Sulpicia Dryantilla

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Antoniniano di Sulpicia Dryantilla augusta. Le monete di Regaliano e di sua moglie furono coniate sopra monete di imperatori precedenti (questo è stato sopraimposto ad un antoniniano di Massimino il Trace), e provengono tutte dalla zecca di Carnuntum, in Pannonia

Sulpicia Dryantilla (... – ...) è stata una augusta dell'Impero romano, probabilmente moglie di Regaliano.

Dryantilla è nota per delle monete ritrovate in Pannonia e, sebbene non venga nominata dalle fonti letterarie, viene considerata la moglie di quel Regaliano che si ribellò contro Gallieno nel 260. Probabilmente di rango senatoriale, apparteneva ad una famiglia licia, di rango senatoriale sin dal II secolo, di cui fece parte anche una certa Sulpicia Dymiana, forse la sorella o la cugina di Dryantilla.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Morris, John, Arnold Hugh Martin Jones e John Robert Martindale, The prosopography of the later Roman Empire, Cambridge University Press, 1992, ISBN 0521072336, p. 273.
  • Temporini, Hildegard, e Wolfgang Haase, Aufstieg und Niedergang der römischen Welt, Walter de Gruyter, ISBN 3110049716, p. 852.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]