Sumbar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sumbar
Stati Iran Iran
Turkmenistan Turkmenistan
Lunghezza 245 km
Bacino idrografico 8300 km²
Sfocia Atrek

Il Sumbar (detto anche Sari-su, Sara-su e Ṣáríṣú) è un fiume che scorre nel Turkmenistan meridionale e nell'Iran settentrionale. È un affluente dell'Atrek. Il nome Sari-su significa «acqua gialla» in lingua turca, ma viene usato anche per indicare vari altri fiumi.

Il Sumbar è lungo 245 km e drena un bacino di 8300 km². Nasce sui monti Kopet Dag, in Iran, e scorre verso il Turkmenistan. Per un lungo tratto, prima di raggiungere l'Atrek, il Sumbar corre parallelo ad esso, dal quale è separato da una catena di colline dette Marábeh[1]. A partire dal luogo in cui il Sumbar si congiunge all'Atrek, a 37°59′28″N 55°16′29″E / 37.991111°N 55.274722°E37.991111; 55.274722, quest'ultimo fiume forma il confine tra Turkmenistan e Iran.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fraser, James Baillie (1838) "Notes on the Country Lying between the Meridians of 55° and 64° East, and Embracing a Section of the Elburz Mountains in Northern Khorásán" Journal of the Royal Geographical Society of London 8: pp. 308-316, p. 310

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]