Superfast Ferries

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Superfast Ferries è una società di navigazione fondata nel 1993 da Pericles e Alexander Panagopulos. Assieme alla Blue Star Ferries appartiene al Gruppo Attica (Attica Group).

La compagnia opera nel mar Mediterraneo per i collegamenti tra Italia e Grecia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Superfast XI a Patrasso

La Superfast entrò in attività nel 1995, quando introdusse con due nuovi traghetti ro-pax un innovativo collegamento diretto tra Ancona e Patrasso in 20 ore, un tempo molto ridotto rispetto a quelli della concorrenza, che offriva generalmente collegamenti in circa trenta ore. Il servizio ebbe molto successo soprattutto per il trasporto di merci e la compagnia conobbe una rapida espansione; nel 1998 entrarono in servizio altre due navi gemelle, battezzate "Superfast III" e "Superfast IV", secondo lo stile della compagnia. L'entrata in servizio di queste due nuove unità, ancora più veloci delle precedenti, permise alla giovane compagnia di aprire collegamenti verso Patrasso anche da Bari, che riscossero subito un grande successo. La dirompente entrata di Superfast in Adriatico creò serie difficoltà alla concorrenza, costretta a rimodernare profondamente le proprie flotte per adeguare i loro servizi ai nuovi standard; chi, come Marlines, non poteva o non voleva farlo, fu in pratica travolto. Intanto, a fine stagione 1999, la Attica Enterprises (proprietaria di Superfast) acquista la maggioranza di una delle compagnie rivali più importanti, la Strintzis Lines. Quest'ultima compagnia sarà pian piano spostata dalle rotte internazionali a quelle interne greche, prendendo nel 2001 il nome di Blue Star Ferries. Continua anche l'espansione della flotta Superfast; tra il 2001 ed il 2002 entrano in servizio ben sei navi, ampliando l'offerta sulle linee nell'Adriatico ed aprendo nuovi collegamenti in Nord Europa. Tuttavia, nonostante questa espansione, per Superfast inizia un periodo non semplicissimo dal punto di vista finanziario, in quanto la concorrenza (su tutti Anek Lines e Minoan Lines) aveva ormai introdotto navi in grado di raggiungere le stesse velocità delle Superfast, eliminando il principale fattore del successo della compagnia. Alla fine del 2002 viene ceduta contemporaneamente la seconda coppia di gemelle; la flotta man mano si riduce dalle dodici unità in servizio del 2002 alle quattro del 2013.

Rotte[modifica | modifica wikitesto]

Italia - Grecia[modifica | modifica wikitesto]

Superfast XI.jpg

La flotta[modifica | modifica wikitesto]

Al 27 aprile 2013 la flotta è composta dai seguenti traghetti passeggeri

Flotta Superfast Ferries
Traghetto Lunghezza (m) Stazza T.S.L. Passeggeri Auto / m.l. Velocità in Nodi Denominazione Costruzione
Superfast I 199 24.950 950 600/2600 24 Ro/Ro Passengers 2008 Nuovi Cantieri Apuania, Italia
Superfast II 199 24.950 950 600/2600 24 Ro/Ro Passengers 2009 Nuovi Cantieri Apuania, Italia
Superfast XI 200 30.900 1640 900/1900 29 Fast Cruise-Ferry 2002 Flender Werft, Germania
Superfast XII 200 30.900 1640 900/1900 29 Fast Cruise-Ferry 2002 Flender Werft, Germania

Navi del passato[modifica | modifica wikitesto]

  • Superfast I (1995-2004) oggi Skania della Unity Line
  • Superfast II (1995-2003) oggi Mega Express Four della Corsica ferries
  • Superfast III (1998-2002) oggi Spirit of Tasmania II della Transport of Tasmania
  • Superfast IV (1998-2002) oggi Spirit of Tasmania I della Transport of Tasmania
  • Superfast V (2001-2010) oggi Cap Finistére per la Brittany Ferries
  • Superfast VII (2001-2006) oggi con lo stesso nome appartiene alla Tallink
  • Superfast VIII(2001-2006) oggi con lo stesso nome appartiene alla Tallink
  • Superfast IX (2002-2006) oggi con lo stesso nome appartiene alla Tallink
  • Superfast X (2002-2007) oggi Seafrance Molière della Seafrance.
  • Superfast VI (2001-2013)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]