Superammasso di Shapley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Superammasso di Shapley
Superammasso di galassie
Mappa 2MASS della NASA: la freccia gialla indica la posizione del Superammasso di Shapley.
Mappa 2MASS della NASA: la freccia gialla indica la posizione del Superammasso di Shapley.
Dati osservativi
(epoca J2000)
Costellazione Centauro
Ascensione retta 13h 05m 57,8s [1]
Declinazione -33° 04′ 03″
Distanza 650 milioni a.l.
(200 pc)
Redshift 0,043000
Velocità radiale 12891 km/s km/s
Caratteristiche fisiche
Tipo Superammasso di galassie
Dimensioni 330 milioni a.l.
(100 milioni pc)
Altre designazioni
Shapley Concentration, SCl 124
Categoria di superammassi di galassie

Il Superammasso di Shapley è il più grande superammasso di galassie conosciuto. Il superammasso è molto vicino al punto nella cui direzione si sta muovendo il Superammasso della Vergine, del quale la Via Lattea fa parte, per cui si specula che il Superammasso di Shapley sia, assieme al Grande Attrattore, il maggior responsabile del movimento del nostro superammasso in quella direzione rispetto alla radiazione cosmica di fondo.

Il nome proviene da Harlow Shapley, l'astronomo che dalla fine degli anni venti al 1932 scoprì ben 76.000 galassie nel cielo australe. Il superammasso fu poi riscoperto da Somak Raychaudhury nel 1989, che mise in evidenza il Grande Attrattore con l'Ammasso del Regolo e con il Superammasso di Shapley.

Il superammasso è al confine con il Vuoto del Bootes e dista circa 650 milioni di anni luce.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ NASA/IPAC Extragalactic Database in BASIC DATA for Shapley Supercluster. URL consultato il 16 ottobre 2012.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • K. Bolejko, C. Hellaby, The Great Attractor and the Shapley Concentration, GRG 40, 1771 (2008)[1]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Oggetti del profondo cielo Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari