Sure to Fall (in Love with You)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sure to Fall (in Love with You)
Artista Carl Perkins
Autore/i Carl Perkins, Bill Cantrell, Quinton Claunch
Genere Rock and roll
Edito da MPL Communications Ltd/Knox Music Ltd
Esecuzioni notevoli The Beatles[1], Ringo Starr[2]
Pubblicazione
Incisione Dance Album of... Carl Perkins
Data 1957
Etichetta Sun Records
Durata 2:34
Dance Album of... Carl Perkins – tracce
Precedente
Movie Magg
Successiva
Gone, Gone, Gone

Sure to Fall (in Love with You) è una canzone composta da Carl Perkins, Bill Cantrell e Quinton Claunch[1].

La versione originale[modifica | modifica sorgente]

La versione originale del brano è stata registrata da Carl Perkins, che canta assieme al fratello Jay, nel dicembre 1955. Sure to Fall doveva essere il singolo successivo a Blue Suede Shoes[1], ma la Sun Records non lo pubblicò, anche se era stato realizzato un acetato[3], il quale venne fatto circolare da Sam Phillips in radio locali. Il numero di catalogo preparato era 235, il lato B Tennessee; il codice di matrice del lato A era U 177, mentre quello del retro U 178. Il singolo era stato registrato nello stesso periodo del singolo Blue Suede Shoes/Honey Don't[4]. Le note di copertina dell'album Carl Perkins' Original Sun Greatest Hits riportava che era stato pubblicato un singolo per i soli DJ, con il numero di catalogo 235DJ[5]. La canzone venne inclusa nell'album Dance Album of Carl Perkins[6] ed in un EP con il numero di serie 115[7]. Il singolo Sure to Fall/Tennessee venne pubblicato alla fine degli anni settanta nella ristampa dei singoli del chitarrista e venne incluso anche nella compilation The Complete Sun Singles del 2000[8].

La versione dei Beatles[modifica | modifica sorgente]

Una prima versione di Sure to Fall dei Beatles è stata registrata il 1º gennaio 1962 nella fallita audizione alla Decca Records[1]. A differenza dei brani Searchin', Three Cool Cats, The Sheik of Araby, Like Dreamers Do ed Hello Little Girl, questa versione non è stata inclusa nel disco Anthology 1[9], ed è reperibile solo su alcuni bootlegs dei nastri denominati Decca Tapes[1], come The Complete Silver Beatles, The Silver Beatles Volume 1[10] o I Saw Her Standing There[11]; data l'inclusione nell'audizione, è probabile che il brano faceva già parte del loro repertorio live.

I Beatles registrarono quattro volte il brano per la BBC. La prima volta venne registrata il 1º giugno 1963 per il programma Pop Go the Beatles; questa versione, trasmessa per la prima volta il 18 giugno, è stata inclusa nell'album Live at the BBC del 1994[1][12]. Il 3 settembre 1963 venne registrata una nuova versione, nuovamente per Pop Go the Beatles, che venne trasmessa per la prima volta il 24 settembre. Questa versione è stata inclusa sull'album On Air - Live at the BBC Volume 2[1][13]. Il 31 marzo 1964 registrarono nuovamente la canzone, che venne trasmessa per la prima volta il 4 aprile; questa versione è caratterizzata da un tempo raddoppiato nel bridge. L'ultima volta che venne registrata fu il 1º maggio dello stesso anno; questa versione, con il ponte uguale alla terza versione, è stata trasmessa per la prima volta il 18 maggio[1].

Formazione[modifica | modifica sorgente]

La versione di Ringo Starr[modifica | modifica sorgente]

Ringo Starr ha pubblicato una cover di Sure to Fall nel suo album Stop and Smell the Roses del 1981. La canzone venne prodotta da Paul McCartney[2][14], che nel disco aveva contribuito anche scrivendo e producendo i brani Private Property ed Attention[2][15]. La sua versione del brano è stata inclusa nella raccolta Starr Struck: Best of Ringo Starr, Vol.2, comprendente anche Wrack My Brain, Attention, Private Property e You Belong to Me[16] dallo stesso album[15].

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f g h i (EN) Sure To Fall (In Love With You), Beatles Bible. URL consultato il 18 marzo 2014.
  2. ^ a b c d (EN) Stop and Smell the Roses, JPGR. URL consultato il 18 marzo 2014.
  3. ^ (EN) ROCKABILLY TEST PRESSING CARL PERKINS SURE TO FALL, popsike.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  4. ^ (EN) The Blue Suede Shoes Story, rockabillyhall.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  5. ^ Carl Perkins e David McGee,Go, Cat, Go!, Hyperion Press
  6. ^ (EN) Stephen Thomas Erlewine, Dance Album - Carl Perkins, AllMusic. URL consultato il 18 marzo 2014.
  7. ^ (EN) EP 115, 45 cat. URL consultato il 18 marzo 2014.
  8. ^ (EN) Carl Perkins - The Complete Sun Singles, Discogs. URL consultato il 18 marzo 2014.
  9. ^ Mark Lewisohn, Anthology 1, Apple Records, pag. 12 - 14
  10. ^ The Beatles Complete Scores, Hal Leonardo, pag. 1133, 1136
  11. ^ (EN) Beatles, The - I Saw Her Standing There, Debaser. URL consultato il 18 marzo 2014.
  12. ^ Live at the BBC, Apple Records, pag. 20
  13. ^ Kevin Howlett, On Air - Live at the BBC Volume 2, Apple Records, pag. 30
  14. ^ Bill Harry, The Ringo Starr Encyclopedia, Virgin Books, voce Sure to Fall (in Love with You), pag. 1078 - 1079 dell'edizione iTunes
  15. ^ a b Bill Harry, The Ringo Starr Encyclopedia, Virgin Books, voce Stop and Smell the Roses, pag. 1072 - 1075 dell'edizione iTunes
  16. ^ (EN) William Ruhlmann, Starr Struck: Best of Ringo Starr, Vol. 2, AllMusic . URL consultato il 18 marzo 2014.
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock