Sunfish

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sunfish
Sunfish.JPG
Sunfish in navigazione
Flag of the United States.svg
Tipo Deriva
Classe velica Sunfish
Cantiere Alcort, AMF
Varo 1º modello 1954
Caratteristiche tecniche
Lunghezza fuori tutto 4,2 m
Lunghezza al galleggiamento 4,2 m
Larghezza 1,2 m
Immersione con deriva 0,40 m
Peso 59 kg
Superficie randa 7 m²
Equipaggio 1/2

Il Sunfish è una diffusa deriva introdotta negli anni '50. Può portare fino a tre persone ma viene generalmente condotta in singolo. Le sue ridotte dimensioni e peso permettono il trasporto sul portapacchi di una normale vettura. Il Sunfish viene utilizzato come deriva per uscite giornaliere e in regate in tutto il mondo.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il Sunfish può essere governato tramite una sola scotta e la barra del timone; è presente anche la drizza della randa che però non viene regolata in navigazione. Nei Sunfish attrezzati da regata si aggiunge un cunningham e un vang per regolare meglio la forma della vela. L'unica vela triangolare (vela latina) è inferita su di una penna ed il boma tramite una scotta arrotolata intorno all'armo e passante per degli ochielli presenti sulla vela.

Una sola persona può facilmente governare il Sunfish, il minimo bordo libero, la ridotta altezza dell'albero, privo di sartie e il piccolo pozzetto autosvuotante la rendono facile da gestire in caso di scuffia (rovesciamento). Lo scafo quasi piatto e la potenza della vela latina rendono molto facile portare in planata il Sunfish. Grazie al suo costo ridotto e alla facilità di conduzione ha incontrato una notevole popolarità, soprattutto negli Stati Uniti.

Regata[modifica | modifica wikitesto]

Si tengono ogni anno campionati regionali, nazionali e mondiali. Recentemente il XXXVII Campionato del Mondo si è tenuto in New Jersey (USA), vinto da Sebastian ¨Chan¨ Mera della Repubblica Domenicana.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni 1940, Cortlandt Heyniger and Alex Byran fondarono la ditta Alcort[1] (sincrasi dei loro nomi).

La prima barca costruita dall'Alcort è stata il Sailfish. Lanciato nel 1945 era il predecessore del Sunfish avendo le stesse dimensioni e identico armo, differiva per lo scafo, in legno e compensato marino, ancora più semplice del Sunfish, privo di pozzetto, simile a una grossa tavola da surf con una deriva di legno che si infilava in una fessura passante lo scafo. Veniva venduto in kit per l'autocostruzione o come barca finita.

Carl Meinelt - uno dei primi dipendenti dell' Alcort - creò il primo modello di Sunfish, ancora in legno e compensato, nel 1951 come kit di montaggio. Dal 1959 lo scafo venne commercializzato in fibra di vetro. Attualmente, i diritti di costruzione del Sunfish sono detenuti dalla LaserPerformance.

La clsse Sunfish divenne popolare tra gli anni 1960 e 1970. L'associazione di classe fu fondata dall' AMF/Alcort nel 1969 e divenne la Classe Internazionale Sunfish (ISCA) nel 1984 con il riconoscimento ufficiale da parte della International Yacht Racing Union (ora la International Sailing Federation).

Evoluzione[modifica | modifica wikitesto]

La barca è stata modificata nel 1972 con la modifica dell'attacco del timone, per ovviare al problema dello sgancio (previsto per proteggere il timone dagli urti contro bassi fondali o scogli) del timone in caso di violente manovre.

Nel 1970 AMF lanciò un nuovo tipo di chiglia arrotondata denominata AMFlite e dopo il 1972 un'ulteriore modifica: Windflite mantenendo, in entrambi i casi, lo stesso modello di coperta del Sunfish tradizionale.

Super Sunfish[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1976 fino al 1980 l'AMF costrui una variante denominata Super Sunfish. La modifica consisteva nell'introduzione di un armo simile a quello del Laser (barca a vela). Il Super Sunfish veniva venduto anche come kit di modifica per i Sunfish esistenti.

La superficie velica maggiore consentiva una maggiore velocità a discapito di una maggiore complicazione dell'armamento.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ www.teamvanguard.com

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

vela Portale Vela: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di vela