Superbolla dell'Anticentro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il superinvolucro dell'Anticentro (o Superguscio dell'Anticentro) è una regione dello spazio che emette radiazione HI, posta in direzione dell'anticentro della Via Lattea, nella costellazione di Orione, sul limite con l'Unicorno;[1] si tratta di una superbolla galattica con una forma sferica e che emette getti di gas. La sua natura è oggetto di dibattito: è stato proposto fin dalla sua scoperta, avvenuta negli anni settanta, che si possa trattare di una galassia nana assorbita dalla nostra o di un braccio di spirale della nostra Galassia.[2] Talvolta è stata indicata anche come una nube ad alta velocità, simile alla Nube di Smith. Fu inizialmente descritta come una sorta di residuo di una galassia.[1] [3][4]

Le misurazioni astronomiche delle sue dimensioni tramite onde radio sono difficili da effettuare, a causa della presenza della cosiddetta zona di evitamento, ossia oscurata da polvere interstellare.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b S. Christian, III. Simonson, A New Milky Way Satellite Found in 21-Centimeter Line Observations in Astrophysical Journal Letters, vol. 201, 1975, pp. L103–L108. URL consultato il 4 aprile 2008.
  2. ^ Christopher M. Tamanaha, The Anticenter Shell and the Anticenter Chain in Astrophysical Journal Supplement Series, vol. 109, 1997, p. 139, DOI:10.1086/312975. URL consultato il 4 aprile 2008.
  3. ^ Snickers in Astroprof's Page, 28 febbraio 2006. URL consultato il 1º febbraio 2008.
  4. ^ Peanuts in the Sky in Time, 24 novembre 1975. URL consultato il 1º febbraio 2008.
oggetti del profondo cielo Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari