Sula nebouxii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Sula piediazzurri
Booby.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Suliformes
Famiglia Sulidae
Genere Sula
Specie S. nebouxii
Nomenclatura binomiale
Sula nebouxii
Milne-Edwards, 1882
Areale

Blaufußtoelpel (Sula nebouxii) world2.png

La sula piediazzurri (Sula nebouxii Milne-Edwards, 1882) è un curioso uccello della famiglia dei Sulidi.

Sistematica[modifica | modifica sorgente]

Ne esistono due sottospecie:

  • Sula nebouxii nebouxii Milne-Edwards, 1882 (sula piediazzurri comune);
  • Sula nebouxii excisa Todd, 1948 (sula piediazzurri delle Galapagos).

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

La sula piediazzurri è un uccello marino che raggiunge gli 85 centimetri di lunghezza e il chilo e mezzo di peso. La peculiarità principale è l'intenso colore azzurro dei suoi piedi palmati che sfoggia durante il corteggiamento e il volto dall'aria comica. Come le altre sule possiede un corpo adatto alla vita acquatica, molto slanciato e affusolato con ali strette per non subire danni negli impatti con la superficie dell'acqua. Il maschio è più piccolo e agile della femmina e per questo i suoi tuffi sono spettacolari. Infatti il maschio riesce ad immergersi anche nelle acque costiere, tra gli scogli e nelle pozze d'acqua tra le rocce. Le livree sono uguali nei due sessi. Oltre ai piedi azzurri la sula piediazzurri possiede un tipico capo striato con sfumature che vanno dal giallo al grigio, petto, parte inferiore di corpo e ali chiaro tendente al celeste, becco grigio-azzurro e dorso bruno intenso.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

La sottospecie S. n. nebouxii è diffusa nel Messico occidentale, nella California occidentale e in Perù. La sottospecie S. n. excisa è diffusa nelle regioni nord-occidentali del Sud America e in particolare la si incontra nelle Isole Galapagos e in Ecuador.

Habitat[modifica | modifica sorgente]

Come tutte le sule, la piediazzurri ama le regioni costiere e le isole rocciose con scogliere a picco. È un migratore parziale, cioè compie brevi tragitti per nidificare, soprattutto tra Isole Galapagos e terraferma (Perù, Ecuador, Colombia, Messico e Centroamerica).

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Questo agile uccello è esclusivamente piscivoro. La caccia avviene lungo le coste, ma più spesso in mare aperto. I tuffi delle sule sono eccezionali: si lanciano dalle scogliere o in volo da trenta metri di altezza con le ali spiegate e appena sopra la superficie dell'acqua le ripiegano alla velocità di circa cento chilometri orari. Cacciano da soli, ma a volte si possono vedere piccoli gruppi muoversi insieme. Nella dieta rientrano pesci volanti, sardine, calamari, sgombri e acciughe.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Femmina intenta alla cova.

Le sule nidificano in grandi colonie su isole o su scogliere inaccessibili ai predatori nel periodo tra dicembre e gennaio. Il corteggiamento è molto spettacolare: i maschi di sula piediazzurri prima volano attorno alla femmina, poi camminano al suolo sollevando esageratamente i piedi, cercando di mettere in mostra il bel colore azzurro ed emettono fischi lunghi con il capo rivolto verso il cielo mentre dispiegano le piume. Infine offrono parti per la costruzione del nido. Nel nido vengono deposte da due a tre uova dal guscio bianco, che verranno covate per 42 giorni dalla femmina sulle zampe molto vascolarizzate.
Il piccolo, molto esile, rimarrà tra le zampe della madre per un altro mese dopo la schiusa.

Galleria immagini[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) BirdLife International 2008, Sula nebouxii in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.
  • AA. VV. (2005), Grande enciclopedia per ragazzi, Animali, Vol. 2 Uccelli e Mammiferi, Pag. 31, Edizione Speciale per la Repubblica su licenza Mondadori. ISBN 0-390-10729-0
  • Harris, M. 2001. "Sula nebouxii" (On-line), Animal Diversity Web. Accessed April 30, 2007 su ADW

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • Sula nebouxii in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.
uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli