Super Strong Machine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Junji Hirata (平田 淳嗣, Hirata Junji), noto come Super Strong Machine (Hiratsuka, 20 dicembre 1956), è un wrestler giapponese.

Junji Hirata
Ring name Junji Hirata , Sonny Two Rivers, Billy Two Eagles, Super Strong Machine, Makai #1, Black Strong Machine, Super Love Machine
Nazionalità Giappone Giappone
Nascita Hiratsuka, Kanagawa
20 dicembre 1956
Altezza dichiarata 183 cm
Peso dichiarato 115 kg
Debutto 26 agosto 1978
Progetto Wrestling

Attualmente lotta nella New Japan Pro Wrestling.

In questa federazione si è esibito per la maggior parte della sua carriera.

Come lottatore ha adottato vari nome d'arte.

Tra questi quello con cui ha avuto maggior successo ed è noto a livello internazionale è Super Strong Machine.

La notorietà del suo personaggio gli è valsa un certo numero di imitazioni come tributo alla sua persona.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Debutta nella New Japan Pro Wrestling il 26 agosto 1978 in un incontro contro Yoshiaki Fujiwara.

Nel novembre del 1982 viene inviato, come consuetudine, dalla sua federazione all'estero per affinare il proprio personaggio e le proprie abilità. Le mete scelte sono il Messico ed il Canada

Nella canadese Stampede Wrestling di Stu Hart utilizza dapprima personaggi basati sulla cultura pellerossa, quali Sonny Two Rivers e Billy Two Eagles, per poi creare il suo personaggio più famoso e popolare, Super Strong Machine (letteralmente Macchina Super Forte).

La popolarità dello stesso gli vale un'imitazione-tributo compiuta nell'americana World Wrestling Federation, che vide coinvolti per alcuni mesi nella cosiddetta faida delle macchine personaggi del calibro di Hulk Hogan ed Andrè il Gigante.[1] .

Dopo un breve periodo nella All Japan Pro Wrestling nel 1986, l'anno successivo ritorna dià alla federazione d'origine, dove ottiene un notevole successo nella categoria di coppia e buoni risultati nei tornei.

Tra il 1994 ed il 2000 si esibisce sotto il suo vero nome.

Tornato a lottare come Super Strong Machine si schiera con i cattivi della NJPW sotto il nome di Black Strong Machine (Macchina Forte Oscura) e poi torna a recitare il ruolo del face nella AJPW, come Super Love Machine (Forte Macchina dell'Amore).

Attualmente è tornato a esibirsi nella NJPW.

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • PWI lo collocò al posto #105 tra i 500 miglior lottatori dall'anno nella classifica PWI 500 nel 1997[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Graham Cawthon, WWF Show Results 1986, 24 giugno 1986. URL consultato il 1º luglio 2007.
    «(Shown: July 5)».
  2. ^ http://www.100megsfree4.com/wiawrestling/pages/pwi/pwi50097.htm

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]