Supreme Power

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Supreme Power
fumetto
Lingua orig. inglese
Paese Stati Uniti
Testi J.M. Straczynski
Disegni Gary Frank
Editore Marvel Comics - Marvel MAX
1ª edizione agosto 2003 – agosto 2005
Periodicità mensile
Albi 18 (completa)
Formato 17 × 26 cm
Editore it. Panini Comics - Marvel Italia
1ª edizione it. ottobre 2004 – febbraio 2006
Collanaed. it. 100% Marvel MAX
Periodicità it. irregolare
Albi it. 3 (completa)
Formato it. 17 × 26 cm
Rilegatura it. brossurato
Pagine it. 144

Supreme Power è il titolo di una serie regolare a fumetti di supereroi pubblicata dalla Marvel Comics tra il 2003 e il 2005. La pubblicazione dura 18 numeri ed è distribuita sotto l'etichetta MAX Comics. L'edizione italiana è stata curata da Panini Comics a partire da ottobre 2004. La serie è stata pubblicata in volumi brossurati con periodicità irregolare come parte della collana Collezione 100% Marvel MAX.

Supreme Power narra le gesta del team di supereroi Squadrone Supremo, in una versione rivisitata per l'occasione.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Squadrone Supremo.

Successivamente alla conclusione del primo ciclo di storie di Supreme Power, sono stati pubblicati due spin-off comunque in cronologia che approfondiscono i personaggi di Nighthawk e Hyperion intitolati rispettivamente Nighthawk (testi di J.M. Straczynski, disegni di Steve Dillon) e Hyperion (testi di Straczynski, disegni di Dan Jurgens), che sono stati tradotti sempre da Panini Comics nel medesimo formato e nella stessa collana.

Altre informazioni editoriali[modifica | modifica wikitesto]

Il fumetto è illustrato da Gary Frank, mentre i dialoghi sono scritti da Joe Michael Straczynski.

Per la crudezza di alcune immagini, la presenza di scene di nudo ed i temi trattati, il fumetto è pubblicato nella collana "per lettori adulti" Marvel MAX.

A marzo 2006, in USA, viene lanciata la miniserie Squadron Supreme (vol.2), sotto l'etichetta Marvel Knights, che prosegue l'opera narrata in Supreme Power'.

Esistono inoltre almeno tre miniserie correlate alla testata Supreme Power.

A fine 2006, una miniserie ambientata nell'universo Ultimate, dal titolo Potere Supremo, che è un crossover con l'universo di Supreme Power e l'universo Ultimate.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Due coniugi vedono - mentre stanno tornando a casa - uno strano bagliore in cielo: sarà una cometa oppure qualcosa di diverso? Chissà...un meteorite? D'un tratto, il meteorite cade in un piccolo campo di grano. I due coniugi si precipitano a vedere cos'è successo. Tra la polvere che si è sollevata, i fusti di grano spezzati e la terra arida c'è una piccola navicella di forma sferica, al cui interno è seduto un bambino, sommerso da tubi e cavi. I due coniugi portano con sé il bambino, ma ben presto le autorità scoprono dell'accaduto.

Recatisi a casa loro, i coniugi ben presto ricevono la visita delle autorità. Il bambino viene loro sottratto e condotto in un laboratorio. Qui, dopo alcuni giorni di quarantena, il bambino viene affidato a due coniugi: egli si chiamerà Mark Milton, un nome comunissimo che non può suscitare protesta, vivrà in una comoda e confortevole casa americana, una casa comunissima che non può suscitare protesta, avrà due genitori tipicamente fedeli al sogno americano, due genitori che non possono suscitare protesta: dovrà essere allevato come il portavoce del sogno americano, l'unico essere in grado di far dominare incontrastata l'America su qualsiasi altra nazione.

Perché se così non fosse, gli Stati Uniti, l'America, l'intero universo sarebbero nelle mani di un solo uomo: e se di poteri supremi ce ne fossero due? O tre? O quattro? Cosa potrebbe succedere a quel punto?

Altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Blur (basato su Flash) è una sorta di anello mancante tra il mondo umano e il mondo alieno. Il suo potere è la supervelocità: per questi egli è un miscuglio tra la razza aliena di Hyperion (i poteri) e il corpo da umano (il corpo).
  • Nighthawk (basato su Batman) non ha superpoteri. È un ragazzo di colore, ferito nell'onore ai tempi della lotta ai neri. Il padre fu ucciso da un gruppo di rivolta bianco: da allora il figlio giurò vendetta contro questo genere di ingiustizie.
  • Dottor Spectrum (basato su Lanterna Verde) è un militare che - ai tempi della scoperta di Hyperion - venne a contatto con un minerale inserito nella navicella, ottenendo dei superpoteri.
  • Zarda (basata su Wonder Woman) è apparentemente una dea greca che venne accudita di generazione in generazione dalla stessa famiglia. Si svegliò solamente non appena Hyperion si trovò ferito e chiese aiuto.

Edizione Italiana[modifica | modifica wikitesto]

  1. J. M. Straczynski- G. Frank, Collezione 100% Marvel: Max - Contatto n. 39, Panini Comics, ottobre 2004
  2. J. M. Straczynski- G. Frank, Collezione 100% Marvel: Max - Poteri e Autorità n. 48, Panini Comics, aprile 2005
  3. J. M. Straczynski- G. Frank, Collezione 100% Marvel: Max - La dichiarazione di Mark Milton n. 64, Panini Comics, febbraio 2006
  4. D. Way - S. Dillon, Collezione 100% Marvel: Max - Nighthawk n. 74, Panini Comics, luglio 2006

Potere Supremo[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Potere Supremo.

Potere Supremo (Ultimate Power) è una miniserie di nove numeri ambientata nell'universo Ultimate, ma che ha anche interazioni con quello di Terra 31916 (il cosiddetto Supremeverse).

La miniserie è stata pubblicata in USA dall'ottobre 2006 al dicembre 2007, con alcuni ritardi nelle uscite rispetto alle date previste. È stata scritta da Brian Michael Bendis, J. Michael Straczynski e Jeph Loeb e disegnata da Greg Land.

Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics