Drucker che dovrà costruire una squadra competitiva insieme alla società in vista del trasferimento al PalaRossini di Ancona. Il capitano Andrea Cinciarini andrà a Cantù mentre Daniele Cavaliero e Anthony Maestranzi si accaseranno altrove. Intanto nel ruolo di playmaker la Sutor firma il giovane talento dominicano Edgar Sosa proveniente da un'ottima stagione a Biella.[14]. Il 9 luglio 2011 viene ingaggiato il veterano Sandro Nicević.[15]. Il 12 luglio viene ingaggiata la guardia Jerel McNeal.[16].

Il 16 luglio arriva con un accordo biennale il playmaker Fabio Di Bella.[17].

Il 18 luglio si completa il reparto lunghi firmando il ritorno del pivot Greg Brunner.[18].

Il 19 agosto viene ufficializzata l'ala piccola che sarà Tariq Kirksay.[19]. Il 20 agosto, giorno del ritrovo per il ritiro della squadra, si unisce al gruppo il giovane lituano Deividas Pukis classe 1992 per un periodo di prova.[20].

Il 5 settembre durante i FIBA Americas Championship si infortuna gravemente Edgar Sosa.[21].

A fine settembre arrivano lo statunitense Coby Karl[22] e il playmaker serbo Ivan Zoroski[23].

Il 15 novembre viene ufficializzato l'esonero di Sharon Drucker[24] e l'ingaggio di Giorgio Valli in qualità di capo-allenatore[25].

Il 13 gennaio 2012 viene rescisso il contratto con Greg Brunner.[26]. Il pivot si trasferisce alla Bennet Cantù. Il 9 febbraio 2012 viene rescisso anche il contratto con l'ala Michele Antonutti che verrà ceduto a Reggio Emilia.[27].

Dopo le cessioni viene ingaggiato il pivot Sean May che dal 14 febbraio 2012 è un giocatore della Sutor Montegranaro.[28].

Ottiene la salvezza con 24 punti classificandosi al 15º posto al termine della stagione regolare.

2012/2013 Lega Basket Serie A[modifica | modifica sorgente]

Al termine di un'annata conclusa con una salvezza e con problemi dettati dalla perdita di interesse da parte dell' attuale main sponsor, la Sutor decide di ripartire arruolando in società figure emergenti, proprio con quelle idee che l'hanno portata al successo nel Basket Italiano. Infatti dal 26 giugno 2012 il nuovo General Manager della Sutor Montegranaro sarà Alessandro Santoro in arrivo dal Basket Barcellona.[29].

Il 10 luglio 2012 viene ufficializzato come nuovo allenatore Carlo Recalcati[30].

Cronistoria[modifica | modifica sorgente]

Cronistoria della Società Sportiva Sutor
  • 1947 · Fondazione della Società Sportiva Enzo Bassi con sede a Montegranaro.
  • 1955 · Diventa Società Sportiva Sutor.
  • 1956-1957 · in Prima Divisione.
  • 1957-1958 · in Prima Divisione.
  • 1958-1959 · in Prima Divisione.
  • 1959-1960 · in Prima Divisione.

  • 1960-1961 · in Promozione.
  • 1961-1962 · in Serie B regionale.
  • 1962-1963 · in Serie B regionale.
  • 1963-1964 · in Prima Serie regionale.
  • 1964-1965 · in Prima Serie regionale.
  • 1965-1966 · 10ª nel girone D di Serie C, Red Arrow Down.svg retrocessa in Serie D.
  • 1966-1967 · in Serie D.
  • 1967-1968 · in Serie D.
  • 1968-1969 · in Serie D.
  • 1969-1970 · in Serie D.

  • 1970-1971 · in Serie D.
  • 1971-1972 · in Serie D.
  • 1972-1973 · Serie C.
  • 1973-1974 · 7ª nel girone C di Serie C.
  • 1974-1975 · in Serie C.
  • 1975-1976 · in Serie C.
  • 1976-1977 · in Serie D.
  • 1977-1978 · in Serie D.
  • 1978-1979 · in Serie C2.
  • 1979-1980 · in Serie C2.

  • 1980-1981 · in Serie C2.
  • 1981-1982 · in Serie C1, Green Arrow Up.svg promossa in Serie B.
  • 1982-1983 · 3ª nel girone B di Serie B.
  • 1983-1984 · 8ª nel girone B di Serie B.
  • 1984-1985 · 2ª nel Girone B di Serie B, semifinali dei play-off promozione.
  • 1985-1986 · 13ª nel girone B di Serie B, Red Arrow Down.svg retrocessa in Serie B2.
  • 1986-1987 · Serie B2, Green Arrow Up.svg promossa in Serie B d'Eccellenza.
  • 1987-1988 · 6ª in Serie B d'Eccellenza.
  • 1988-1989 · 15ª in Serie B d'Eccellenza, Red Arrow Down.svg retrocessa in Serie B2.
  • 1989-1990 · in Serie B2, Red Arrow Down.svg retrocessa in Serie C1.

