Susruta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Statua di Susruta a Haridwar (India)

Susruta (o Sushruta) fu un medico indiano che visse fra il II secolo a.C. ed il II secolo d.C., durante "l'era d'oro" della cultura induista nella regione di Pataliputra.

Scrisse diverse opere di medicina e sosteneva l'opportunità della disinfezione delle ferite.

Nel suo manuale, di cui la copia originale è andata perduta, egli descriveva inoltre alcune pratiche che prefigurarono la moderna chirurgia plastica, per esempio la ricostruzione del naso, che veniva spesso tagliato ai prigionieri o ai carcerati.

Questo manuale si compone di 174 capitoli in cui sono descritte molte malattie e una vasta gamma di erbe curative.

Fu uno dei primi a consigliare l'ingestione di sostanze testicolari allo scopo di curare l'impotenza.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "La storia del testosterone", di John M.Hobermann e Charles E.Yesalis", pubbl. su "Le Scienze (Scientific American)", num.320, aprile 1995, pag.72-79