Superbasket (rivista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
SuperBasket
Stato Italia
Periodicità settimanale (fino al 2012)

mensile on line (dal 2014)

Formato magazine
Fondazione 1978
Sede Milano
Editore J and J company srl
Diffusione cartacea 65 mila
Direttore Dan Peterson
 

SuperBasket è un mensile sportivo italiano dedicato alla pallacanestro italiana, e con approfondimenti sui campionati europei e sull'NBA, edito settimanalmente dal 1978 al 2012 dopo due anni di pausa dal maggio 2014 esce in formato digitale con cadenza mensile.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il settimanale cartaceo[modifica | modifica sorgente]

Viene fondato dall'ex cestista e inviato Rai Aldo Giordani il 7 novembre 1978 a Milano[1], ed è il settimanale storico del basket italiano, uno dei più vecchi pubblicati in Europa, riconosciuto punto di riferimento costante per tutto il movimento cestistico.

Nel 1989 è acquisito dalla Cazzola Editore e la redazione si sposta a Bologna, in quegli anni capitale italiana della pallacanestro. Direttore nel 1991 diviene Enrico Campana, responsabile basket della Gazzetta dello Sport. A Campana succede nel 1997 per un decennio Franco Montorro e dal 2008 Claudio Limardi[2]. Dopo essere stata acquisita da Cantelli Editore e poi da Acacia Edizioni (fallita nel dicembre 2011), è passata di proprietà della "1 Plus", mentre la gestione degli abbonamenti è affidata al circuito ClipOnWeb della Infoclip srl.
Ogni anno un gruppo dei suoi giornalisti sceglieva il Mister Europa, premio per il miglior giocatore di basket europeo, sia delle squadre di club che delle nazionali, ma anche militante nella NBA ed era uno dei tre premi riconosciuti dalla FIBA.

Il magazine aveva una distribuzione di 65.000 copie settimanali e circa 200 000 lettori. Tuttavia, dall'inizio del 2012 ha cessato le pubblicazioni, per motivazioni legate alla cattiva congiuntura economica e al mancato pagamento di alcuni stipendi dovuti ai giornalisti.

Il mensile on line[modifica | modifica sorgente]

Il 19 maggio 2014 viene annunciato il ritorno della rivista, diretta da Dan Peterson, disponibile per il mese di maggio in versione online e gratuita e pubblicata con cadenza mensile[3]. Il secondo numero uscito dopo la fine del campionato italiano viene distribuito anche in versione cartacea.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Datasport
  2. ^ Prima comunicazione
  3. ^ Sito ufficiale

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]