  • 1990-1991 · in Serie C1, Green Arrow Up.svg promossa in Serie B2.
  • 1991-1992 · in Serie B2.
  • 1992-1993 · in Serie B2.
  • 1993-1994 · in Serie B2.
  • 1994-1995 · in Serie B2.
  • 1995-1996 · in Serie B2.
  • 1996-1997 · in Serie B2.
  • 1997-1998 · in Serie B2.
  • 1998-1999 · 1ª in Serie B2, vince i play-off promozione, Green Arrow Up.svg promossa in Serie B d'Eccellenza.
  • 1999-2000 · 9ª nel girone A di Serie B d'Eccellenza.

Quarti di finale di Coppa Italia.
Quarti di finale di Coppa Italia.
Quarti di finale di Coppa Italia.
Quarti di finale di Coppa Italia.

Semifinali di Coppa Italia.

Rivalità[modifica | modifica sorgente]

Ormai è storica la rivalità con la Nuova Sebastiani Basket Rieti. Dalla stagione 2001/2002 le due squadre si sono scontrate ben 22 volte tra regular season e Playoff: la Sutor, che ha vinto la maggior parte degli incontri, ha eliminato Rieti nella finale Playoff B1, nei quarti Playoff di Legadue del 2004/2005, nella finale Playoff di Legadue del 2005/2006: è in vantaggio negli scontri diretti 15 a 7. Altra rivalità è con la Victoria Libertas Pesaro, con la quale si gioca il derby delle Marche.

Palazzetto[modifica | modifica sorgente]

La squadra utilizza come impianto di gioco il PalaSavelli di Porto San Giorgio.

Per le stagioni 2011-2012 e 2012-2013 (escluse le ultime due partite casalinge) la Sutor ha utilizzato il PalaRossini di Ancona, dove si era trasferita per disguidi con i gestori del PalaSavelli e per motivi economici. Risolte le problematiche, si è poi optato per un ritorno nel fermano.

Roster 2013/2014[modifica | modifica sorgente]

  Naz.   Ruolo Nome Anno Alt. Peso  
5 Italia G Daniele Cinciarini 1983 194 85 Captain sports.svg
6 Croazia AG Željko Šakić 1988 204 98
8 Italia G Gennaro Tessitore 1982 193 85
9 Italia P Luca Rossi 1981 190 82
10 Belgio G Dimitri Lauwers 1979 187 83
11 Rep. Ceca P Jakub Kudlacek 1990 193 72
12 Italia AG Luca Campani 1990 208 98
14 Italia C Valerio Mazzola 1988 205 96
15 Bosnia ed Erzegovina G Nemanja Mitrović 1990 197 90


Cestisti[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Cestisti della Società Sportiva Sutor.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Montegranaro sbanca Bologna, it.basketnet.net
  2. ^ La Sutor vince a Biella, it.basketnet.net
  3. ^ Musli in prova a Montegranaro, it.sportando.net
  4. ^ Musli in prestito a Montegranaro, it.legabasket.it
  5. ^ Montegranaro alle semifinali di Coppa Italia, it.basketnet.net
  6. ^ Montegranaro ingaggia Ryan Toolson, it.legabasket.it
  7. ^ La Sutor non giocherà più al PalaSavelli, it.sutorbasket.it
  8. ^ S.S.Sutor lascia il PalaSavelli, it.sutorbasket.it
  9. ^ La Sutor ingaggia Shammond Williams, it.basketnet.net
  10. ^ La Sutor ingaggia Valerio Mazzola, it.sutorbasket.it
  11. ^ La Fabi Shoes Montegranaro interrompe il rapporto con coach Pillastrini, Lega Basket.
  12. ^ Fabi Shoes, ecco Sharon Drucker: 'Situazione difficile ma accetto la sfida', Lega Basket.
  13. ^ La Sutor ingaggia P.J. Tucker, it.legabasket.it
  14. ^ La sutor ingaggia Edgar Sosa,it.sutorbasket.it
  15. ^ Montegranaro ingaggia l'ala Sandro Niceviv,it.sutorbasket.it
  16. ^ La Fabi Shoes Montegranaro ingaggia Jerel McNeal, it.sutorbasket.it
  17. ^ Fabio Di Bella alla Sutor Montegranaro, it.sutorbasket.it
  18. ^ Montegranaro ingaggia il pivot Greg Brunner,it.sutorbasket.it
  19. ^ Montegranaro ufficializza Tariq Kirksay, it.sutorbasket.it
  20. ^ La Sutor prova il giovane lituano Pukis, it.sutorbasket.it
  21. ^ Infortunio per Edgar Sosa, it.sportando.net
  22. ^ La Sutor ingaggia Coby Karl, it.sutorbasket.it
  23. ^ [1], it.sutorbasket.it
  24. ^ La Fabi Shoes esonera Drucker, Lega Basket.
  25. ^ Fabi Shoes, Giorgio Valli è il nuovo allenatore, Lega Basket.
  26. ^ Greg Brunner saluta la Sutor, web.worldbasket.com
  27. ^ Michele Antonutti firma per Reggio Emilia, it.sutorbasket.it
  28. ^ Sean May alla Sutor Montegranaro, it.basketnet.net
  29. ^ Alessandro Santoro è il nuovo GM della Sutor Montegranaro, it.ilrestodelcarlino.it
  30. ^ La Sutor Montegranaro ingaggia Carlo Recalcati,it.sutorbasket.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

pallacanestro Portale Pallacanestro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pallacanestro