Superman 64

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Superman
Sviluppo Titus Software
Pubblicazione Titus Software
Data di pubblicazione Flags of Canada and the United States.svg 31 maggio 1999
Flag of Europe.svg 23 luglio 1999
Genere Azione, Avventura
Tema Fumetto DC Comics
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma Nintendo 64
Supporto Cartuccia da 64 megabit
Periferiche di input Gamepad

Superman (noto anche come Superman 64) è un videogioco prodotto da Titus Software pubblicato nel 1999 per Nintendo 64. Il gioco è basato sulla serie animata Le avventure di Superman.

Del titolo è stata sviluppata una conversione per PlayStation ad opera di BlueSky Software, tuttavia tale versione non fu mai distribuita in seguito alla scadenza della licenza sui diritti fornita da Warner Bros..[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Lex Luthor ha creato una versione virtuale di Metropolis ed è riuscito a intrappolare lì Lois Lane, Jimmy Olsen e il Professor Emil Hamilton. Superman deve entrare nel mondo virtuale per salvare i suoi amici e fermare Lex Luthor.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

In molti livelli Superman è costretto a attraversare volando una serie di anelli. Se non completa il livello entro un determinato lasso di tempo muore. Se il giocatore gioca in easy mode (modalità facile) gli anelli scompaiono. Nella "Metropolis virtuale" è presente anche la Kryptonite, il tallone d'Achille di Superman. Superman oltre alla capacità di volare ha altri poteri che però vengono usati raramente.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco venne considerato da molti recensori uno dei videogiochi peggiori di sempre. Nella lista dei peggiori giochi di sempre di Electronic Gaming Monthly ottenne il 7º posto. Ottenne inoltre il 2º posto nella classifica dei 10 peggiori giochi degli anni novanta di G4. Secondo la rivista Nintendo Power il gioco era il peggiore uscito su console Nintendo di sempre.[2] Secondo MTV's Gamer's 2.0 è il peggior gioco uscito nel 1999. Secondo GameSpy è uno dei 10 peggiori giochi basati su fumetti di sempre.

I difetti peggiori del gioco sono la difficoltà nel manovrare il personaggio, il fatto che questi sia perennemente circondato da una nebbia azzurra che impedisce la visuale e il gameplay monotono, oltre che totalmente slegato alla trama.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Proton Jon, An Interview With Eric Caen, 7 gennaio 2011.
  2. ^ (EN) Top 5 Worst Games Ever in Nintendo Power, nº 196, ottobre 2005.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi