Supersonic Acrobatic Rocket-Powered Battle-Cars

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Supersonic Acrobatic Rocket-Powered Battle-Cars
Titolo originale Supersonic Acrobatic Rocket-Powered Battle-Cars
Sviluppo Psyonix Studios
Pubblicazione Sony Computer Entertainment
Data di pubblicazione Flags of Canada and the United States.svg 9 ottobre 2008
Zona PAL 12 febbraio 2009
Genere Calcio
Modalità di gioco Giocatore singolo, Online
Piattaforma PlayStation 3
Supporto download
Fascia di età PEGI: 3
Periferiche di input Sixaxis o Dualshock 3

Supersonic Acrobatic Rocket-Powered Battle-Cars è un videogioco di calcio nel quale si usano delle macchine giocattolo con lo scopo di inviare la palla nella porta avversaria. Il gioco è stato pubblicato il 9 ottobre del 2008 in America, mentre in Europa è apparso il 12 febbraio 2009.
Il gioco è in esclusiva PlayStation 3 disponibile all'acquisto solo tramite il PlayStation Store a 2,49€.

Gameplay e modalità di gioco[modifica | modifica sorgente]

Lo scopo del gioco è mandare la palla nella porta avversaria con delle macchine telecomandate. I match variano dagli 1 contro 1 ai 4 contro 4. Chi più volte ha mandato la palla nella porta avversaria allo scadere del tempo vince la partita. Se allo scadere del tempo il risultato è in parità si entra nella "modalità improvvisa" in cui il timer è infinito e chi segnerà per primo si aggiudicherà il match.
Nel gioco sono presenti due modalità in single-player e gli scontri singoli online. È possibile giocare anche in più persone dalla stessa console in split-screen sia offline che online.

Mappe e vetture[modifica | modifica sorgente]

L'ambiente in cui si svolgono le partite in Supersonic Acrobatic Rocket-Powered Battle-Cars sono le mappe. Al lancio del gioco erano presenti solo quattro mappe (Urbano, Devastazione, Utopia e Cosmico), ma nel corso del mese di agosto nel 2009 sono state aggiunte altre due mappe (Galeone e Stadio) grazie ad un aggiornamento completamente gratuito. L'aggiornamento ha risolto anche alcuni bug che erano presenti nel gioco.[1]
Grazie al completamento di alcuni minigiochi sarà possibile sbloccare altre sei vetture oltre a quella principale da utilizzare nelle partite online e offline.

Sequel[modifica | modifica sorgente]

Nel marzo 2011 Psyonix ha rivelato che c'è un seguito in fase di sviluppo, anche se non si è ancora riusciti a trovare un editore al quale vendere il gioco.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Aggiornamento agosto 2009
  2. ^ Psyonix Forums • View topic - BATTLE-CARS SEQUEL / PSYONIX UPDATE

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]